Come accorciare e fare l'orlo ai pantaloni e alle gonne

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando si acquistano pantaloni o gonne, raramente questi ultimi sono della lunghezza desiderata. La prima cosa che verrebbe in mente, sarebbe quindi rivolgersi ad una sarta. Tuttavia il costo dell'intervento potrebbe rivelarsi poco vantaggioso, soprattutto nel caso in cui la sarta vi chieda più soldi di quanti ne abbiate spesi per l'acquisto del capo. Con l'aiuto di questa guida, invece, imparerete ad accorciare e a fare l'orlo autonomamente e nel modo corretto.  

26

Occorrente

  • Ago
  • Filo bianco da Imbastitura
  • Filo corrispondente al colore del capo
  • Spilli
  • Forbici
  • Centimetro da Sarta
  • Ditale (se necessario)
  • Macchina da cucire
36

Per prima cosa sarà necessario indossare il capo da accorciare. Nel caso fosse un pantalone dovrete rigorosamente indossare anche le scarpe, altrimenti la misura finale potrebbe non essere corretta. Stabilite quindi la lunghezza desiderata e, con l'aiuto di qualcuno, posizionate a quell'altezza un paio di spilli. Ovviamente gli spilli andranno infilati lungo tutta la circonferenza in modo da non perdere la misura presa. Nel caso di un pantalone potete velocizzare il lavoro eseguendo questa operazione anche su una gamba sola. A questo punto sfilatevi il capo, giratelo a rovescio e stendetelo su una superficie piana.

46

Ora potrete vedere la stoffa in eccesso. Misurate quindi 5 centimetri partendo dagli spilli e tagliate la rimanenza di tessuto: avrete così creato la struttura per il successivo orlo. Se state lavorando su un pantalone, ovviamente, dovrete riportare la stessa misura anche sull'altra gamba. Sarà ora il caso di far si che il tessuto tagliato non si sfili. Prendete quindi la macchina da cucire ed eseguite un punto di rifinitura (a zig zag) lungo il bordo.

Continua la lettura
56

Siete quasi giunte alla fine: piegate verso l'interno la stoffa in eccedenza, avendo l'accortezza di lasciare gli spilli visibili dall'esterno. Togliete poi uno spillo, usatelo per unire la stoffa retrostante con il resto del capo e ripetete l'operazione lungo tutta la circonferenza. Con del semplice filo bianco ed un ago eseguite un'imbastitura lungo il segno degli spilli, quindi togliete quest'ultimi. Scegliete ora un filato quanto più simile possibile al colore del capo. Questo fara' si che la cucitura successiva risulti invisibile. Ritornate infine alla macchina da cucire e selezionate il punto da orlo. Lo riconoscerete con estrema facilità: è infatti formato da due V con il vertice rivolto verso destra (o sinistra), di cui una sarà più piccola dell'altra. Questo punto fermerà l'orlo al retro dell'indumento. Non vi rimarrà che stirare il capo e vantarvi del lavoro fatto.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se vi sentite poco sicure fate prima qualche prova su uno scampolo di stoffa

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come fare l'orlo ai jeans

In questo articolo vedremo come fare l'orlo ai jeans. Sicuramente spesso vi sarà capitato, che indossando un paio di jeans che sono troppo lunghi, si è costretti a farli accorciare da una sarta, in modo da far lievitare così il prezzo dei pantaloni...
Moda

Come rovinare l'orlo dei jeans

L'orlo dei Jeans è uno dei dettagli che si notano quasi subito poiché è proprio in corrispondenza di queste zone (cuciture, tasche...) che si può vedere lo stile dell'indumento e capirne la qualità.La stoffa dei jeans è unica proprio per quel suo...
Moda

Come indossare le gonne svasate

Le gonne sono di vari tipi e in base alla forma le possiamo classificare in gonne a ruota, dritte, svasate, a calice, a portafoglio, plissettata e svasata. Ogni tipo di indumento, e nello specifico ogni tipo di gonna, va indossata con gli abbinamenti...
Moda

Come indossare le gonne lunghe

Le gonne lunghe sono ritornate di gran moda negli ultimi anni in tutte le loro varianti. Che siano monocromatiche o a fantasia, a sirena o plissettate, le gonne lunghe sono capi versatili che, se indossate con un certo stile, possono essere adatte per...
Moda

Come allungare i pantaloni di una tuta

Quante volte ti sarà capitato che magari dopo il lavaggio, soprattutto se sei alta, i pantaloni della tuta che hai da poco comperato, ti si siano accorciati irrimediabilmente. Se invece hai dei bambini, questo problema è all'ordine del giorno: dopo...
Moda

Come Trattare I Pantaloni

Anche i pantaloni vanno trattati per essere sempre impeccabili ed avere una perfetta piega. Se volete mantenerli più a lungo e se desiderate che non si rovinino, utilizzate questi accorgimenti semplici. In questo modo i vostri pantaloni dureranno per...
Moda

Come abbinare i pantaloni in pied de poule

I pantaloni, sono solitamente un capo facile da abbinare ma non sempre è così. Esistono svariate tipologie di pantaloni: jeans, a scacchi, a pois, con la piega, casual, di maglina, classici ecc. Ma qual è la maniera corretta di abbinarne un paio in...
Moda

Come accorciare una gonna in poche mosse

Sarà capitato innumerevoli volte a tutte le donne di comprare una gonna ad un prezzo vantaggioso, magari approfittando della stagione dei saldi, e di accorgersi che il capo di abbigliamento acquistato necessita di qualche intervento sartoriale o di essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.