Come creare gioielli con il caucciù

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il caucciù è una gomma naturale, che deriva dalla lavorazione del lattice estratto da diversi alberi della foresta equatoriale. Si tratta di un materiale resistente e duraturo, ma anche elastico e facilmente lavorabile. Usato per diversi scopi e per la creazione di vari oggetti, si presta bene per creare gioielli, più o meno preziosi. Vediamo come.

27

Occorrente

  • fili di caucciù di diverso colore e spessore;
  • perline e gemme;
  • ganci e chiusure;
  • ornamenti a piacere;
  • forbici.
37

Per prima cosa occorre procurarsi i materiali necessari. Il caucciù si acquista facilmente nei negozi di bricolage, nelle mercerie, nelle gioiellerie, oppure online. Scegliete la lunghezza, il colore e lo spessore che desiderate e che meglio si adattano alla vostra creazione. Serviranno anche perle, gemme, pendenti a vostro piacimento e le necessarie chiusure per i vostri gioielli. Acquistatele nei negozi specializzati o considerate tutto quello che la fantasia suggerisce, riutilizzando anche materiali di altri gioielli che non si indossano più.

47

Per realizzare bracciali o collane il procedimento è molto semplice. Innanzitutto tagliate con un paio di forbici il filo di caucciù nella lunghezza appena superiore a quella del vostro polso o collo. Ora è il momento di essere creativi: infilate le perle da voi scelte, nelle forme e colori che preferite. Potete optare per uno stile semplice, con forme classiche e colori tenui, o per uno etnico, con colori più vivaci e forme originali. Quando siete soddisfatte del risultato, fissate alle estremità la chiusura, semplicemente annodandola al filo di caucciù. Il vostro bracciale è finito e pronto per essere indossato.

Continua la lettura
57

Per realizzare invece un paio di orecchini, è sufficiente apportare le dovute modifiche al procedimento precedente. Se volete un normale orecchino, tagliate il filo di caucciù più corto, adornatelo con le vostre perline preferite e unite infine la giusta chiusura. Per realizzare invece dei pendenti, lasciate il filo di caucciù un po' più lungo e dopo aver inserito le perline, chiudetelo con un gancetto.

67

Anche gli anelli possono essere creati con il caucciù. In questo caso tagliate un pezzo di filo poco più lungo della circonferenza del vostro dito. Potete infilare una serie di perline e annodare le estremità per formare un cerchio. In alternativa, realizzate prima un cerchio con il filo e applicate poi le decorazioni che preferite, per realizzare un anello con pendente.

77

Una volta affinata la tecnica, le varianti suggerite dalla fantasia sono molteplici. I fili di caucciù si possono abbinare con perle di rame o di argento, metallo, acciaio o legno. Si può annodare il filo, alternando una perla ad un nodo e creando un motivo originale. Oppure ancora si possono creare anelli e treccine con il filo di caucciù da utilizzare come decorazioni.
In qualsiasi modo venga realizzato e qualunque forma abbia, un gioiello creato con le proprie mani e la propria fantasia assumerà un valore particolare. Potete crearne di vario tipo, per regalarli in occasioni importanti o semplicemente indossarli abbinandoli all'abito.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Cura dei gioielli: 10 errori da evitare

I gioielli sono i migliori amici delle donne, lo sanno tutti, lo cantava Marylin Monroe, e lo pensano ancora tante donne. Un gioiello è per sempre, è un ricordo, un regalo, una gioia, uno sfizio, un modo d'essere. Un gioiello è moltissime cose, è...
Accessori

Come pulire i tuoi gioielli

All'interno di questa guida andremo a occuparci di gioielli. Nello specifico, come avrete sicuramente già letto nel titolo della guida, ci concentreremo su come si debbano pulire i tuoi gioielli. La guida sarà composta da un passo introduttivo alla...
Accessori

Come pulire i gioielli d'avorio

All'interno di questa guida andremo a parlare di gioielli. Più specificatamente, ci concentreremo sui gioielli d'avorio, cercando di dare una risposta soddisfacente a questa ricorrente domanda su di esso: come bisogna pulire i gioielli d'avorio? Buona...
Accessori

Come trasformare i vecchi gioielli in magneti

Noi donne adoriamo circondarci di gioielli e bigiotteria di tutti i tipi e colori! Ma succede che, una volta acquistata ci rendiamo conto di non poter abbinare a nessuno dei nostri vestiti! Ma non per questo dobbiamo lasciare i nostri gioielli nascosti...
Accessori

Come pulire i gioielli di acciaio

Oggi più che l'oro o l'argento, vanno molto di moda i gioielli d'acciaio, accessori pratici, che con un costo inferiore danno un tocco di eleganza e particolarità ad ogni outfit. Tuttavia, per il materiale di cui sono fatti, tali tipi di gioielli sono...
Accessori

Come applicare gioielli adesivi sul corpo

Nella grande galassia della moda si sta sempre più diffondendo l'uso di applicare direttamente sulla pelle dei piccoli, quanto preziosi, gioielli adesivi. Si tratta di una tecnica dalla modalità non invasiva, come invece accade nel caso di un piercing...
Accessori

Come lucidare i gioielli con il dentifricio

I gioielli sono il punto debole di ogni donna, ne vogliamo sempre di più, sempre di più belli e più luccicanti e costosi. Non tutti purtroppo possiamo permetterci di cambiarne così frequentemente, comprandone sempre di nuovi. Altri, invece, tengono...
Accessori

Come creare gioielli etnici

Sono tornati di moda i gioielli colorati, quelli dal sapore africano, fatti con vetro, legno, conchiglie e metalli lucenti. Sono perfetti sia d'estate, su vestiti leggeri, che d'inverno, per ravvivare con il loro colore maglioni troppo scuri e tristi....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.