Come creare un effetto scalato fai da te

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La crisi che imperversa sulla nostra economia limita le spese extra ed i piccoli capricci. Per risparmiare qualche euro, da anni, ci si dedica con maggiore impegno ed interesse alle soluzioni fai da te, dalla cosmetica alle acconciature. I capelli per mantenersi sani e vitali richiedono non poche attenzioni. Di tanto in tanto, dalla chioma vanno eliminate le antiestetiche doppie punte. Il taglio va rinfrescato con un'acconciatura nuova e giovanile. Un effetto scalato non passa mai di moda. Per creare uno stile personale, ti serviranno solo delle forbici, un pettine, degli elastici ed un pizzico di manualità. In breve tempo otterrai risultati soddisfacenti come dal parrucchiere.

27

Occorrente

  • Forbici ben affilate
  • Un elastico
  • Un pettine a denti stretti
  • Dei mollettoni
37

La prima tecnica

Per creare un taglio scalato fai da te, dimentica le tecniche elaborate dei professionisti del mestiere. Dall'altissima precisione, richiedono anni di studio e dedizione. Per realizzare invece un semplice effetto scalato e ravvivare il tuo look, procurati un elastico ed una forbice. Pertanto, dopo il normale shampoo, a capelli ancora umidi, districa eventuali nodi con un pettine dai denti larghi. In tal senso, eviterai di spezzarli accidentalmente. Da bagnati, infatti, sono molto più fragili e soggetti a rotture.

47

La rifinitura

A questo punto, raccogli i capelli in una coda al centro della testa, all'altezza delle sopracciglia. Tienila perpendicolare al capo e taglia il necessario. Più ti avvicini all'elastico, maggiore sarà l'effetto scalato. Chiaramente anche il taglio fai da te sarà più corto. Per ravvivare capelli molto lunghi, fermati a tre quarti della lunghezza. Poi accorciali gradualmente. Successivamente, rifinisci le linee orizzontali che dalle tempie arrivano al centro. Pertanto, sciogli la coda e pettina ancora una volta i capelli. Elimina eventuali imperfezioni, rendendo l'acconciatura simmetrica.

Continua la lettura
57

La seconda tecnica

In alternativa per creare un effetto scalato fai da te, utilizza una seconda tecnica, anch'essa molto semplice e rapida. Pettina i capelli e dividili con una scrima centrale. Con le due ciocche laterali, crea una sezione e fermala con un mollettone. Ripeti la stessa procedura per tutta la capigliatura. Successivamente, sciogli la prima sezione di capelli e portala in avanti. Pettina e dai un taglio, in base alla lunghezza da te preferita. Esegui lo stesso passaggio per le restanti sezioni. L'effetto scalato sarà ottimale su capelli lunghi e medio-lunghi, lisci oppure ricci. I risultati saranno visibili sulla parte alta della testa ed in prossimità delle punte, proprio come da un parrucchiere professionista.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non tagliare troppo
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come rimediare a un taglio troppo scalato

Frequentemente, ci si accorge troppo tardi di un taglio di capelli errato e risulta difficile porvi rimedio in un tempo breve. Tutto ciò porta a modificare e a danneggiare la nostra immagine pubblica, in quanto un taglio non corretto non riesce a metterci...
Capelli

Idee per rimediare a un taglio troppo scalato

Tra le tante manie della donna ritroviamo quella dei capelli. Non a caso, in commercio esistono svariati prodotti per la cura di quest'ultimi, ma anche dépliant ricchi di idee ed ispirazioni per il proprio taglio, colore e consistenza. Capita molto spesso...
Capelli

Come fare un taglio carrè scalato

Il carrè scalato è un taglio particolare, di carattere e sempre di moda. È molto versatile, facile da gestire ed acconciare e si presta bene alle più diverse tipologie di viso perché è facilmente adattabile. Nonostante abbia in sé qualcosa di androgeno...
Capelli

Come fare un taglio maschile scalato

Un buon taglio di capelli si trasforma in un ottimo 'biglietto da visita' per il volto, incorniciandone e valorizzandone piacevolmente i lineamenti: rappresenta quindi un perfetto sistema per rendere maggiormente interessante il viso, e questo non vale...
Capelli

Come dare ai capelli un effetto bagnato

Iniziamo subito con il dire che l'effetto bagnato è una modalità di pettinatura davvero molto originale, che si presta a donare, anche a coloro che amano regalare alla propria capigliatura un tocco di freschezza, un aspetto del tutto e molto giovanile....
Capelli

Come eliminare l'effetto crespo dai capelli ricci

I capelli ricci sono difficili da guarire e richiedono particolari attenzioni, dallo shampoo fino alla piega. Molto spesso, coloro che hanno questo genere di capigliatura si trovano a dover fronteggiare uno sgradevole problema. L'effetto crespo determina...
Capelli

5 consigli per capelli ricci senza effetto crespo

I capelli ricci non sono tra i più facili da gestire, non è un caso che le donne con una chioma leonina sognino spesso di avere capelli dritti come spaghetti. I capelli ricci tendono per loro natura a diventare secchi, causando un anti-estetico effetto...
Capelli

Come realizzare un effetto blorange sui capelli

Chi nell'arco della propria vita non ha mai pensato di voler dare un tocco di novità ai propri capelli, ormai rovinati e da troppo tempo sempre spenti e mostrati a fatica? Spesso tendiamo a raccoglierli, esibendo delle acconciature che possano nascondere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.