Come fare i capelli blu

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molti personaggi dello spettacolo sono soliti sfoggiare delle capigliature decisamente fuori dagli schemi e, negli ultimi tempi, sempre più "star" hanno scelto di osare anche sul colore dei propri capelli: dal fucsia al verde, passando per il blu e il rosso fuoco, davvero nessun colore audace è stato trascurato. Se siete tentati anche voi di sperimentare una tinta esagerata e fuori dal comune, leggendo questa guida potrete ricevere qualche utile consiglio su come tingere i capelli. In particolare, verrà illustrato il procedimento su come fare i capelli blu.

26

Decolorare i capelli

Per utilizzare colori come il blu, il viola o il fucsia, è quasi sempre necessario effettuare una decolorazione dei capelli, in particolare per i capelli scuri: applicare questo tipo di colorazione su un capello naturale infatti è praticamente inutile, perché, oltre ad essere poco visibile, il colore appassirà e sparirà completamente davvero in pochi giorni. Per decolorare i capelli, bisogna sciogliere le bustine di schiarente in acqua ossigenata, ottenendo un composto che andrà steso sui capelli da trattare e lasciato in posa. Questa parte è davvero quella più delicata, perché i prodotti chimici utilizzati sono molto aggressivi, e c'è il rischio di bruciare i capelli o comunque di sfibrarli ed indebolirli.

36

Applicare il colore

Il passo successivo è consiste nell'applicazione del colore, il quale dovrà essere steso con l'aiuto di un pettine a denti stretti, per distribuirlo un modo uniforme evitando di tralasciare zone nascoste. Questo tipo di colorazioni va lasciato in posa per circa 30-40 minuti, per poi passare al risciacquo con abbondante acqua tiepida. Se in alcuni punti il colore non ha preso bene, si può procedere con una seconda applicazione, solo sui punti in cui si ritiene necessario. Quando si laveranno i capelli appena colorati, sarà assolutamente normale perdere molto colore: non preoccupatevi e continuare a risciacquare finché l'acqua di lavaggio non sarà tornata limpida.

Continua la lettura
46

Prolungare la durata

La tinta blu dura circa due settimane e può capitare che con i lavaggi tenda a sbiadirsi, assumendo un tono prima tendente al verde e poi al biondo spento. Ovviamente, questa non è una regola, bensì dipende sempre dal tipo e dal colore di partenza della vostra capigliatura. Per i toni del biondo chiaro o chiarissimo, sia naturali che tinti, non essendo neanche necessaria la decolorazione, il colore blu tende a mantenersi quasi intatto e mediamente può durare fino a 3-4 settimane.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come scegliere lo Shatush in base alla carnagione

Negli ultimi anni lo shatush ha iniziato ad impazzare tra la moda capelli di tutto il mondo, ad iniziare dalle VIP fino alle persone comuni. Praticamente è uno schiarire i capelli di diverse tonalità ed avere questo effetto schiarito come quando si...
Capelli

Capelli: come passare dal castano scuro al biondo

Un famoso detto recita: "gli uomini amano le bionde", ma è anche vero che le donne si amano bionde. Si spiega così il motivo per cui sono davvero tante le donne che all'improvviso decidono che è arrivato il momento di dare una svolta al proprio look....
Capelli

Come scegliere lo shatush

La moda dello shatush negli ultimi tempi, spopola soprattutto tra i vip e i personaggi dello spettacolo che hanno lanciato questa nuova tendenza trandy. Lo shatush, consiste nella decolorazione delle punte dei capelli, che può anche partire da metà...
Capelli

Come realizzare l'ombre hair

La cura dei capelli rappresenta un fattore di fondamentale importanza per le donne di qualsiasi età; c'è infatti chi li modella, chi li tinge nelle tonalità più disparate e chi se li fa tagliare in maniera particolare. A tal proposito, le tecniche...
Capelli

Come realizzare una tintura chiara su capelli scuri

I capelli sono la cornice del nostro viso, per questo motivo è importante averli sempre ordinati e curati. Da qualche anno è molto di moda, sopratutto tra i giovani, l'hairstyling e cioè l'arte del tagliare e dell'acconciare i capelli. Soprattutto...
Capelli

Come diventare bionda senza rovinare i capelli

Diventare bionda è sicuramente un'impresa davvero difficile, poiché bisogna porre la massima attenzione alle varie tecniche per non rovinare i capelli e non rischiare di diventare color paglia. I capelli biondo platino si possono ottenere anche in casa,...
Capelli

Come scegliere lo shatush in base al colore dei capelli

Lo shatush nasce negli anni sessanta nei saloni di New York e Hollywood. Fu riportato in voga dal famoso hair stylist Aldo Coppola e ad oggi continua ad essere un grande successo. Per ottenere la schiaritura dello shatush non si deve partire in modo...
Capelli

Come realizzare gli ombrè hair a casa

Originariamente le tinte per capelli avevano la funzione di coprire i capelli bianchi. Con il tempo poi, le donne hanno iniziato a tingersi per il piacere di farlo. I parrucchieri di ogni parte del mondo hanno studiato tecniche di colorazione davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.