Come evitare bollicine d'aria sullo smalto

Tramite: O2O 25/06/2017
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come evitare bollicine d'aria sullo smalto

La donna ama curare le proprie mani ed a qualsiasi età lo smalto diviene un modo per farlo. Si inizia da tinte neutre e tenui, piano piano si imparano le tecniche più sofisticate e si arriva a fare delle vere e proprie opere di nail art sulle nostre unghie. È triste però dopo avere trascorso parecchio tempo per la manicure, scoprire che ci sono delle bollicine d'aria sullo smalto. Ecco come possiamo evitare questo sconveniente imprevisto.

25

Agitare prima dell'uso

Prima di tutto, non dobbiamo scuotere lo smalto all'interno del suo contenitore, agendo in questo modo infatti, formiamo molte bolle d'aria dentro al composto, che impiegano del tempo prima di sparire. Se inavvertitamente lo abbiamo fatto, per eliminare le bollicine, non ci rimane che sfregare la boccetta tra le due mani in modo che salgano in superficie e quindi se ne vadano. Lo smalto, inoltre, specialmente durante i mesi caldi è preferibile conservarlo in frigorifero, o in un ambiente fresco così eviteremo che si secchi e divenga difficile da stendere senza bollicine. Con un po' di pazienza e tempo potremo creare delle unghie originali e perfette, senza dovere ricorrere all'estetista. In fondo solo noi conosciamo perfettamente i nostri gusti e siamo in grado di soddisfarli.

35

La stesura

Le dita delle mani, quando stendiamo lo smalto, poi, devono essere perfettamente asciutte, per evitare che l'umidità contenuta in esse passi sulle unghie dopo avere terminata l'applicazione dello smalto. Stendere due strati di smalto è buona regola, se ne mettiamo una sola, rischiamo di darla troppo abbondante e creare in questo modo molte bollicine. Per correttezza si dovrebbe stendere un primo strato di smalto trasparente, lasciare asciugare perfettamente, poi uno strato del nostro colore preferito, aspettare finché non è asciutto bene, un secondo strato, aspettare la perfetta essiccazione e poi passare le unghie con il top coat.

Continua la lettura
45

Smalti densi

Meglio evitare di prendere gli smalti che sono molto densi. Come spiegato precedentemente, infatti, le bollicine di aria salgono in superficie prima di scomparire ed è difficile che questo succeda se lo smalto, essendo troppo denso, non permette a loro di salire. Se lo smalto diventa denso, inoltre, perché è troppo vecchio, non occorre gettarlo, nelle istruzioni si può trovare il modo per renderlo più fluido in modo di poterlo usare completamente. È indispensabile chiudere la boccettina non appena si è finito di applicare lo smalto e cercare di lasciarla aperta per poco tempo durante l'operazione. Se lasciamo il contenitore senza il tappo, la parte di acqua evapora, rendendo lo smalto più denso e più difficile da stendere, oltre che creare le antipatiche bollicine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura del Corpo

5 consigli per evitare che lo smalto rovini le unghie

Mantenere le unghie ben curate non è assolutamente semplice come può sembrare. Lo smalto è un prodotto essenziale nella vita di ogni donna; aiuta infatti a risaltare il proprio look e la propria personalità. Molto spesso però applicare costantemente...
Cura del Corpo

Come salvare lo smalto dal cloro della piscina

Ogni donna ama curarsi nel modo più disparato, prendendosi cura dei propri capelli, della propria pelle e del proprio make-up. Le donne amano anche curare le proprie mani applicando non solo delle creme nutrienti e idratanti, ma anche stendendo spesso...
Cura del Corpo

Come preparare le unghie all'applicazione dello smalto

Per preparare perfettamente le vostre unghie all'applicazione dello smalto non bisogna tralasciare alcuni piccoli step che vi permetteranno di ottenere una manicure perfetta anche a casa. Non sono necessari molti prodotti ma solo tanta buona volontà...
Cura del Corpo

Come ottenere una manicure duratura

Avere delle unghie curate, con una manicure che ci piace, sicuramente può aiutarci ad apprezzarci di più, oltre che a rendere più belle le nostre mani; quante volte, però, succede di vedere lo smalto, applicato con tanta cura e dedizione, sbeccarsi...
Cura del Corpo

Come proteggere i denti dalle macchie

Il sorriso è una delle più potenti armi di seduzione. La cura e l'igiene dei denti, quindi, è essenziale per poter mostrare ai nostri interlocutori un sorriso, non solo bello ma soprattutto sano. I denti, però, sono molto delicati e soggetti a continuo...
Cura del Corpo

Come spingere indietro le cuticole

Per far aderire lo smalto all'unghia e avere una manicure quasi perfetta, c'è bisogno di spingere indietro le cuticole. Anche per quanto riguarda la pedicure, si procede senza tagliare le fastidiose pellicine. Una brava estetista sa quando ricorrere...
Cura del Corpo

Come fare la manicure russa

Si sta facendo sempre più largo, nel panorama dei trattamenti cosmetici per il corpo, la cosiddetta manicure russa. Praticata dalle professioniste russe esperte nella ricostruzione delle unghie, si tratta di un'innovativa tecnica che consente di avere...
Cura del Corpo

Come curare le unghie dopo la rimozione del gel

Il gel per unghie si differenzia dallo smalto tradizionale per texture, applicazione e la durata. Il gel infatti è di semplice stesura e va fissato usando la lampada (o fornetto) a raggi UV essenziale per la polimerizzazione. Il vantaggio di questo prodotto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.