Come eliminare definitivamente i pidocchi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I pidocchi sono un problema abbastanza frequente, soprattutto nei bambini delle scuole materne ed elementari. Si prendono attraverso il contatto tra capelli, scambiandosi i nastrini ed i cappelli oppure avvicinandosi con la testa. Le uova dei pidocchi possono essere facilmente riconosciute perché sono davvero difficili da staccare rispetto alla forfora e si riesce a toglierle solo tirando bene con un pettinino specifico. Alcuni accorgimenti da evitare sono sicuramente quelli di non dormire sugli stessi cuscini di una persona o un bambino che li ha presi, di non avvicinare le teste, di utilizzare altre spazzole ed evitare di mescolare nastrini per le bambine. Solitamente, è più facile che li prendano le bambine perché hanno la capigliatura più lunga, ambiente favorevole per la vita e la riproduzione di questi insetti. In questa guida, vi spiegherò come eliminare definitivamente i pidocchi.

26

Occorrente

  • Shampoo e balsamo contro i pidocchi
  • Pettine a denti stretti
  • Aceto
36

Acquistare un prodotto apposito per pidocchi

Il primo metodo per eliminare i pidocchi è quello di andare in farmacia o in erboristeria ed acquistare un prodotto apposito. Generalmente, è possibile comperare sia il balsamo (o lozione) che lo shampoo. Se i pidocchi sono tanti o vi siete accorti che hanno covato molte uova, vi conviene acquistare sia lo shampoo (utilizzato anche come prevenzione futura) sia la lozione, che eliminerà definitivamente il tutto. Mettete immediatamente la lozione o la schiuma sulla testa "contaminata" e lasciatela per il tempo di posa necessario scritto sulla confezione.

46

Pettinare ed eliminare i pidocchi morti

Successivamente, risciacquate il tutto ed effettuate un lavaggio normale per aiutare il processo di eliminazione. Quando avrete finito, mettete il bambino a testa bassa nella vasca o nel lavandino ed iniziate a pettinarlo con il pettine a denti stretti, facendo una piccola pressione. Partite dal fondo dei capelli, proprio dove c'è l'attaccatura e spingete fino ad arrivare alla fine del pelo, gettando i pidocchi morti e le uova dentro la vasca.

Continua la lettura
56

Utilizzare l'aceto per il lavaggio frequente

Per evitare che si riformino, lavate le federe, i cappellini e tutto ciò che è venuto a contatto con la testa per evitare che le uova si trasferiscano di nuovo sul capo. Per i bambini, è meglio rasare i capelli e tenerli il più corti possibile. Per quanto riguarda le bambine, è consigliabile mantenere un taglio corto o, se non è possibile, tenere legati i capelli ed evitare che vengano a contatto con quelli degli altri. Un ultimo consiglio è quello di sfruttare le proprietà dell'aceto per il lavaggio frequente, poiché si tratta di un ingrediente che ha un odore sgradevole per i pidocchi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come eliminare i pidocchi

Contrariamente alle credenze popolari, il contagio non avviene per scarsa igiene personale o degli ambienti, né per trasmissione a carico di animali a pelo lungo. Esso è dovuto al contatto diretto e allo scambio di sciarpe, indumenti vari, spazzole,...
Capelli

Come creare uno shampoo anti-pidocchi

Ogni anno quando inizia la scuola la preoccupazione di noi genitori è rivolta ad un pericolo che è sempre in agguato ovvero il diffondersi della pediculosi, che nello specifico significa infezione da microbi e parassiti meglio conosciuti in gergo come...
Capelli

Come combattere i pidocchi

A ciascuno di noi, almeno una volta nella vita sarà capitato di avere a che fare con i pidocchi, specie in età scolare. Generalmente la causa dei pidocchi non è sempre sinonimo di mancata pulizia anzi al contrario questi nocivi parassiti trovano terreno...
Capelli

I migliori rimedi per rimuovere i pidocchi

I pidocchi sono un problema molto diffuso soprattutto nei bambini. Questi parassiti attaccano il cuoio capelluto deponendo anche le loro uova e moltiplicandosi. Ci sono diverse soluzioni per rimuovere i pidocchi in modo definitivo sia nei bambini che...
Capelli

Come prevenire i pidocchi in modo naturale

I pidocchi sono insetti molto piccoli, difficilmente visibili ad occhio nudo. Di colore grigio-bianco, infestano il cuoio capelluto. Lasciano sulla cute una sostanza liquida pruriginosa per una migliore adesione al capello. La riproduzione dei pidocchi...
Capelli

Come eliminare l'effetto crespo dai capelli ricci

I capelli ricci sono difficili da guarire e richiedono particolari attenzioni, dallo shampoo fino alla piega. Molto spesso, coloro che hanno questo genere di capigliatura si trovano a dover fronteggiare uno sgradevole problema. L'effetto crespo determina...
Capelli

Come eliminare l'odore di frittura dai capelli

Chi cucina sa benissimo che significa stare davanti ai fornelli e, quando capita di friggere pesci o altro cibo inevitabilmente sia quello che indossiamo che la nostra pelle si impregna di questo odore di frittura che poi diventa nauseante. Tuttavia anche...
Capelli

Come eliminare il cloro dai capelli

Il cloro è una sostanza chimica che viene anche usata come disinfettante nelle piscine per assicurare un'acqua pulita e compatibile con l'alta frequentazione dei nuotatori, specie durante l'estate.Tuttavia il cloro si attacca inevitabilmente ai capelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.