Come disinfettare i buchi alle orecchie

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Come disinfettare i buchi alle orecchie

Chi non apprezza gli straordinari orecchini che abbelliscono i lobi degli orecchi? Sono poche le donne e, perché no, anche gli uomini che si sono fatti fare o hanno intenzione i buchi alle orecchie. Mettiamo in chiaro però che, anche se non è un intervento chirurgico, le attenzioni e le cure devono essere sia preventive, che successive. I lobi e soprattutto dove sono praticati i buchi vanno disinfettati minuziosamente, per evitare infezioni, anche gravi. Ricordiamo inoltre di rivolgersi a centri specializzati e non a ciarlatani. I primi orecchini dovranno essere sterili, così come gli attrezzi per praticare i buchi.

27

La disinfezione preventiva

Se la procedura per praticare i buchi agli orecchi non è corretta, potrebbero comparire rossori, allergie, pus, fino ad arrivare alla febbre ed infezioni ben più gravi e difficilmente curabili. È bene quindi disinfettare i lobi, dopo averli accuratamente lavati ed asciugati, senza irritarli con sostanze troppo invasive. Gli addetti ai lavori hanno disinfettanti appropriati e l'orecchino che viene usato per realizzare il buco è sterile. Deve essere di oro 18 carati, rimane in sede per almeno un mese.

37

Disinfezione successiva e cicatrizzazione

Dopo che è stato praticato il foro nei lobi, non si deve rimuovere gli orecchini, finché non si formeranno le crosticine e si toglieranno da sole. Facciamo attenzione che il buco rimanga asciutto e non ci sia la presenza di liquidi giallognoli o pus. L'igiene deve essere curata e giornaliera. Evitiamo alcool o perossido d'idrogeno per la pulizia dei lobi. Questi disinfettanti non accelerano, ma rallentano la cicatrizzazione. Uno dei disinfettanti, da preferire è il mercurio cromo o antisettici che contengono benzalconio cloruro. La pulizia va effettuata un paio di volte al giorno, per almeno sei settimane. È bene che gli orecchini vengano rigirati dentro al buco, perché non si attacchi. Naturalmente la disinfezione va fatta prima e dopo le rotazioni e non è il caso di nuotare o venire in contatto con agenti batterici.

Continua la lettura
47

Igiene accurata, disinfezione delle mani

Laviamoci molto bene, più del solito. Non tocchiamo le parti bucate, senza aversi disinfettato le mani. Gli orecchini vanno tenuti anche di notte, affinché non si chiudano i buchi. Laviamo accuratamente le orecchie con detergenti neutri e non aggressivi. Per evitare la formazione di crosticine sarebbe bene spalmare della vasellina. Teniamo d'occhio i lobi, se dovessero cambiare colore o presentare diversità, rivolgiamoci al medico. Tutto questo è valido anche per i piercing, spesso sottovalutati.

57

Norme igieniche anche dopo la guarigione

È bene continuare la pulizia e la disinfezione, anche dopo le sei settimane richieste per la guarigione. Acqua e sale serviranno per la pulizia quotidiana. Laviamoci con un antibatterici le mani, prima di togliere gli orecchini. Ogni tanto togliamoli per liberare i buchi e lasciare che respirino. Passiamo con un dischetto di cotone, imbevuto di disinfettante, per eliminare eventuale pus, prima di ricorrere al medico. Anche qualche impacco di camomilla lenirà il bruciore o il prurito eventuali.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura del Corpo

Come allargare i fori delle orecchie

La perforazione delle orecchie, in particolare del lobo, è una pratica antichissima utilizzata dalle civiltà tribali per inserire all'interno gioielli e monili. Oggi, invece, i fori alle orecchie vengono fatti per farvi entrare gli orecchini e si tratta...
Cura del Corpo

Come eliminare i peli dal naso e dalle orecchie

Ogni donna vorrebbe un corpo senza peli superflui e, fra quelli maggiormente visibili, i peli del naso e delle orecchie sono davvero antiestetici oltre che fastidiosi. Per eliminare quelli più esterni basta una semplice pinzetta ma il problema si pone...
Cura del Corpo

Come non far notare le orecchie a sventola

A molte persone non piace il proprio aspetto fisico, soprattutto se è presente qualche piccolo difettuccio che si nota facilmente. C'è chi non può proprio vedere il proprio fondo schiena, chi il seno, chi il naso, chi l'addome e chi le orecchie a sventola....
Cura del Corpo

Come disinfettare gli strumenti da manicure

La vita moderna richiede un fisico allenato e in forma. Stiamo attenti al nostro aspetto e, naturalmente, anche alle nostre mani. È necessario, perciò, fare una periodica manicure. Non sempre si riesce ad andare dall'estetista, per questione di tempo...
Cura del Corpo

5 alternative ai cotton fioc

I cotton fioc, i famosi bastoncini di ovatta da sempre usati per la pulizia del padiglione auricolare, sono da tempo oggetto di discussione riguardo i dubbi sulla sua sicurezza. Secondo alcuni medici, il loro uso è dannoso e sarebbe bene evitarli, utilizzando...
Cura del Corpo

Come fare le basette a punta

La moda spesso impone dei modelli da seguire. Infatti, molti uomini preferiscono seguire questo concetto e cambiare spesso anche barba e capelli. Facendo dei tagli moderni e valorizzando le basette in modo adeguato. Le basette sono la barba che cresce...
Cura del Corpo

Bicarbonato di sodio per il pediluvio

Per il pediluvio i rimedi possono essere diversi ma un rimedio sicuramente naturale al 100% consta nell'utilizzo del famoso bicarbonato di sodio in quanto disinfetta ed aiuta ad eliminare la pelle "vecchia" e la pelle "morta" dai piedi, in particolar...
Cura del Corpo

Come fare un piercing finto

La moda dei piercing è sempre molto diffusa, soprattutto tra gli adolescenti, ma non sempre è facile fare dei piercing veri e propri, c'è chi ha paura del dolore, e chi per altri motivi non può realizzarlo. In questa guida ci soffermeremo sulla spiegazione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.