Come creare un rossetto coi fondi dei rossetti vecchi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le donne, generalmente, posseggono una moltitudine di prodotti per il make up, più di quanti effettivamente possano utilizzare, e spesso ci ritroviamo con dei beauty case colmi di cosmetici inutilizzati o quasi finiti che ci ostiniamo a tenere. Allora, dato che non vengono gettati, perché non provare a riciclare il riciclabile? In questa guida, come vedremo di seguito, sono proposti alcuni suggerimenti per creare un nuovo rossetto utilizzando i fondi o i pezzi dei rossetti vecchi, così da ottenere una nuova tonalità e un rossetto del tutto nuovo, senza spendere un centesimo. Vediamo il procedimento.

26

Occorrente

  • Fondi di rossetti di vari colori
  • Pentolino piccolo
  • Pentola grande, come quella che usi per cuocere la pasta
  • Un grembiule da cucina
36

La prima cosa da decidere è se si desidera un rossetto opaco oppure uno shimmer. Se optiamo per la seconda scelta ma non possediamo rossetti con brillantini, possiamo aggiungerne alcuni a parte, magari prelevando un po’ di ombretto con brillantini di colore neutro. Adesso radunate tutti i rossetti che volete riciclare ed estraete il prodotto con l’aiuto di un bastoncino di legno oppure con la punta delle forbici; metteteli tutti insieme in un pentolino e fate sciogliere i vari residui a bagnomaria, facendo attenzione a non portare il tutto a ebollizione se non volete alterare il colore. Se preeferite, potete far sciogliere i pezzi in un contenitore a beccuccio, piuttosto che usare un pentolino, utile quando dovrete versare il prodotto nell'apposito contenitore

46

Per rendere la crema più morbida, possiamo aggiungere due gocce di olio naturale. A questo punto, se abbiamo deciso di ottenere un rossetto shimmer, aggiungiamo i brillantini. Una volta finito, avremo bisogno di un nuovo contenitore pulito per il prodotto: potete versarlo in un piccolo recipiente con coperchio (come quelli usati per le creme per il viso) oppure pulire accuratamente lo stick di un vecchio rossetto per riutilizzarlo; in quest’ultimo caso, l’operazione di lavaggio deve essere fatta prima, in quanto la crema ottenuta tende ad addensarsi abbastanza velocemente. Una volta scelto contenitore, versate il tutto all’interno aiutandovi con un recipiente a beccuccio o con una siringa.

Continua la lettura
56

E’ anche possibile creare un lipgloss dai vari rossetti. Il procedimento prevede sempre che i rossetti vengano sciolti a bagnomaria senza portare la crema ad ebollizione, e insieme ai fondi e pezzi bisogna amalgamare una parte di burro di karitè, reperibile nei negozi più forniti o in erboristeria. Naturalmente, il lipgloss è meno denso rispetto al rossetto, quindi è consigliabile utilizzare un contenitore ripulito per lipgloss oppure la già menzionata scatolina con coperchio.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una volta messo sul fuoco a bagnomaria, il rossetto va costantemente seguito, senza perderlo di vista un momento.
  • Non utilizzate rossetti scaduti o vecchi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come portare i rossetti scuri

I rossetti di colore scuro spaventano un po' ogni donna a cui piace il make up, sia per la prima volta che si è alle prese col trucco, ma anche alle donne più esperte in questo settore. Se non siete troppo abituate a portarli, potrete fare un po' di...
Make Up

I vantaggi dei rossetti opachi

Una tendenza in fatto di make up che sta letteralmente spopolando negli ultimi anni è sicuramente quella dei rossetti opachi. Quest'ultimi, si distinguono da quelli lucidi perché hanno la caratteristica di donare alle labbra un notevole effetto vellutato...
Make Up

Come riciclare i rossetti

Spesso può capitare alle donne di avere a casa dei rossetti non più utilizzati oppure che non piacciono più. Invece di buttarli bisogna sapere che è possibile dare loro una nuova vita. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici...
Make Up

Come correggere il rossetto sbavato

Il rossetto è probabilmente il primo cosmetico che tutte le ragazze hanno provato da bambine, e ultimamente, sembra essere uno dei più gettonati "accessori" per una donna che vuole aggiungere carattere al proprio look. Purtroppo se c'è una cosa che...
Make Up

Come rendere il rossetto opaco

Il rossetto è l'elemento che non può certo mancare nel make-up di una donna: sensuale, appariscente, seducente. In commercio se ne trovano di diversi tipi e formati: dal lucidalabbra al lucido per poi arrivare a quello opaco molto in voga negli ultimi...
Make Up

10 consigli per applicare un rossetto opaco

Tra i must have in ambito di make up del momento troviamo indubbiamente i rossetti opachi. I rossetti opachi rendono le labbra uniformi con un colore matt donando un aspetto rimpolpato e molto elegante. Se anche voi volete usare un rossetto opaco scoprite,...
Make Up

Come realizzare un rossetto fai da te

La crisi economica attuale ha messo con le spalle al muro tante persone. Ed è in questi momenti che il genio umano prende maggiormente il sopravvento. Infatti è nata una vera e propria moda del "Fai da Te" nell'ambito dei cosmetici. Il loro costo oggi...
Make Up

5 regole per un corretto uso del rossetto opaco

Molte donne sono convinte che qualsiasi rossetto va bene. Sia che si usi per fare la spese, sia che per andare ad una cena importante. Invece, le regole del make up, dicono tutt'altro. Basta avere passione e voglia di seguirle. I rossetti infatti esistono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.