Come creare la crema di rafano per i geloni alle mani

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I geloni sono dei piccoli noduli rossi dolorosi che si sviluppano sulla pelle e che provocano prurito. Si sviluppano come una risposta anomala al freddo, anche se di solito scompaiono spontaneamente nel giro di 7-14 giorni. Essi tendono a manifestarsi sulle zone maggiormente esposte al freddo, ovvero le dita dei piedi e delle mani, il naso e i lobi delle orecchie. Tuttavia, in casi più casi altre aree della pelle potrebbero essere colpite, come ad esempio i talloni, la parte inferiore delle gambe e le cosce. In ogni caso, esistono delle creme che permettono di liberarsi tempestivamente di questo problema, anche se la maggior parte di questi trattamenti contiene sostanze poco salutari per la pelle; l'alternativa, dunque, sono i rimedi naturali. Nella seguente guida vedremo come creare la crema di rafano per i geloni alle mani.

25

Occorrente

  • Rafani 4 pz
  • Paraffina solida 150 gr
  • Olio essenziale di lavanda 15 gocce
  • Glicerina solida 1 cucchiaio
35

Scelta degli ingredienti

I geloni quando fanno la loro comparsa su mani e piedi, oltre al suddetto stato infiammatorio, possono anche causare dolore, specie se in concomitanza di un'infezione a seguito dello strofinio causato da noi stessi per il forte prurito. Per la preparazione di una crema a base di rafano, abbiamo dunque bisogno di questo ortaggio e di altri prodotti di facile reperibilità, come ad esempio la paraffina solida, l'olio essenziale di lavanda e la glicerina solida.

45

Bollitura degli ingredienti

Per preparare la crema, innanzitutto facciamo bollire in una pentola ben sterilizzata dell'acqua, per poi aggiungervi alcune gocce di olio essenziale di lavanda. In alternativa a quest'ultimo, se in giardino abbiamo l'omonima pianta, allora possiamo raccogliere foglie e fiori, per ottimizzare il risultato. Un volta ottenuto il prezioso liquido antibatterico, lo mettiamo da parte e prendiamo invece della paraffina solida, che serve tantissimo per il problema legato ai geloni, in quanto idrata la pelle che diventa squamosa e nel contempo svolge un'azione protettiva dal freddo. La paraffina va poi mescolata gradualmente con il liquido a base di lavanda, in modo che rimanga sempre solida e cremosa.

Continua la lettura
55

Preparazione dei rafani

A questo punto, prendiamo 3-4 rafani, li sbucciamo e li mettiamo in un frullatore riducendoli praticamente in polvere, dopodiché possiamo mescolare il tutto, aggiungere la glicerina ed infine, riporre il prezioso unguento in un vasetto chiuso ermeticamente, per le applicazioni giornaliere. Usando infatti questa crema la mattina e la sera e possibilmente con un bendaggio o con dei calzini di cotone, aiuta a lenire il prurito e a sgonfiare le dita, oltre a svolgere un'importante ed incisiva azione antibatterica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura del Corpo

Come creare una crema per le mani all'olio di oliva

La cura del proprio corpo è di fondamentale importanza. È importante seguire una dieta sana ed equilibrata, facendo della sana attività fisica quotidiana e aiutando la propria pelle con l'utilizzo di cosmetici come: profumi, creme e deodoranti. Questi...
Cura del Corpo

Come fare una crema bio per le mani

Sia in estate che in inverno, le mani devono essere protette dal sole e dal freddo.Non solo, naturalmente. Infatti, oltre agli agenti atmosferici, un nemico delle mani è dato dall'insieme di quelle abitudini giornaliere, specie nelle donne, che mettono...
Cura del Corpo

10 consigli per avere mani perfette anche in inverno

Le mani devono essere assolutamente curate non solo nella stagione estiva, ma anche nelle stagioni invernali. Per non screpolarsi e non rovinarsi le mani devono essere sempre cautelate dal freddo ed è per questo, che in questa guida vi indicheremo 10...
Cura del Corpo

Come ringiovanire le mani

Ognuno di noi ha a cuore il proprio benessere. Ricorriamo sempre più spesso ai vari specialisti della bellezza. Parrucchiere, estetista e dietologo, diventano appuntamenti periodici indispensabili. Anche le mani sono una parte del corpo che rivelano...
Cura del Corpo

Come avere le mani perfette

Le mani rappresentano una parte del corpo molto importante. Quindi, è fondamentale tenerle sempre in ottimo stato, mantenendole sempre perfette. Tante sono le soluzioni per renderle morbide e belle. Basta usare soltanto piccole attenzione e qualche espediente...
Cura del Corpo

Come lavare le mani in modo corretto in 5 mosse

Ogni giorno le nostre mani vengono a contatto con numerosi oggetti pieni di germi. Anche se la maggior parte di questi sono innocui, è buona regola lavarsi le mani. Infatti solo effettuando una buona igiene delle mani proteggerete la vostra e l'altrui...
Cura del Corpo

Come prendersi cura delle unghie delle mani

Com'è ben risaputo, le mani sono la carta di presentazione delle donne. Per questo motivo, le unghie dovrebbero sempre essere non solo ordinate, ma anche sane e curate. A volte però, si presentano degli ostacoli notevoli, come ad esempio il poco tempo...
Cura del Corpo

Come eliminare il nero dei carciofi dalle mani

I carciofi sono degli ortaggi molto gustosi e ricchi di proprietà nutritive. Infatti contengono molte vitamine e sono ottimi per la digestione. Il loro sapore è splendido, soffice e delicato! Purtroppo però hanno un terribile difetto: se li maneggiate...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.