Come conservare l'abito da sposa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Tutte noi, almeno una volta, abbiamo sognato ad occhi aperti l'evento più importante della nostra vita: il matrimonio. Un giorno così importante, merita certamente un vestito assolutamente eccezionale. Quindi, anche se siamo consapevoli del fatto che verrà indossato una volta soltanto e poi lasciato nel nostro armadio per il resto del tempo, non possiamo certo rinunciare a pizzi, ricami e merletti! Ma per fare in modo che il nostro abito si conservi alla perfezione senza perdere il suo originario splendore, non basta certamente la naftalina, come accade per i maglioni di lana. Questa semplice guida, vi fornirà alcuni semplici consigli per conservare al meglio il nostro abito da sposa e per far sì che resti intatto nel tempo senza ingiallire, restando un bellissimo ricordo, magari da tramandare nel tempo. Procediamo!

26

Occorrente

  • Vestito da sposa
  • Budget
  • Custodia originale
  • Lenzuolo bianco
  • Acqua calda
36

Per prima cosa, dovrete assicurarvi di individuare una lavanderia nella vostra zona che sia specializzata in trattamenti sugli abiti da sposa: in questo modo, potrete essere sicure di avere a che fare con dei veri professionisti. Tuttavia, prima di recarvi in lavanderia, sarà meglio assicurarvi che l'abito non abbia strappi, buchi o macchie, in modo tale da poter recriminare il giusto in caso di eventuali danni.

46

Oltre a ciò, assicuratevi che il vostro abito subisca il miglior trattamento possibile e che, alla fine della procedura di lavaggio, sia messo in una scatola che non contenga acidi particolari. Il tutto, dovrà avvenire soltanto quando l'abito sarà stato perfettamente avvolto in fogli di carta che non rilascino sostanze in grado di intaccarne il colore originario. Purtroppo questo tipo di trattamenti specifici, possono risultare parecchio costosi: potrebbero, infatti, arrivare a costarvi anche 200-300 euro. Sarà bene, quindi, chiedere informazioni sui costi prima che inizino il lavaggio.

Continua la lettura
56

In alternativa, potrete optare per un semplice lavaggio a secco (anche in questo caso accertatevi che vengano prese tutte le accortezze specificate prima) e rimandare a più in là nel tempo un lavaggio più specifico. Sia che optiate per un trattamento specifico per abiti da sposa che per un lavaggio a secco, una volta portato l'abito a casa dalla lavanderia, dovrete necessariamente riporlo nella sua custodia originale per abiti da cerimonia, la stessa in cui vi è stato consegnato dalla sartoria, ma non prima di averlo avvolto in un vecchio lenzuolo bianco che avrete precedentemente lavato solo con acqua calda e senza alcun detersivo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come lavare il giaccone in piumino d'oca

Ecco pronta, una bella ed interessante guida, attraverso la quale, poter imparare come lavare, a casa propria, il giaccone in piumino d'oca, evitando di commettere errori e quindi mettendo da parte il rischio di rovinarlo per sempre. Il giaccone in piumino...
Moda

Come Trattare Una Camicetta Di Seta

Ci sono alcuni capi di abbigliamento molto belli sia da vedere che da indossare. Uno in particolare molto amato dalle donne (e non solo), è la camicia in seta, lucida leggera con colori sfavillanti oppure semplicemente bianca. Ma questo capo oltre ad...
Moda

Come conservare il vestito da sposa

Uno dei giorni più importanti per una donna è sicuramente quello del proprio matrimonio, giorno in cui finalmente si può iniziare la formazione del proprio nucleo familiare. Per ricordare questo fantastico giorno oltre al classico album fotografico...
Cura del Corpo

I benefici del massaggio al cioccolato

Una recente tendenza vede il cioccolato come protagonista nei trattamenti di bellezza per la pelle. Per troppo tempo è stato considerato un grande nemico della linea, a causa dell'elevata quantità di calorie e di grassi, ma anche della nostra bellezza,...
Moda

Come lavare il cashmere

In tale tutorial, vi vogliamo svelare tutti quanti i misteri relativamente al trattamento del Cashmere, dandovi diverse e semplici indicazioni, partendo da come lavare tali capi di lana. È inutile sottolineare quanta magia e morbidezza si intreccia nel...
Moda

Come abbinare una giacca in pied de poule

Qualcuno pensa che il pied de poule sia un tessuto nato in Francia, ma non è affatto così. Le origini di questo particolare tessuto, infatti, sono scozzesi, con le prime informazioni che risalgono al 1800, epoca in cui i pastori lo indossavano per scaldarsi...
Moda

Come pulire i tessuti con perline e paillettes

Per noi donne è sempre importante uscire di casa con l'outfit giusto. Nei nostri armadi conserviamo capi di ogni tipo e adatti ad ogni occasione. Per un look da sera che non ci lasci passare inosservate, spesso ci affidiamo a paillettes e perline. Si...
Moda

Come sbiancare l'ecopelle bianca

L'ecopelle negli ultimi anni si è pian piano infiltrata negli arredamenti di tutti noi; la diffusione di questo materiale è dovuto soprattutto al fatto di essere abbastanza economico, ecologico e soprattutto di non richiedere una manutenzione particolare....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.