Come asciugare i capelli crespi

Tramite: O2O
Difficoltà: media
19

Introduzione

Come asciugare i capelli crespi

All'interno di questa guida andremo a parlare di capelli e nello specifico ci concentreremo su quelli crespi. In particolar modo parleremo di come asciugarli nella maniera più idonea. Avere i capelli crespi è un grosso problema; infatti la chioma si presenta in disordine non solo dopo lo shampoo, ma anche quando si incorre a dell'umidità. Anche se il problema nasce con qualsiasi agente atmosferico, infatti al primo colpo di vento i capelli tendono a gonfiarsi e a incresparsi, se invece comincia a piovere forse è meglio indossare un cappello. I capelli crespi sono difficili da gestire ma se si seguono dei semplici e utili consigli si può ottenere un buon risultato.
Per questo motivo iniziate a capire come asciugarli al meglio, imparate insieme a noi come asciugare i capelli crespi.

29

Occorrente

  • Shampoo con glicerina
  • Balsamo
  • Maschera nutriente
  • Spray disciplinante
  • Olio secco per capelli
  • Crema idratante specifica per capelli
  • Spuma a rapida asciugatura
  • Phon
  • Diffusore
39

Eseguire il giusto lavaggio

Una buona asciugatura parte da un buon shampoo. Si consiglia si utilizzarne uno nutriente, contenente una notevole quantità di glicerina. Dovrà essere preferibilmente specifico per la vostra tipologia di capelli (lisci o ricci) in maniera tale da renderli ancora più morbidi e setosi. Per eseguire un buon shampoo, lavate i capelli e dopo aver applicato (e risciacquato) anche il balsamo, utilizzate una maschera nutriente e rigenerante; grazie alla sua azione penetrerà sulla struttura del capello, apportando il giusto nutrimento. Distribuite la maschera con l'ausilio di un pettine dai denti larghi e lasciatela in posa per circa 20 minuti. Dopo aver sciacquato i capelli, applicate uno spray disciplinante anti-crespo.

49

Intervenire sui capelli crespi lisci

A questo punto, con i capelli umidi, possiamo iniziare l'asciugatura dei capelli. Per prima cosa ci rivolgiamo, specificatamente, a coloro che hanno i capelli lisci. In questo caso la chioma va asciugata solamente al 90%, in questo modo i capelli non diventeranno crespi durante la fase della piega. Per quanto riguarda la metodologia non ne esiste una in particolare, l'importante è che il phon non sia eccessivamente caldo. Utilizzate una temperatura media, la migliore sarebbe sui 57 gradi circa. Nel passaggio precedente, alla fine della fase del lavaggio, vi abbiamo consigliato di utilizzare uno spray disciplinante; nel caso di capelli lisci, potete anche utilizzare un olio secco, da applicare solamente sulle lunghezze.

Continua la lettura
59

Agire sui capelli crespi ricci

Passiamo ora a suggerirvi qualche specifica in merito ai capelli ricci. Per fare in modo che durante l'asciugatura non s'increspino ulteriormente, sarebbe opportuno farli asciugare all'aria. Nel caso in cui si necessiti di un'asciugatura più veloce, si può ricorrere all'utilizzo del diffusore, impostando il phon alla più bassa velocità. A fine lavaggio, se non si dispone di uno spray disciplinante, si può utilizzare anche una crema idratante specifica per capelli. Se desiderate dei ricci ancora più modellati, a fine asciugatura potete applicare uno spuma ad asciugatura rapida.

69

Seguire alcune raccomandazioni durante la notte

Vi sconsigliamo vivamente di spazzolare i capelli una volta asciutti, in quanto rischiereste di danneggiare la cuticola dei capelli, in questo modo rischiereste solo di spezzarli e di privarli della loro forma. Potete passare anche le dita bagnate tra i capelli asciutti evitando sempre la spazzola, in questo modo li inumidirete e la vostra chioma non sembrerà di paglia. Potreste anche fare la doccia in tarda serata, avvolgere i capelli in un asciugamano e tenerlo tutta la notte in testa, così al mattino i capelli saranno setosi e non crespi. Un'altra soluzione da mettere in pratica durante la notte, è quella di avvolgere i capelli con una sciarpa di seta; in questo modo la federa del cuscino non assorbirà tutta l'umidità della chioma e la mattina seguente i capelli non risulteranno elettrizzati.

79

Utilizzare la piastra solo se è strettamente necessario

Sarebbe preferibile non utilizzare mai la piastra per capelli, visto che questo strumento li rende deboli e fragili, spezzandoli e seccandoli, ma se non potete proprio farne a meno, raccomandatevi sempre di utilizzare (prima dell'asciugatura) un olio secco, come vi abbiamo illustrato in un passaggio precedente. Utilizzate questo prodotto anche con l'arricciacapelli. Sappiate, però, che potete creare delle onde anche senza l'utilizzo del calore. Dopo aver asciugato i capelli, lasciateli leggermente umidi e realizzate due trecce oppure uno chignon. In questo modo, in poco tempo, riuscirete a domare l'antiestetico effetto crespo. Per un effetto duraturo le trecce vanno tenute in posa per almeno cinque ore, per questo vi consigliamo di eseguire questa procedura prima di andare a dormire.

89

Guarda il video

99

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Usate preferibilmente spazzole con setole miste.
  • Sui capelli asciutti utilizzate sempre un siero anti-crespo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Acconciature e tagli per capelli crespi

Quello dei capelli crespi rappresenta sicuramente uno dei maggiori problemi estetici che colpisce tante donne. Quando bisogna trattare i capelli crespi, sembra che l'unico consiglio sia quello di utilizzare la piastra, lo shampoo lisciante, il gel anti-crespo...
Capelli

Come fare un trattamento per capelli crespi

I capelli molto ricci e mossi al naturale possono diventare un vero problema, in quanto tendono facilmente ad essere opachi e difficili da gestire. Per fortuna però, con i prodotti modellanti e le tecniche di asciugatura appropriate, potete tenerli a...
Capelli

Come lisciare i capelli grossi, mossi e crespi

Per noi donne la cura dei capelli è una cosa di fondamentale importanza che ci richiede molto tempo e avere a che fare con capelli grossi, mossi e crespi non è sempre facile da tenere a bada. Spesso ci si ritrova a fare una grande fatica senza ottenere...
Capelli

I migliori tagli per capelli crespi e gonfi

Prendersi cura dei capelli è un gesto quotidiano che riguarda tutti, in particolare le donne. Ognuno di noi ha un tipo di capelli diverso. Pertanto, i trattamenti di cui hanno bisogno possono variare sensibilmente. Chi possiede capelli crespi e gonfi...
Capelli

Come combattere i capelli crespi

Una chioma sana e lucente è il sogno di ogni donna. Ricci o lisci, i capelli vengono quotidianamente esposti agli agenti atmosferici e ad altri fattori che ne alterano la naturale composizione. Ciò comporta diversi problemi come la secchezza, la forfora...
Capelli

Come acconciare i capelli crespi

L'effetto crespo è quasi sempre associato a capelli secchi e ricci, proprio per com'è strutturato il capello, mentre i capelli lisci sono quasi sempre più idratati. Averli sempre crespi è un vero problema, nel momento in cui bisogna prepararsi per...
Capelli

Come curare i capelli crespi

I capelli crespi richiedono un’attenzione maggiore rispetto ai capelli caucasici o asiatici. Chi possiede questa chioma “afro” avrà sicuramente una maggiore difficoltà nel trattare i propri capelli, che spesso sono indomabili e delle volte risulta...
Capelli

Come trattare i capelli crespi, secchi e sfibrati

L' effetto dell'inquinamento, dello stress e della cattiva alimentazione non riguarda solo il nostro corpo, ma anche la salute dei nostri capelli. La maggior parte delle donne lamenta capelli opachi, fragili e diradati, che costringono a trascorrere ore...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.