Come autoprodursi uno shampoo a basso costo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Esistono diversi prodotti in commercio per la pulizia dei capelli, in base alle nostre esigenze, preferenze e tipologie. Lo shampoo tuttavia, fino a pochi decenni fa, si autoproduceva in casa ed i risultati, oltre che più economici, erano ottimali. Qui di seguito vi diamo tante piccole ricette su come autoprodursi uno shampoo a basso costo in casa.

25

Per i capelli che risultano danneggiati e a cui volete restituire non solo lucentezza ma anche resistenza e volume, vi consigliamo lo shampoo all'uovo. Vi basterà un semplice tuorlo d'uovo, mischiatelo con il succo di limone e poche gocce di acquavite (se non disponete di ciò, potete sostituirla con del semplice rhum). Il vostro shampoo per capelli danneggiati sarà pronto. Distribuitelo su tutta la cute e lasciatelo agire sui capelli per mezz'ora, avvolgendoli in un panno caldo (che aiuta a assorbire meglio le sostanze nutritive). Risciacquate e già noterete i primi risultati!

35

Avete capelli grassi che si sporcano subito dopo mezza giornata? Lo shampoo alla farina di ceci fa al vostro caso. Vi servirà semplicemente dell'acqua tiepida (250 ml), due cucchiai di farina di ceci, stessa misura di aceto di mele e se volete, aggiungete un olio essenziale a vostro piacere. Mescolate tutti i prodotti in una ciotola finché non saranno amalgamati per bene, distribuitelo in maniera omogenea su tutti i capelli e lasciate riposare per qualche minuto. Risciacquate per bene e asciugate. I vostri capelli risulteranno più sani e impiegheranno molto più tempo a sporcarsi.

Continua la lettura
45

Se i vostri capelli sono sempre pieni di forfora, basterà seguire questa ricetta fai da te per uno shampoo antiforfora per dire addio alla fastidiosa e anti estetica farinetta tra i capelli. Vi servirà semplicemente un cucchiaio di aceto di mele, stessa misura di olio di jojoba, chiodi di garofano macinati e 100 ml di sapone neutro liquido. Mischiate tutto finché non otterrete un composto omogeneo. Se non lo consumate subito, conservatelo in frigo, senza superare i 3 giorni. Applicate sui capelli e lasciate riposare per 10 minuti, avvolgendo con un panno. Risciacquate accuratamente e i risultati saranno evidenti.

55

Se invece il vostro problema sono i capelli danneggiati a causa di tinture, esposizione troppo lunga al sole o che si spezzano facilmente, il nostro consiglio è di creare uno shampoo al miele, emolliente, idratante, anticrespo e seboregolatore. Vi baseranno due cucchiai di miele, due cucchiai di olio di mandorle (oppure olio di argano o olio d'oliva), sciogliete tutto in acqua tiepida e applicate il risultato sui vostri capelli. Usatelo come un normale shampoo e risciacquatelo dopo pochi minuti con acqua tiepida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come realizzare uno shampoo alle erbe

Avere cura dei propri capelli è importante, grassi o secchi che siano. Lavarli con il primo shampoo che ci capita di acquistare al supermercato, magari scegliendo il primo che ci capita (magari perché è in offerta) non è molto saggio, perché in questo...
Capelli

5 shampoo da preparare a casa

Sapevate che è possibile produrre degli shampoo naturali con gli ingredienti presenti in tutte le cucine? Provvedendo a farvi da sole il vostro shampoo trarrete inoltre molti benefici: non solo vi farà risparmiare, ma vi permetterà di utilizzare per...
Capelli

Come scegliere lo shampoo giusto

Non tutti gli shampoo sono adatti alle particolari necessità della nostra chioma. Ogni persona ha le proprie esigenze, soprattutto per quanto riguarda i capelli. Questo, purtroppo, viene molto spesso dimenticato, con la diffusa consuetudine di scegliere...
Capelli

Come realizzare lo shampoo secco

Avere i capelli sempre freschi e puliti è fondamentale per la propria igiene personale. Una cattiva pulizia dei capelli non dà una buona impressione di se stessi. A volte può succedere che a causa di un appuntamento improvviso o di un'indisposizione...
Capelli

Come realizzare uno shampoo naturale

Prendersi cura dei propri capelli è una delle regole di bellezza, ma per farlo bisogna scegliere uno shampoo non aggressivo e, soprattutto, conoscerne gli ingredienti. Le etichette dei prodotti sugli scaffali diventano sempre più complicate. Per questo...
Capelli

Come realizzare uno shampoo fai da te

Il prodotto più utilizzato per la cura e la bellezza dei capelli è senza dubbio lo shampoo. Intorno a questo prodotto gira un vero e proprio business, basta guardare gli scaffali dei negozi per vedere che esistono tantissimi tipi di shampoo, ognuno...
Capelli

10 consigli per uno shampoo efficace

Vi capita spesso di sentire i vostri capelli aridi e sfibrati? Probabilmente non li curate abbastanza. Seguite i nostri 10 consigli se desiderate far risplendere la vostra chioma. Bastano davvero pochi e semplici accorgimenti per eseguire un lavaggio...
Capelli

Come realizzare uno shampoo delicato

Avete mai notato come i capelli reagiscono ai vari shampoo che usate? E scommetto che avete passato minuti interminabili davanti allo scaffale degli shampoo, ai supermercati, per cercare il più adatto a voi. È giusto, perché i capelli ed il cuoio capelluto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.