Come attenuare le cicatrici dell'acne

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'acne è una particolarissima malattia della pelle che colpisce sopratutto i giovani durante l'età dello sviluppo ed è caratterizzata da una infiammazione che riguarda il follicolo pilifero portando alla formazione del brufolo o foruncolo. La maggior parte delle volte questa malattia si manifesta sul viso, ma in alcuni casi può interessare anche le spalle, il dorso e il torace. Se siamo affetti da questa malattia della pelle, dovremo necessariamente rivolgerci ad un dottore esperto in questo settore che saprà sicuramente individuare la cura più adatta a noi. Tuttavia un aspetto molto negativo dell'acne, sono le cicatrici che rimangono sulla pelle anche dopo aver curato la malattia. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire ad attenuare le cicatrici lasciate dall'acne.

25

Occorrente

  • Miele
  • Aceto di mele
  • Bicarbonato di sodio
  • Cannella
35

Crema a base di yogurt bianco magro

Per fare una crema antiacne davvero efficace ed a bassissimo costo, prendiamo una vaschetta di yogurt bianco magro, con l'aiuto delle dita spalmiamolo su tutto il viso e il collo, lasciamo agire per almeno 15 minuti e poi laviamoci con acqua fresca. Questo semplicissimo ingrediente darà sollievo alla pelle infiammata, lasciandola morbida e ben idratata. Ripetiamo il trattamento tutte le sere.

45

Crema a base di mela, miele e farina d'avena

Per effettuare una pulizia più approfondita invece dovremmo chiedere aiuto alla mela, miele e farina d'avena. Prendiamo la mela e tagliamola in due parti, grattugiamola ed uniamo al composto 4 cucchiai di miele e mescoliamo accuratamente. Con le dita spalmiamo il composto sulle parti colpite e lasciamo in posizione per 15 minuti. Laviamo poi il viso con acqua fresca. Questo trattamento può tranquillamente essere eseguito tutti i giorni, aiuta a combattere la formazione sia dei punti neri che dei brufoli lasciando la pelle morbida ed idratata.

Continua la lettura
55

Scrub a base di bicarbonato di sodio

Per realizzare uno scrub, invece prendiamo del bicarbonato di sodio, ne basterà un cucchiaio da tavola, aggiungiamo qualche goccia di acqua e mescoliamo. Applichiamo ora sul viso con movimenti circolari facendo una piccola pressione. Laviamo con acqua fresca senza lasciarlo in posizione. È noto che il bicarbonato possiede delle proprietà di micro abrasione, quindi oltre a pulire a fondo la pelle aiuta ad attenuare le cicatrici in modo naturale. A questo punto non ci resta che provare a ridurre le cicatrici lasciate dall'acne, seguendo tutte le indicazioni riportate nei passi precedenti, che ci mostreranno come fare per realizzare dei prodotti completamente naturali.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura del Corpo

Acne: come prevenirla e combatterla

L’Acne è un processo infiammatorio, una dermatosi, caratterizzato da papule, e si instaura di solito nelle pelli grasse. Insorge in genere nell’età giovanile, con massima frequenza tra i 14 e i 19 anni, ma può comparire in un qualsiasi momento...
Cura del Corpo

Come ridurre al minimo le cicatrici

Quando si fa sport, o si ha una vita piuttosto movimentata, non è infrequente avere dei piccoli infortuni che possono provocare in alcuni casi delle ferite, che se non curate come si deve possono originare delle cicatrici permanenti sul nostro corpo....
Cura del Corpo

Come proteggere le cicatrici dal sole

Le cicatrici sono segni che, sebbene vengano spesso sottovalutate, risultano essere molto delicate e, in quanto tali, necessitano di cura e attenzione. Quando si hanno delle ferite profonde, spesso, possono formarsi delle cicatrici fastidiose sia a livello...
Cura del Corpo

5 modi per coprire le cicatrici

Le cicatrici che possono ricoprire il corpo di una persona, non sono sempre un belvedere e quindi si cercano modi per poterli coprire e renderle meno visibili agli altri. Continuate a leggere questa guida, per capire quali possono essere i 5 modi per...
Cura del Corpo

Come rimuovere le macchie lasciate dall'acne

L'acne è una patologia cutanea che può colpire molte persone; in particolare, gli adolescenti sono i più soggetti ad essa. In farmacia potrete trovare numerosissime creme e battericidi utili per contrastare l'acne, tuttavia anche dei prodotti home...
Cura del Corpo

Combattere l'acne: prevenzione e trattamento

L’acne è una fastidiosa e imbarazzante malattia della pelle che purtroppo colpisce sia giovani che adulti. Una malattia da combattere con la giusta prevenzione e trattamento. Quante volte ci capita di guardarci allo specchio e vedere la nostra pelle...
Cura del Corpo

Maschera viso per curare l’acne

Molti di voi (soprattutto i giovanissimi) soffrono di problemi alla pelle che risultano fastidiosi e soprattutto antiestetici. L'acne, è una malattia della pelle che si scatena soprattutto in età adolescenziale ed è caratterizzata da un processo infiammatorio...
Cura del Corpo

Come alleviare i segni dell'acne dal viso

L'acne è una patologia infiammatoria, particolarmente diffusa, soprattutto tra gli adolescenti; sebbene si abbia notizia del protrarsi di casi, comunque meno comuni, anche fino ai quarant'anni. La patogenesi pare essere multifattoriale ed è stato accertato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.