Come creare un profumo ai frutti tropicali

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
15

Introduzione

Come creare un profumo? L'origine dei profumi affonda le proprie radici ai tempi più remoti. Molte civiltà e popolazioni adoperavano profumi, essenze e fragranze per profumare la propria pelle ma anche per profumare gli ambienti in cui vivevano. Tutti noi sappiamo molto bene che questa usanza non ha mai smesso di esistere, anzi, al contrario, supermercati, negozi di igiene per la casa e profumerie sono stracolmi di essenze per tutti i gusti. Ma la cosa bella è che potremmo anche scegliere di creare una essenza con le nostre stesse mani, al gusto che preferiamo e con gli ingredienti che più ci aggradano. Che ne dite, ad esempio, di un buonissimo profumo ai frutti tropicali? Se vi piace l'idea allora ecco per voi il procedimento e la quantità degli ingredienti che occorrono per la sua preparazione.

25

Occorrente

  • glicerina
  • olio essenziale sapodilla 70%
  • olio essenziale guava 20%
  • olio essenziale mango 10%
  • acqua
35

Per produrre questa ricetta, abbiamo bisogno degli oli essenziali dei frutti tropicali; gli oli essenziali si possono realizzare anche in casa, tramite la spremitura del frutto, ma comporta un lungo tempo di preparazione e inoltre per ottenere una quantità sufficiente, dobbiamo acquistare chili e chili di frutta, innalzando di molto il costo del profumo. Molto più pratico e economico invece recarsi in erboristeria e acquistarli secondo alcune caratteristiche da osservare.

45

Gli oli essenziali da acquisire sono tre: uno base, uno di cuore e uno di testa. Il primo è quello che va a fissare e rendere stabile la composizione, ho scelto la sapodilla; il secondo da un effetto vitalizzante e deve essere dolce, va benissimo al mango; infine l'ultimo al guava, un aroma che ricorda il muschio bianco ed è la prima fragranza che viene avvertita nell'aria.

Continua la lettura
55

Passiamo alla preparazione: Versiamo il 70% dell'olio essenziale base in un contenitore, il 20% la fragranza di testa e il 10% quella di cuore. Mescoliamo il tutto e lasciamolo a miscelarsi per almeno 5 o 6 giorni; più resta a riposo, tanto maggiore sarà l'intensità di profumo. Trascorso il tempo necessario, aggiungiamo all'interno del contenitore, due cucchiai di acqua, che serve a diluire il profumo, altrimenti eccessivamente intenso; mescoliamo per un paio di minuti. Adesso valutiamo l'intensità raggiunta, se non ci aggrada, possiamo aggiungere un altro po' di acqua. Infine dobbiamo aggiungere la glicerina, è sufficiente qualche goccia e miscelare con delicatezza ancora per qualche minuto. La glicerina ha la funzione di conservante. Finalmente il profumo è pronto, l'ultima raccomandazione è la scelta del flacone per la conservazione. Scegliamo un barattolo di vetro sterilizzato in cui versare la nuova essenza. Ricordate di non cadere nell' errore più comune, ovvero quello di usare un barattoli in cui precedentemente c'era del profumo. In tal caso rovinereste il profumo alterandolo con l'essenza rimasta nella vecchia boccetta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come scegliere un profumo per la primavera

La primavera si avvicina e con essa la voglia di uscire, godersi il sole, e sentire i profumi tipici della bella stagione. Aumenta la voglia di fare acquisti, per affrontare al meglio il caldo in arrivo. Tra gli acquisti moltissime persone, sia uomini...
Prodotti di Bellezza

Come portare il profumo con stile

Entrare in una profumeria, quando non si hanno le idee chiarissime, è un'impresa veramente ardua. Ci si rende conto che spesso ci si aggira tra gli scaffali, si prova l'uno e poi l'altro profumo e alla fine si opta per quello che "a pelle" sembra adatto...
Prodotti di Bellezza

Come far durare il profumo

Soprattutto con il sopraggiungere della stagione estiva, il caldo rischia di mettere senza dubbio a dura prova la resistenza del vostro profumo preferito. E la cosa, inutile nasconderlo, può creare disagio e imbarazzo. Come essere sicuri che la vostra...
Prodotti di Bellezza

Come far durare a lungo un profumo

Indossare un profumo, vi permette di godere di piacevoli sensazioni olfattive prendendovi, al tempo stesso, cura del vostro corpo. Tuttavia, i profumi odierni tendono a svanire molto velocemente dalla pelle. Non tutti sanno che, con dei semplici accorgimenti,...
Prodotti di Bellezza

Come preparare un profumo con oli essenziali

Il profumo poi deve esaltare la persona, deve dargli quel tocco in più che renda la persona riconoscibile. Per tale motivo deve rispecchiare la personalità di chi lo "indossa" come un vestito che deve avere la giusta misura. È possibile comunque preparare...
Prodotti di Bellezza

Come avere un profumo irresistibile

Qualsiasi profumo evoca in tutti noi delle sensazioni, spesso molto piacevoli. D'altra parte però, se il profumo risulta essere eccessivo, esso può essere percepito dagli altri come fastidioso, causando distanza e repulsione e spesso rivelandosi nauseabondo....
Prodotti di Bellezza

Come riciclare un vecchio profumo

I romani e gli arabi usavano i profumi per dare sollievo alla pelle che era bruciata. Marilyn metteva soltanto due gocce di profumo per coricarsi. Il profumo era formato da acqua e da un composto oleoso, inoltre, era usato da entrambi i sessi e anche...
Prodotti di Bellezza

Come preparare il profumo alla fresia

In questa guida verrà indicato un metodo che vi permetterà di preparare il profumo alla fresia. Quest'ultima viene coltivata da sempre sia per il suo fiore stupendo, ma anche per il suo intenso profumo. La fresia è una pianta erbacea perenne appartenente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.