Come Creare Una Collana Di Madreperla E Nodi Macramè

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Per risparmiare in molti settori ci si può affidare all'arte dei lavoretti fatti in casa, che con un minimo di creatività ed abilità permettono la realizzazione di oggetti utili e soprattutto molto più personali di quanto non lo sarebbero se acquistati normalmente. In particolare, una classe di oggetti molto fertile per questa pratica è quella dei gioielli, per la semplicità con cui collane e braccialetti possono essere creati grazie alla loro semplice forma e alla varietà di materiali che possono essere utilizzati. In particolare in questa guida vengono illustrati una serie di semplici passaggi che spiegano il procedimento da seguire per poter creare una collana di madreperla impreziosita con i nodi di macramè.

25

Occorrente

  • ciondolo di madreperla
  • 6 metri di cordoncino coda di topo nera
  • una chiusura in argento 915, 8 barrette in argento 925
  • 4 anelli in argento 925 e 1 perno in argento 925
35

La prima operazione che bisogna andare ad eseguire è quella di prendere la chiusura in argento e infilare da una parte 2 pezzi di cordino di seta lunghi 1,5 metri. È consigliabile inserire di questi cordini (la cui funzione si scoprirà poi essere quella di portanodi) solo 50 centimetri. Dopo aver concluso questo passaggio, bisognerà bloccare il tutto con gli spilli. A questo punto, con gli altri 2 fili, si va ad iniziare la lavorazione della spirale. Utilizza circa 18-20 cm, e poi fai la stessa cosa partendo dall'altra parte della chiusura.

45

Prima di procedere è utile ricordare che per un lavoro perfetto è necessario ricordarsi di tirare bene i nodi e di assecondare la rotazione della spirale. Successivamente, bisognerà prendere il pendente ed il perno e tagliare la capocchia aiutandosi con la pinza (facendo attenzione a non farsi male) in modo tale da formare la prima asola. Nel caso in cui abbiate deciso di inserirlo, ora va aggiunto il pendente. Successivamente, bisognerà attorcigliare il capo del filo attorno alla base.

Continua la lettura
55

Arrivati a questo punto, con lo stesso procedimento, si deve creare un'altra asola un po' più grande che si andrà a scaldare attorno al gambo finché non risulti essere una specie di otto. A conclusione di ciò si devono incrociare i fili quattro a quattro in 2 anelli argento e mettere il pendente, nonchè gli altri 2 anelli. Per finire il lavoro, bisogna inserire le barrette e fare un doppio nodo per bloccarle, cercando di non metterle tutte alla stessa altezza ma inserendone invece alcune lunghe e altre più corte. Ecco quindi conclusa la nostra spiegazione! Se i passaggi sono stati eseguiti correttamente non dovrebbe essere stato difficile ottenere un ottimo risultato e non vi resta ora altro da fare se non sfoggiarlo!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come realizzare una collana di madreperla e conchiglie

Le collane sono tra gli accessori più apprezzati dalle donne, soprattutto perché una bella collana al loro collo ne risalta ancora di più la bellezza e la sensualità. In commercio esistono moltissime collane, ma nessuna supera di bellezza e semplicità...
Accessori

Come realizzare una collana con un bottone di madreperla

La madreperla è una pietra molto versatile. Chi la sceglie come accessorio per i gioielli punta sicuramente alla sua eleganza e alla lucentezza. Di base bianca, deve la sua particolare luminosità a influorescenze gialle, rosa e azzurre. Gli accessori...
Accessori

Come realizzare collana e bracciale con nodi e perle etniche

Una perla è una struttura sferica costituita da carbonato di calcio in forma cristallina (aragonite) deposto in strati concentrici, prodotta dai tessuti viventi – in particolare dal mantello – dei molluschi (tipicamente le ostriche). Il termine "perla"...
Accessori

Come realizzare una cintura in madreperla

La cintura è senza dubbio uno degli accessori più utilizzati dalle donne. Ne esistono di centinaia di tipi, colori e materiali differenti e, da sempre, si considera un oggetto davvero cool, di quelli che fanno la differenza. Ma è davvero necessario...
Accessori

Madreperla: proprietà e significato

La madreperla è lo strato interno, lucido ed opalescente di conchiglie ed ostriche. Per le sue particolari proprietà viene largamente impiegata nella produzione di gioielli, mobili ad intarsio, bigiotteria, ventagli, bottoni, oggetti rituali e sacri....
Accessori

Come realizzare orecchini ed anello di madreperla

Niente è più femminile che un gioiello realizzato con la madreperla. Anche i più semplici sono in grado di far risaltare alla perfezione di viso di chi li indossa. Se stiamo pensando di cimentarci nella realizzazione di qualche monile utilizzando questo...
Accessori

Come realizzare un anello wire con foglia in madreperla

Gli anelli, specie se realizzati a mano, rappresentano bellissimi "gioielli" da indossare in qualsiasi occasione dalle feste ai momenti più "informali". Nella guida che segue, a questo proposito, vedremo come realizzare un anello lavorato con la tecnica...
Accessori

Come realizzare un bracciale macramè

La realizzazione di piccoli bracciali è un classico per chi si cimenta per la prima volta nell'arte del fai da te. Infatti bracciali ed orecchini sono in genere le cose più semplici ed immediate. Ma non dimenticate che i bracciali possono essere realizzati...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.