Come creare un profumo ai petali di rosa

Tramite: O2O 28/08/2016
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Tutti noi adoriamo i profumi. In commercio esistono tantissime fragranze diverse che soddisfano anche i gusti più difficili: c'è chi preferisce i profumi intensi, chi li preferisce dolciastri e chi invece floreali. Non tutti sanno però che è possibile realizzarne uno in casa. In questa guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come fare per creare un profumo ai petali di rosa.

27

Occorrente

  • Petali di rosa
  • Pentola
  • Garza sterile
  • Bottiglietta di vetro
  • alcool etilico
  • acqua distillata
  • essenza alla rosa
37

Procurarsi delle rose profumate

La prima cosa da fare consiste nel procurarci delle rose profumate (almeno cinque o sei) e strappare tutti i petali. Dopodiché possiamo far bollire dell'acqua in una pentola piuttosto capiente. Quando l'acqua arriverà ad ebollizione, immergiamoci dentro i petali delle nostre rose. Aspettiamo almeno una decina di minuti e in seguito copriamo la pentola con un coperchio e mettiamola da parte per dieci giorni lontano da fonti di calore. A questo punto dobbiamo creare una sorta di filtro che andrà a bloccare i petali e le impurità. Perciò copriamo un altro recipiente con una garza sterile piuttosto ampia e spessa e versiamo il composto contenuto all'interno dell'altro recipiente. Ora aggiungiamo circa il 20% di alcol etilico a 96 gradi.

47

Chiudere il recipiente

Adesso travasiamo in una bottiglietta di vetro scuro, chiudiamo con un tappo di plastica e riponiamo in un luogo fresco e buio. Lasciamo così per una settimana e due volte al giorno, preferibilmente mattina e sera, agitiamo. Passata la settimana versiamo il tutto in una bottiglietta di profumo che possiamo acquistare in un semplice negozio.

Continua la lettura
57

In alternativa usare le essenze

In alternativa ai petali di rosa è possibile utilizzare le essenze che vendono in erboristeria, in questo caso il profumo avrà note di fragranza più decise. Quindi in un vasetto di vetro versiamo l'alcol etilico al 20% e la restante parte di acqua distillata, aggiungiamo alcune gocce di essenza, sino ad arrivare alla profumazione che più ci soddisfa. Facciamo attenzione che la boccetta che andremo ad utilizzare per il nuovo profumo sia inodore: infatti se utilizziamo quella di un vecchio profumo si potrebbero mescolare le fragranze.

67

Coinvolgere i bambini

Nel caso in cui abbiamo in casa dei bambini dobbiamo prestare molta attenzione in quanto essi potrebbero imitarci. Dunque se non sono troppo piccoli coinvolgiamoli in questa attività: sarà un piacere lavorare con la propria mamma. Altrimenti richiudiamo l'alcool ed il profumo in un armadietto dove non possono arrivare, magari una boccetta non convenzionale potrebbe ingannarli, rischiando che il contenuto venga ingerito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come realizzare un profumo in casa

I profumi presenti in commercio non sempre soddisfano in tutto e per tutto il proprio olfatto, o se lo soddisfano spesso il loro costo risulta eccessivo. Eppure essere profumati al punto giusto, al giorno d'oggi, è essenziale per uomini e donne. La...
Prodotti di Bellezza

Come fare una maschera alla rosa per il viso

Non sempre i prodotti in commercio riescono a soddisfare le esigenze di ogni tipo di pelle ed ecco perché, voglio aiutarvi a preparare una maschera alla rosa per il viso rinfrescante e completamente naturale, in cui gli ingredienti fondamentali sono...
Prodotti di Bellezza

Come fare in casa un profumo

Come fare in casa un profumo, sarà la tematica di oggi in questo articolo. Nelle profumerie ed anche nei supermercati potrete reperire i profumi in essenza pregiate ed anche prodotti che sono alla portata di tutti. Una persona potrà scegliere un profumo...
Prodotti di Bellezza

Come riciclare un vecchio profumo

I romani e gli arabi usavano i profumi per dare sollievo alla pelle che era bruciata. Marilyn metteva soltanto due gocce di profumo per coricarsi. Il profumo era formato da acqua e da un composto oleoso, inoltre, era usato da entrambi i sessi e anche...
Prodotti di Bellezza

Come scegliere un profumo per la primavera

La primavera si avvicina e con essa la voglia di uscire, godersi il sole, e sentire i profumi tipici della bella stagione. Aumenta la voglia di fare acquisti, per affrontare al meglio il caldo in arrivo. Tra gli acquisti moltissime persone, sia uomini...
Prodotti di Bellezza

Come fare il profumo solido

Oggi vogliamo proporvi una valida alternativa al solito profumo commerciale: come fare il profumo solido. Riuscire a produrre un profumo solido a casa propria ha molti vantaggi, come: risparmiare denaro (tutti sappiamo i costi elevati dei profumi), avere...
Prodotti di Bellezza

Come scegliere il profumo più adatto alla stagione

Il profumo è un elemento molto importante nella cura della persona. Già ai primi mesi di vita del bambino, si adoperano delle apposite acque di colonia per donargli quelle favolose note di fresco e pulito. Le fragranze sono infinite, vengono ricavate...
Prodotti di Bellezza

Come Fare Un Profumo Solido Naturale

Il profumo solido era conosciuto già nell'antico Egitto (Nefertiti e Cleopatra ne facevano uso); ancora oggi offre il vantaggio di durare a lungo, se conservato al fresco e al riparo dalla luce e di essere comodissimo: possiamo portarlo con noi in borsa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.