Come curare la cute dei capelli

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Ci sono molte ragioni per cui il cuoio capelluto si disidrata. Allo stesso tempo esistono molti modi per risolvere il problema. Le ghiandole sebacee della pelle producono olio e sebo per lubrificare la cute. Cercate di prendervi cura dei vostri capelli. A volte, il cuoio capelluto può ridurre drasticamente la produzione di sebo, e ciò lo rende pruriginoso ed irritato. Il modo migliore per combattere la secchezza è trattare i capelli con delicatezza. La cute capillare, infatti, ha bisogno di umidità per riparare e rinnovare la pelle ed esistono diversi metodi per curarla. Vediamo insieme come fare.

27

Occorrente

  • Shampoo idratante
  • Balsamo Idratante
  • Acqua tiepida
  • Olio d'oliva, olio di cocco, di ortica, di limone o al basilico
37

Cominciamo parlando dello shampoo per capelli. Se utilizzato ogni giorno, può provocare secchezza della cute e della chioma. Se notate che il vostro cuoio capelluto è piuttosto secco, provate a ridurre la frequenza con cui lavate i capelli durante la settimana. Utilizzare lo shampoo giusto, possibilmente formulato per il vostro tipo di capelli, è il primo passo fondamentale. Per cute e capelli secchi occorre utilizzare uno shampoo idratante, che aggiunge emollienti e oli essenziali. In genere, infatti, il problema della cute secca si presenta proprio perché non c'è abbastanza sebo lungo l'intera superficie del capello.

47

Quando arriva il momento di risciacquare lo shampoo e il balsamo, utilizzate solamente dell'acqua tiepida. L'acqua troppo calda, infatti, può seccare la cute ed i capelli. L'acqua non troppo calda aggiunge un ulteriore livello di protezione alla cute. Attenzione quando asciugate i capelli con il phon, non usiamo l'aria troppo bollente o il cuoio si seccherà ulteriormente. Se non riuscite ad evitarlo, utilizzate un asciugacapelli programmabile, ed selezionare l'impostazione aria fredda, se possibile. Usate con parsimonia anche le piastre e gli arricciacapelli, l'esposizione prolungata a loro calore rovinerà la vostra bellissima chioma.

Continua la lettura
57

Parliamo ora dell'idratazione a secco. Uno dei modi migliori per combattere la secchezza del cuoio capelluto è quello di aggiungere olio. L'olio d'oliva e quello di cocco sono due oli molto popolari nel campo della cura dei capelli. Applicatene una piccola quantità sul cuoio capelluto e massaggiate fino a lubrificarlo bene. L'azione massaggiante stimola i pori della cute a produrre più oli naturali. Altri oli molto utili per questa cura sono l'olio di limone, quello di ortica e l'olio al basilico. Questi tre oli essenziali stimolano la produzione del sebo e aiutano i capelli a crescere più velocemente.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Aggiungete olio per capelli alla vostra cute, se avete intenzione di stare all'aria aperta.
  • Prendetevi sempre cura dei vostri capelli, non trascurateli mai
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come curare i capelli dopo il mare

Acqua, sole, salsedine e vento aggrediscono non solo la pelle ma anche i capelli. Dopo la stagione estiva se non prenderete i dovuti accorgimenti, vi ritroverete con la chioma danneggiata. Quindi, se trascorrerete dei giorni al mare, non sottovalutate,...
Capelli

Come curare i capelli ricci

Capita di frequente che chi ha i capelli ricci cerchi in tutti i modi di renderli lisci: niente di più sbagliato. La lisciatura forzata provoca danni irreparabili, rende la capigliatura eccessivamente secca e ne riduce visibilmente la luminosità. I...
Capelli

Come curare i capelli rossi tinti

Sono oramai tanti anni che porti i capelli tinti e hai utilizzato sempre delle tonalità sul biondo, ma non hai mai azzardato la tonalità del rosso, perché hai sentito dire che i capelli tinti di colore rosso vanno curati molto bene, altrimenti la tinta...
Capelli

Come curare i capelli decolorati

In passato avete eseguito una tintura sui vostri capelli e ora appaiono visibilmente spenti, deboli, e privi di lucentezza? Non disperate, ma sappiate che esistono diversi metodi per riportare alla loro normale vitalità i capelli che hanno subito questo...
Capelli

Come curare i capelli d'estate

In estate i capelli vanno curati in modo particolare perché, tra il calore, quindi i lavaggi frequenti, e l'acqua salata del mare, aumentano le possibilità che vengano danneggiati. Per questo motivo in estate più che nel resto dell'anno bisogna avere...
Capelli

Come curare i capelli colorati

Ebbene sì, ormai quasi tutte noi abbiamo i capelli colorati, per moda o per coprire i terribili e temibili capelli bianchi. Il capello colorato, inutile dirlo, ha bisogno di molte più cure di un capello naturale, proprio perché trattato. Un capello...
Capelli

Come curare capelli secchi e sottili

I capelli lunghi, nei punti in cui sono più sottili e in cui hanno una mancanza di cheratina, tendono a spezzarsi.Se poi si aggiunge alla lunghezza dei capelli anche la loro componente secca e la tendenza a spezzarsi, gli stessi sono soggetti al tanto...
Capelli

Come curare i capelli biondi tinti

Le tinture per capelli, soprattutto quelle con tinte chiare, a causa dei molti agenti chimici con le quali sono composte e dell'ammoniaca contenuta al loro interno, rovinano spesso la corposità dei capelli, sfibrandoli specialmente dopo un utilizzo prolungato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.