Come depilare le ascelle con la ceretta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La depilazione è una delle procedure periodiche più utilizzate dalle donne che con l'aiuto dell'estetista o da sole a casa tramite l'utilizzo di prodotti specifici, provvede ad eliminare la peluria superflua al fine di ottenere una pelle liscia e morbida. Effettuare la ceretta sulle ascelle è un compito delicato e deve essere effettuato con una certa attenzione. Una delle valutazioni più importanti da tenere in considerazione è che nelle ascelle non devono esservi foruncoli o irritazioni cutanee. Prima di depilare lavare la zona interessata con un detergente delicato ed asciugare accuratamente le ascelle, tamponando con un asciugamano morbido di spugna. Ma vediamo insieme tramite questa guida come depilare le ascelle con la ceretta.

25

Depilazione con ceretta a caldo con barattolino e scaldacera

Come prima cosa, avremo acquistato il tipo di ceretta adatto alla nostra pelle. Meglio orientarsi su di un prodotto per pelli delicate, specie se è la prima volta che lo usiamo. Esistono diversi metodi, quelli più pratici dispongono del prodotto già pronto e solo da far riscaldare nell'apposito fornellino. Starà a noi individuare se acquistare il barattolino con scaldacera e quindi basterà ogni volta riacquistare la nuova ricarica, oppure se preferiamo la versione con le ricariche dotate di rullo per spalamare la cera. Ci saremo munite delle strisce apposite per gli strappi ed eventualmente del bastoncino piatto per stendere la cera. Portiamo in temperatura la nostra cera, quando si sarà sciolta a sufficienza, basterà rigirarla con il bastoncino per verificarne la giusta consistenza. A questo punto, facciamo scendere la cera in eccesso aiutandoci con il bordo del barattolo. Soffiamo un pochino sulla cera calda, per assicurarci di non stenderla ad una temperatura troppo calda. Appoggiamo la stecca con la cera sulla parte da depilare, partendo dall'alto verso il basso e stendendone uno strato uniforme. Ora prendiamo una striscia e facciamola aderire perfettamente avendo cura di coprire tutta la cera. Eseguiamo movimenti di pressione sempre dall'alto verso il basso. Quando siamo sicure che la striscia ha ben aderito allo strato di cera sottostante, prendiamo con le dita la parte bassa della striscia e con un colpo deciso tiriamo verso l'alto. Avremo asportato tutta la cera sottostante con i relativi peli che vi rimarranno attaccati. Se rimane qualche piccolo residuo di cera, appoggiamo una parte di striscia, facciamo pressione e tiriamo nuovamente verso l'alto e così via fino a che non abbiamo rimosso gli eventuali residui. Passiamo subito un pochino di olio secco, se la ceretta è del tipo liposolubile, sulla parte depilata e massaggiamo un pochino per lenire il fastidio degli strappi. Ripetiamo dall'altra ascella lo stesso procedimento.

35

Depilazione con ceretta a caldo con lo spalmacera a rullo

Nel caso in cui andremo ad utilizzare questo metodo, che peraltro, funziona benissimo e si trova facilmente nei negozi specializzati, procediamo nel seguente modo. Lo scopo di questo dispenser è quello di avere già la soluzione pronta per stendere la cera, senza doverla dosare manualmente sul bastoncino. Quindi, una volta raggiunta la temperatura ottimale, tramite apposito scaldacera, estraiamolo dallo stesso, facendo attenzione a non scottarci, tenendolo in posizione verticale da favorire la discesa della cera dalla parte del rullo, stendiamone uno strato sull'ascella da depilare sempre partendo dall'alto verso il basso. Appoggiamo la striscia, facciamo ben aderire, premendo varie volte sempre dall'alto verso il basso e con mano decisa, prendendo il lembo in basso della striscia, strappiamo verso l'alto. Tamponiamo con una salvietta di spugna inumidita di acqua fresca, se la ceretta è di tipo idrosolubile e ripetiamo dall'altra ascella.

Continua la lettura
45

Strisce già pronte all'uso

Se invece, abbiamo scelto questo metodo e cioè quello di utilizzare le strisce pronte all'uso, seguiamo attentamente i suggerimenti indicati sulla confezione. Alcuni tipi, possono richiedere che la striscia venga piegata e tenuta tra le mani per alcuni minuti per riscaldarla un pochino, oppure possono dare altre indicazioni che vanno comunque seguite. Procederemo, una volta tolta la pellicola protettiva sulla striscia già pronta, a farla aderire alla parte da depilare, sempre dall'alto verso il basso. Faremo aderire bene la striscia con la pressione della mano e procederemo come per i modi precedentemente spiegati. Ricordiamoci anche qui di lenire subito la parte depilata con l'apposito prodotto post-depilatorio consigliato. Ripetiamo anche per l'altra ascella lo stesso procedimento.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Ceretta a caldo: come usarla

La ceretta a caldo è composta da una resina che incorpora e trattiene i peli e strappandola, dopo che si è raffreddata, elimina l'inestetico problema alle radici, nel senso vero e proprio. Di solito la possiamo trovare in palline da sciogliere e si...
Prodotti di Bellezza

Come preparare la ceretta per le gambe

Riuscire a preparare una ceretta fai da te è abbastanza semplice, oltre che essere anche economico. Utilizzando il miele, il succo di limone e dello zucchero pottete tranquillamente avere a disposizione una ceretta naturale, efficace e meno dolorosa...
Prodotti di Bellezza

Come schiarire le ascelle

Con l'arrivo della bella stagione, iniziamo a indossare delle canottiere e dei vestiti senza maniche. Può capitare, però, che le nostre ascelle non siano proprio presentabili, e anche un gesto semplice come alzare le braccia per salutare l'amico dall'altra...
Prodotti di Bellezza

Come fare la ceretta alle gambe

"Se bella vuoi apparire un po' devi soffrire" recita un antico detto e sicuramente per molte donne la ceretta è sinonimo di dolore, disagio e sofferenza. Se però viene fatta correttamente, è una delle opzioni più comode e durature per mantenere le...
Prodotti di Bellezza

Come fare la ceretta araba

Quasi ogni donna è passata almeno una volta nella sua vita sotto le mani di un'estetista! La ceretta, dolorosa ma essenziale, ci aiuta a rimanere lisce e perfette per molto tempo, eliminando l'antiestetica presenza dei peli superflui. Eppure, dal passato,...
Prodotti di Bellezza

Come scegliere la ceretta

I peli superflui rappresentano senza dubbio uno dei maggiori problemi che le donne si trovano ad affrontare. Al giorno d'oggi però esistono tantissimi metodi di depilazione che rendono l'eliminazione dei peli molto più semplice. Tra quelli maggiormente...
Prodotti di Bellezza

Come fare ceretta allo zucchero

La ceretta permette di estirpare il pelo alla radice, e quindi di rendere liscia la pelle per molto più tempo. La ceretta allo zucchero ha privilegio di poter essere preparata in casa. È nota anche come Oro di Cleopatra, ceretta all'orientale o ceretta...
Prodotti di Bellezza

Come creare una lozione post-ceretta naturale

Depilarsi per una donna è estremamente importante. Ogni donna deve sempre mantenersi ordinata e pulita, soprattutto nelle parti intime, sulle gambe e sulle parti più pelose che solitamente riguardano le ascelle, i baffi e le braccia. Per depilarsi al...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.