Come costruire un cappello a cilindro steampunk

Tramite: O2O 02/02/2016
Difficoltà: media
18

Introduzione

Lo steampunk è un settore della narrativa fantastica o fantascientifica caratterizzato dall'introduzione di una tecnologia anacronistica all'interno di un'ambientazione spesso ottocentesca. In particolare viene privilegiata la Londra vittoriana.
In questa guida vedremo come costruire un cappello a cilindro in perfetto stile steampunk.

28

Innanzitutto procuratevi tutto l'occorrente necessario, e cioè: del cartone sufficientemente grande, e del colore che preferite, un taglierino da carta, una riga, della colla a caldo, un nastro di stoffa della lunghezza e del colore che preferite e infine tutte le decorazioni da applicare a vostro piacere, come delle piccole lenti di ingrandimento da applicare, dei bottoni, delle spille o dei vecchi occhiali.

38

Adesso iniziamo a costruire il cappello.
Prendete il cartone ed avvolgetelo attorno alla testa per prendere le misure. Conviene calcolare un paio di centimetri in più in modo da essere sicuri che non risulti troppo stretto. Per quanto riguarda l'altezza, questa dipende esclusivamente dal vostro gusto, ma è ovvio che un cilindro non può essere "basso".

Continua la lettura
48

A questo punto stendete il cartone sul tavolo e tagliatelo in strisce larghe due centimetri ciascuna. Per eseguire un lavoro preciso ed essere certi di effettuare dei tagli dritti, è preferibile utilizzare una riga, oppure una squadra e un taglierino da carta.

58

Una volta che finite di tagliare le strisce, stendetele sul vostro tavolo da lavoro, una di fianco all'altra. Sempre dal cartone, ricavate un rettangolo alto 15 centimetri. Questo servirà come sostegno all'interno del cappello. Per applicarlo utilizzate la colla a caldo sulle strisce per mantenerle ben salde.
Non dimenticate di lasciare le punte libere, sia quelle superiori che inferiori.

68

Adesso realizziamo un cerchio grande abbastanza in modo che una volta montato dia una forma più ampia alla parte superiore. Le strisce lasciate libere servono proprio a questo: posizionate il cerchio a coprire il cappello e piegateci sopra una parte delle strisce e chiudetele con un punto di colla a caldo.

78

Per quanto riguarda la visiera, ritagliate un grande ovale di circa quattro centimetri di larghezza e realizzate un foro al centro.  Per la copertura potete sbizzarrirvi: potete dipingerlo direttamente e poi decorarlo oppure realizzare della carta pesta da applicare con la colla e soltanto poi dipingere il cappello. Un'altra idea è quella di rivestirlo direttamente con della stoffa.
Una volta applicate tutte le decorazioni, avvolgete un nastro di circa 5 centimetri attorno al cappello e legatelo con un nodo dietro e il gioco è fatto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come scegliere il cappello da uomo

In questa guida, abbiamo pensato di trattare un argomento che molto spesso viene richiesto e cioè quello dei capelli. Nello specifico cercheremo di affrontare il problema dei cappelli da uomo. Cercheremo di capire ed imparare insieme ai nostri lettori,...
Accessori

Come realizzare un cappello da Fatina

Che sia per una festa o per semplice divertimento, è bello creare qualcosa da sè, o perché no, insegnare ai nostri bambini a creali da soli divertendoci con loro. Ogni anno vengono proposti nuovi costumi, nuove maschere, ma ce ne sono alcuni che superano...
Accessori

Come pulire un Cappello di feltro

Il feltro è un materiale utilizzato sin dall'antichità per borse e cappotti, ma specialmente per cappelli. Questo tutorial dà dei consigli su come è possibile pulire un cappello di feltro. Chiaramente la guida è consigliata per qualsiasi altro capo...
Accessori

Come scegliere il cappello per la spiaggia

Quando andiamo a mare dobbiamo sempre ricordarci di protreggerci dai raggi solari. Purtroppo una scorretta esposizione al sole può provocare problemi come ustioni, insolazioni e nel lungo termine anche cancro alla pelle. Quindi non dobbiamo mai scordare...
Accessori

Come realizzare un cappello orientale

I cappelli orientali hanno origine nel Sud Est Asiatico e sono realizzati interamente con la paglia. La loro tesa larga è stata progettata per proteggere i lavoratori sul campo dal sole e dalla pioggia, anche se spesso venivano immersi in acqua e poi...
Accessori

Come Costruire Mollette Per Capelli

Svolgere degli oggetti manualmente comporta sicuramente di avere degli elementi unici non presenti in commercio. In questa guida ci occuperemo infatti di accessori per capelli molto apprezzati dalle donne, le mollette. Queste sono in grado di contenere...
Accessori

Come ridare forma ai cappelli

In paglia come in feltro, i cappelli rappresentano un accessorio funzionale ma di stile. Negli anni '50 era impensabile uscire senza cappello! Rappresentava l'eleganza e la raffinatezza, per uomini e donne, soprattutto dell'alta classe. All'epoca, le...
Accessori

Come pulire i cappelli di paglia

Nell'ultimo periodo stanno tornando nuovamente di moda i cappelli di paglia, soprattutto in occasione dei periodi estivi. I motivi sono molteplici, vuoi perché sono molto leggeri e sobri, oppure perché sta tornando in voga come accessorio indispensabile...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.