Come Evitare Che La Lana Lasci I Peli Sui Vestiti

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando inizia l'inverno si vedono indosso alle persone capi particolari, come sciarpe, cappelli e maglioncini, tutti prettamente in lana. Essi sono ottimi per sopportare il freddo, se di lana pura, in quanto riesce a mantenere inalterato la temperatura corporea di una persona. Però purtroppo noi donne ci dobbiamo porre sempre le stesse questioni: Come poter utilizzare questi magnifici capi senza rovinare ciò che indossiamo assieme ad essi? Cosa fare affinché la lana non lasci peli sui vestiti? Ecco per voi una breve guida che potrà aiutarvi ad eliminare questo problema alla radice. Ed oltre a non avere più questo problema vi assicuro che avrete dei vestiti sempre perfetti, da far invidia a chiunque.

26

Occorrente

  • Capo in lana
  • Detersivo delicato o shampoo
  • Sacchetto in plastica richiudibile
  • Freezer
  • Bacinella oppure lavatrice, se ha il lavaggio a mano a 20°c
36

Prima di tutto questi capi devono essere assolutamente lavati seguendo le istruzioni delle etichette applicate ad essi. In tutte vi è scritto che questo deve essere eseguito esclusivamente a mano ad una temperatura di 20°c circa, questo anche perché la lana tende a restringersi facilmente a temperature più elevate. Nel caso della lana non si deve dare molta importanza al problema dei germi che ci si pone molto spesso, lavando molti indumenti anche a temperature superiori a 60°c. Anche perché non sarebbe bello vedere un maglioncino nuovo dopo essere stato lavato a 90°c. Certo avrete ucciso tutti i germi, ma poi il vostro maglioncino potete regalarlo ad una bambina di 5 anni.

46

Come seconda cosa bisogna far attenzione a quale tipo di detersivo utilizzare. Per non rovinare il capo assolutamente bisogna utilizzare un detersivo delicato, uno apposta per la lana, oppure se si vuole risparmiare un po' si può utilizzare lo shampoo per capelli. Una volta lavato e risciacquato MAI strizzare con troppo energia. Siccome oggi esistono anche lavatrici con il lavaggio "a mano" che lava a 20°c in modo molto simile al vero lavaggio a mano bisogna fare molta attenzione ai numeri di giri al minuto della centrifuga: bisogna mantenerli nelle quantità minime. La centrifuga non fa altro che strizzare i panni quindi se si usa la centrifuga a giri molto elevati il capo si potrebbe rovinare.

Continua la lettura
56

È importante porre il capo ad asciugare all'aria aperta, possibilmente su un piano orizzontale così da non andare ad incidere sulla sua forma naturale. Poi basta procurarsi un sacchetto di plastica richiudibile e infilare al suo interno il capo ben asciutto. Infine si deve porre il tutto all'interno di un freezer e lasciar riposare per 2/3 ore. Cosa importante: togliere il maglioncino dal freezer almeno una mezz'oretta prima di indossarlo, altrimenti invece di tenervi calde vi farà diventare dei piccoli ghiaccioli.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • E' preferibile sempre lavare il capo a mano piuttosto che usare la lavatrice, anche se oggi il tempo è poco il risultato è incomparabile

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Consigli da non perdere per indossare i vestiti estivi in autunno

I vestiti dalle allegre stampe floreali, colorate e vivaci, e dai tessuti leggeri e sottili, come la seta, l'organza ed il tulle, rendono gli outfit estivi sempre perfetti ed alla moda. I vestiti estivi, però, possono anche trasformarsi nei protagonisti...
Moda

Come far tornare nuova la lana usata

Capita spesso di avere meglioni, sciarpe o altri indumenti di lana inutilizzati. È possibile recuperare la lana utilizzata per creare nuovi gomitoli. È inoltre possibile far tornare nuova la lana di vecchi cuscini o di maglioni infiltriti. In questa...
Moda

Come Utilizzare Il Vino Per Tingere Di Bordeaux I Vestiti

Pensiamo a poche decine di anni fa, alle nostre nonne e bisnonne che compravano le matasse di lana bianca al mercato per tingerle con mezzi naturali: zafferano per il giallo, foglie di ortica per il verde, thè o caffè per il marrone... Oggi possiamo...
Moda

Come scegliere i vestiti giusti

Scegliere l'abbigliamento giusto e quello più appropriato per ciascun tipo di occasione è sempre stato uno dei principali problemi che hanno un po' tutte le persone nella loro quotidianità. Soprattutto quando la mattina si va particolarmente di fretta...
Moda

Come tingere i vestiti per rinnovare il proprio guardaroba

Le mode corrono con troppa velocità. Lo stesso discorso vale anche per l'abbigliamento, con tendenze sempre nuove e differenti. Tutto questo vi conduce ad una continua evoluzione, riguardante sia i modelli che i colori. In alcune circostanze, rischiate...
Moda

Come indossare la lana bouclè

Come tanti di noi sapranno, la lana bouclè costituisce un intreccio di due o più filamenti che danno vita ad una trama sempre diversificata nella forma o nel colore. In effetti è possibile intrecciare tonalità diverse fra loro, in modo da rendere...
Moda

5 regole per mantenere la lana sempre morbida

A chi non è capitato di rovinare un capo di abbigliamento che avevamo particolarmente a cuore o ci stava davvero bene? Per tal motivo in questa guida daremo 5 regole semplici ed utili per mantenere in un perfetto stato i vostri capi di lana, ma soprattutto...
Moda

Come personalizzare vecchi vestiti

Riciclare è sicuramente un gesto quotidiano di responsabilità sociale. Infatti, riutilizzando alcuni vestiti, è possibile risparmiare una notevole somma di denaro. Personalizzare è anche divertente, stimola la creatività e può essere un hobby da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.