Come avere capelli lucidi e forti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Una bella capigliatura si fa notare per la sua lucentezza. Durante i cambi di stagione o a seguito di trattamenti stressanti, la chioma può spegnersi, opacizzarsi, sfibrarsi e perdere la naturale forza, causando cadute anche importanti. Per ovviare al problema, in commercio sono disponibili intere linee di prodotti dai costi esorbitanti ma talvolta di dubbia efficacia. Pertanto, perché spendere grandi cifre, se il rimedio ci viene offerto direttamente dalla natura e ad un prezzo irrisorio? L'infuso che di seguito andremo a realizzare a base di rosmarino ed aceto di mele, da usare come risciacquo finale, agisce direttamente sul follicolo stimolandolo, rafforzandolo e favorendone la crescita. Sin dalla prima applicazione è possibile notare già dei significativi risultati ed avere capelli sani, più forti e lucidi.

25

Occorrente

  • aceto di mele
  • rosmarino fresco
  • olio essenziale di rosmarino
  • olio essenziale di limone
  • acqua distillata
35

Per realizzare questa soluzione miracolosa, saranno sufficienti 3 o 4 rametti di rosmarino, ottimo per contrastare la caduta dei capelli, in quanto agisce direttamente sul follicolo, rafforzandolo e stimolandone la crescita. In un pentolino, aggiungete la pianta officinale a 500 ml di acqua distillata. Mettete sul fornello a fiamma vivace e lasciate cuocere finché l'acqua non inizierà a bollire. Spegnete il fuoco e fate raffreddare con un coperchio per 10-15 minuti abbondanti. Filtrate con un colino.

45

Aggiungete all'infuso un bicchiere di aceto di mele (prezioso alleato della cosmesi e della detersione), dalle proprietà astringenti, tonificanti, antiossidanti e riequilibranti. Ottimo per ridurre l'eccessiva produzione di grasso nei capelli, aiuta a mantenerli splendidi e lucenti. Mescolate finché gli ingredienti non saranno ben amalgamati ed unite dieci gocce di olio essenziale di limone, che ridona tono e vigore alla chioma e dieci di olio essenziale di rosmarino. Versate il tutto in un contenitore adatto, come la confezione di un vecchio shampoo, ed agitate bene prima dell'uso.

Continua la lettura
55

Va usato come risciacquo finale, applicato su tutte le lunghezze e sulla cute, lasciando agire per un paio di minuti. Subito dopo tamponate con un asciugamano preferibilmente in microfibra e procedete con la normale asciugatura dei capelli. L'odore dell'aceto sparirà con la messa in piega. Può conservarsi tranquillamente per un paio di settimane perché acidificato e già dal primo utilizzo i capelli appariranno lucidi e molto resistenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come avere capelli lisci, lucidi e brillanti

Quale donna non sogna di avere capelli puliti e sempre in ordine? Ma lo stress al quale vengono sottoposti quotidianamente li rende opachi e sfibrati. Inoltre alcune capigliature sono più sensibili ai prodotti che usiamo. Per non parlare di certe spazzole,...
Capelli

5 metodi naturali per avere capelli lucidi

Chi non vorrebbe avere capelli sani e lucenti tutto l'anno? Spesso per raggiungere questo obiettivo, dobbiamo affidarci a prodotti di marca pieni sostanze di cui non conosciamo la provenienza. Con questi 5 metodi, del tutto naturali ed economici, potrete...
Capelli

5 erbe naturali con cui dare lucentezza ai capelli

Sempre più donne ricorrono all'uso di prodotti naturali per la cura della propria bellezza. Fortunatamente la natura ci mette a disposizione tanti rimedi utili per curarci e per apparire sempre al meglio. Anche per i capelli esistono diversi rimedi naturali...
Capelli

Come fare un trattamento per avere capelli lucidi e nutriti

I capelli incorniciano il volto, esaltandone o nascondendo dei punti chiave. Da sempre, rappresentano un vanto per la donna, pertanto, vanno valorizzati al meglio. Una chioma sana si riconosce dalla luminosità e dalla morbidezza al tatto. Un capello...
Moda

Come mantenere scarpe e stivali lucidi e morbidi

Le scarpe sono dei particolari indumenti che proteggono i nostri piedi, permettendoci di camminare correttamente. Esistono moltissimi tipi di scarpe ad esempio le scarpe da ginnastica, le scarpe classiche, quelle con il tacco, gli stivali, e molti altri...
Capelli

Come mantenere sani e lucidi i capelli con l'aceto di mele

La cura del proprio corpo, è sicuramente un qualcosa di fondamentale importanza. In moltissimi infatti sono i metodi che abbiamo a disposizione per curare la nostra immagine, che vanno dal seguire una dieta equilibrata e fare della sana attività fisica,...
Capelli

Come fare un impacco all'henné neutro per capelli lunghi forti e lucidi

L'utilizzo di prodotti chimici per la cura dei capelli, quelli che compriamo generalmente al supermercato, rischiano di renderli sfibrati e fragili. Soprattutto quando si hanno capelli molto lunghi, per il loro benessere, è consigliabile utilizzare prodotti...
Capelli

Come avere capelli lucidi e sani in modo naturale

Per donne e uomini, poter sfoggiare una chioma lucida e sana è un aspetto decisivo per stare bene con se stessi e a proprio agio con gli altri. Per gli appassionati dei rimedi naturali, questa semplice guida offre la possibilità di ravvivare i capelli...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.