Come creare uno shampoo anti-pidocchi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Ogni anno quando inizia la scuola la preoccupazione di noi genitori è rivolta ad un pericolo che è sempre in agguato ovvero il diffondersi della pediculosi, che nello specifico significa infezione da microbi e parassiti meglio conosciuti in gergo come pidocchi. Prevenire, è come per tutte le patologie molto importante, per cui ci sono dei rimedi da adottare di tipo naturale, per evitare di utilizzare quelli chimici vendibili in commercio. Nella seguente guida, passo dopo passo, vi forniremo dei preziosi consigli su come creare in casa un shampoo anti-pidocchi.

25

Acquistare l'occorrente

Gli shampoo che si vendono in commercio sono a base di specifici insetticidi, per cui volendo evitare che sulla testa del nostro bambino si debba utilizzare qualche agente chimico nocivo per la sua salute, possiamo optare per dei prodotti naturali. Nei passi successivi ne indichiamo due, ovvero degli shampoo che si rivelano molto funzionali. La prima cosa da fare è acquistare gli ingredienti e preparare tutto il necessario per procedere alla realizzazione dello shampoo.

35

Scegliere gli oli essenziali

Dei prodotti particolarmente adatti per prevenire i pidocchi, sono quelli a base di oli essenziali e tra questi troviamo l'olio di neem, il tea tree oil e quello di lavanda, che nei test specifici si sono dimostrati molto efficaci in quanto con notevoli proprietà naturali di tipo antisettico, quindi ideali per scongiurare l'invasione sul cuoio capelluto di microbi come i pidocchi. Tuttavia è doveroso aggiungere che molti oli essenziali contengono delle sostanze che possono essere mal tollerate, specie se il bambino ne è allergico, per cui prima di utilizzarli, è importante sincerarsi di questa eventuale condizione. Lo shampoo con questi oli, si rivela dunque ideale per la prevenzione della pediculosi, ed inoltre nel caso ci fossero già delle uova pronte a schiudersi, consente di rendere i capelli docili al pettine stretto (pettinina), in modo da asportarle e scongiurare a priori il diffondersi dei pidocchi.

Continua la lettura
45

Utilizzare sapone neutro e aceto

Un altro tipo di shampoo che si può comodamente e facilmente realizzare in casa, è quello che si ottiene utilizzando del sapone con un Ph neutro, a cui si aggiunge del balsamo e dell'aceto. Il primo prodotto serve ovviamente per la pulizia del cuoio capelluto, il secondo per rendere docili al pettine il capello, e nel contempo fare in modo che la sostanza antisettica applicata non scivoli subito via. Infatti trattandosi del terzo prodotto quindi dell'aceto, il composto si rivela ottimo per prevenire ed eventualmente eliminare definitivamente i pidocchi nel giro di due o tre applicazioni settimanali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come combattere i pidocchi

A ciascuno di noi, almeno una volta nella vita sarà capitato di avere a che fare con i pidocchi, specie in età scolare. Generalmente la causa dei pidocchi non è sempre sinonimo di mancata pulizia anzi al contrario questi nocivi parassiti trovano terreno...
Capelli

Come prevenire i pidocchi in modo naturale

I pidocchi sono insetti molto piccoli, difficilmente visibili ad occhio nudo. Di colore grigio-bianco, infestano il cuoio capelluto. Lasciano sulla cute una sostanza liquida pruriginosa per una migliore adesione al capello. La riproduzione dei pidocchi...
Capelli

I migliori rimedi per rimuovere i pidocchi

I pidocchi sono un problema molto diffuso soprattutto nei bambini. Questi parassiti attaccano il cuoio capelluto deponendo anche le loro uova e moltiplicandosi. Ci sono diverse soluzioni per rimuovere i pidocchi in modo definitivo sia nei bambini che...
Capelli

Come eliminare definitivamente i pidocchi

I pidocchi sono un problema abbastanza frequente, soprattutto nei bambini delle scuole materne ed elementari. Si prendono attraverso il contatto tra capelli, scambiandosi i nastrini ed i cappelli oppure avvicinandosi con la testa. Le uova dei pidocchi...
Capelli

Come eliminare i pidocchi

Contrariamente alle credenze popolari, il contagio non avviene per scarsa igiene personale o degli ambienti, né per trasmissione a carico di animali a pelo lungo. Esso è dovuto al contatto diretto e allo scambio di sciarpe, indumenti vari, spazzole,...
Capelli

Come fare lo shampoo in modo corretto

Cominciamo col dire che lo shampoo è uno dei trattamenti quotidiani per l'igiene personale di una persona e che, di solito effettuiamo con gesti meccanici e identici, ogni volta. Però non possiamo essere certi se la tecnica che adottiamo sia quella...
Capelli

Come realizzare lo shampoo secco

Avere i capelli sempre freschi e puliti è fondamentale per la propria igiene personale. Una cattiva pulizia dei capelli non dà una buona impressione di se stessi. A volte può succedere che a causa di un appuntamento improvviso o di un'indisposizione...
Capelli

Come utilizzare lo shampoo solido

Se non avete mai provato lo shampoo solido e non sapete nemmeno come si usa, nei passi successivi di questa guida ci sono alcuni consigli in merito. Il prodotto tra l’altro è facile da realizzare in casa con pochi ingredienti naturali, in grado di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.