Come conservare lo smalto delle unghie

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quasi tutte le donne posseggono uno smalto per unghie, ma non tutte sanno in che modo conservarlo per evitare che si rovini. Se volete conoscere alcuni piccoli trucchi che vi permetteranno di conservare il più a lungo possibile il vostro smalto preferito, allora continuate a leggere questa guida e scoprirete come fare.

25

La prima accortezza riguarda il posto in cui conservare gli smalti. Questi, infatti, non vanno mai tenuti in luoghi esposti al sole o a qualsiasi fonte di calore, o comunque non in posti caldi in genere. In verità, l’ideale sarebbe il frigorifero, ma sia per lo scarso spazio a disposizione, sia per il poco igienico accostare degli smalti al cibo, la scelta è poco praticabile. È sufficiente quindi tenere gli smalti in cassetti freschi, e magari metterli in frigorifero giusto qualche ora prima di utilizzarli.

35

Un secondo trucco molto semplice per evitare che lo smalto perda la sua consistenza liquida è quello di agitarla d tanto in tanto. Questo piccolo accorgimento eviterà che i componenti chimici presenti nello smalto si separino, provocandone l'indurimento e di conseguenza il suo inutilizzo. Quindi ricordatevi che ogni volta che aprite una boccetta di smalto, ricordatevi di agitarla almeno una volta ogni 2 settimane. Avrete notato che all'interno di ogni smalto è contenuta una piccola pallina di metallo che ogni volta che agitate la boccetta, muovendosi di parte i parte, aiuta lo smalto a riprendere la sua consistenza ideale.

Continua la lettura
45

Anche la sola pulizia delle confezioni di smalto è un ottimo rimedio anti-secchezza. Quando si utilizza uno smalto, infatti, i bordi della boccettina si sporcano inevitabilmente. Se non li puliamo bene, sui bordi lo smalto si secca, impedendo quindi al tappo di chiudersi ermeticamente, concedendo quindi il passaggio all'aria. L’ossigeno è il nemico numero uno dello smalto, perché ne accelera l’asciugatura. Ricordarsi quindi di pulire sempre i bordi della boccettina di smalto, magari aiutandosi con un batuffolo di cotone imbevuto di acetone.

55

Se si dovesse incappare in smalti in cui il processo di asciugatura è già in atto, esiste un metodo per poterne recuperare il liquido. Occorre anzitutto scaldare dell’acqua, e toglierla dal fuoco un attimo prima che giunga in ebollizione. Quest’acqua va poi versata in un bicchiere, dove dovrà essere immersa la boccettina di smalto (occhio a tenere in immersione solo il contenitore, non il tappo). Lasciare a bagnomaria per tre minuti, e il gioco fatto. Bisognerà ripetere questa operazione ogni qual volta si vorrà utilizzare questo specifico smalto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come realizzare un prodotto per rimuovere lo smalto

Può capitare anche alle ragazze più attente di aver terminato il solvente per le unghie, oppure di non averne a sufficienza per rimuovere in maniera pulita ed efficace lo smalto. Come si può fare in questi casi? Ecco che nei passaggi seguenti ci occuperemo...
Prodotti di Bellezza

Come creare uno smalto semipermanente economico

Le donne sono sempre attente al proprio aspetto e a curarne ogni minimo dettaglio, soprattutto quando si tratta di capelli e mani. Non è insolito infatti applicare sulle unghie lo smalto, per farne risaltare la bellezza. In commercio esistono moltissimi...
Prodotti di Bellezza

I 5 usi segreti dello smalto

Tutte quante conserviamo da qualche parte in casa una quantità più o meno considerevole di boccettine di smalto di tutti i colori e le sfumature: ma diciamo la verità, la maggior parte di queste dopo i primi utilizzi vengono dimenticate e abbandonate...
Prodotti di Bellezza

Come togliere lo smalto con i brillantini

Lo smalto con i brillantini è un tocco fashion di sicuro effetto. Può essere colorato, dorato o argentato. Lo si può stendere su tutta la superficie dell'unghia o solo su una parte, creando magari particolari disegni geometrici o interi disegni. Lo...
Prodotti di Bellezza

Come fare il lattice liquido per le unghie

Il lattice liquido sta rivoluzionando la manicure, ma molti ancora non sanno cosa sia. Il lattice, serve per coprire la pelle che c'è intorno all'unghia. Il lattice forma una protezione attorno all'unghia e vi consente di mettere tranquillamente lo...
Prodotti di Bellezza

Come sistemare lo smalto rovinato in poche mosse

Eccoci alle solite: il nostro look è perfetto - make-up, capelli, un outfit azzeccato - ma basta una piccola disattenzione - un dito mordicchiato, un graffio sulla parete - e lo smalto... Si scheggia. Non c'è niente da fare: una manicure danneggiata...
Prodotti di Bellezza

Come fare un olio rinforzante schiarente per unghie

Se abbiamo le unghie deboli e vorremmo che fossero, al contrario, lucide e forti anche senza smalto, grazie a questa guida, potremo realizzare un elemento che ci permetterà di avere delle unghie perfette. Seguiamo questa guida, che ci farà realizzare...
Prodotti di Bellezza

Come fare un rinforzante unghie in casa

Si dice sempre che le mani siano il biglietto da visita di una donna, quindi la cura delle unghie è importante. Non si da certo una bella impressione con delle unghie poco curate, spezzate, sfaldate e fragili. Certamente, non basta dare una pennellata...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.