Come creare un anello e ciondolo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per qualsiasi occasione, che sia un evento come un matrimonio o una serata elegante, oppure si deve fare un regalo ad un'amica o parente, invece di comprare i soliti gioielli in negozio, che possiedono tutti e si possono osservare anche addosso ad altre persone, esiste un'idea carina ed originale per realizzare preziosi fai da te. Attraverso questa tecnica, non solo si potrà personalizzare il gioiello a seconda dei propri gusti e dei colori che meglio si adattano al proprio incarnato, ma si avrà qualcosa che nessuno possederà identico al proprio. In particolare, in tale articolo si spiegherà come creare un anello ed un ciondolo, per costituire una sorta di parure, utilizzando come materiali gli swarovski. Essi hanno il pregio di rendere luminosa la figura e quindi valorizzarla al meglio.

26

Occorrente

  • 6 cuori sw, 12 sw biconico, 1 perla sw 8 mm, 12 m filo nylon, perline di conteria cristallo, catena argento, anellino per chiusura 2 terminali argento
36

Partendo dalla realizzazione dell'anello, bisogna inserire nel filo di nylon un cuore swarovski e metterlo al centro. Infila 1 swarovski biconico 4 mm ed 1 perlina per parte, poi inserire un altro cuore incrociando entrambi i fili. Continuare nella stessa maniera per altre quattro volte.

46

Inserire infine lo swarovski e la perlina in entrambi i fili, ed incrociare un filo solo nel primo cuore per avere i due fili dallo stesso lato. Il filo passato nel cuore, deve entrare nello swarovski e nella perlina situata sul filo opposto. Continuare passando i due fili nelle direzioni opposte, per poi incrociarli nella perlina e nella pietra situati di fronte. Tirando i due lati del filo, si stringerà la lavorazione, e diventerà più saldo l'anello.

Continua la lettura
56

Inserire la perla bianca di 8 mm in entrambi i fili, agganciarla alla perlina e allo swarovski opposto incrociando i fili e schiacciandola all'interno, per incastonarli tra loro. Andare dall'altro lato dell'anello, entrando nei cuori e facendo passare i fili attorno alle perline e agli swarovski, come fatto prima per saldare la lavorazione.

66

Realizzati i fiori, bisogna passare alla fascetta: infilare in un filo 2 perline e sull'altro 3 e incrociare il filo opposto nella perlina in più. Ripetere il meccanismo fino a raggiungere la lunghezza desiderata. Alla fine chiudere la fascetta collegandosi alla perlina e allo swarovski opposti a quelli dell'inizio. Annodare bene i due capi del filo, per evitare che questi si aprino. La lavorazione del pendente è uguale a quella dell'anello. L'unica differenza è che dopo il cuore c'è una perlina in più e la perla bianca centrale è da 10 mm. Ora il gioiello è pronto per essere indossato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come realizzare una collana di perline colorate con ciondolo a forma di quadrifoglio

Le perline colorate rappresentano degli oggetti estremamente di moda ed economici, attraverso le quali si abbelliscono attualmente gli indumenti, le borse e i gioielli: precisamente, si tratta di un materiale molto semplice da reperire e con il quale...
Accessori

Come abbinare un ciondolo

In questa guida, andremo a parlare di gioielli. Specificatamente, ci occuperemo di trovare il modo giusto per abbinare un ciondolo. Andremo a rispondere a questa domanda: come si fa ad abbinare un ciondolo? Buona lettura.Abbinare i gioielli non è mai...
Accessori

Come creare un gufo in fimo, portachiavi o ciondolo

In questa guida vedrete come potete creare un ciondolo o un portachiavi a forma di gufo, utilizzando il fimo in maniera facile e veloce e senza sporcare molto. Il fimo infatti è una pasta sintetica che potete modellare per creare qualsiasi oggetto voi...
Accessori

Come realizzare un ciondolo di fimo

Il fimo è una pasta sintetica termoindurente solitamente venduta in pani colorati molto facile da modellare e utilizzabile per creare oggetti bellissimi, come ad esempio ciondoli per collane e portachiavi tanto per citarne alcuni. A tale proposito,...
Accessori

Come realizzare un ciondolo fai da te

Se tra i vostri hobby preferiti avete quello di realizzare oggetti personali che diventino poi dei veri e propri gioielli, potete cimentarvi nella creazione di diversi manufatti da indossare sia personalmente che da regalare ad amici e parenti. In riferimento...
Accessori

Come creare un ciondolo in alluminio

Il ciondolo è un oggetto realizzato solitamente in metallo che può essere appeso alle collane o ai braccialetti. Normalmente si acquistano in gioielleria già "belli e fatti", ma in pochi sanno che è possibile realizzarli anche con le proprie mani...
Accessori

Come realizzare un anello con charms

Avete in programma una cerimonia o una cena importante? O semplicemente siete sempre alla ricerca di accessori importanti che impreziosiscano i vostri outfit? Se così fosse, siete nel posto giusto perché oggi vi insegneremo come realizzare un anello...
Accessori

Come pulire un ciondolo di fimo

Sicuramente il fimo è una pasta polimerica che prima viene lavorata e poi cotta, è un materiale estremamente solido che mantiene all'interno una struttura porosa una volta cotta. Ideale per la bigiotteria in miniatura come i mini-gioielli a forma di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.