5 modi per combattere l'alito cattivo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per alitosi, o più comunemente alito cattivo si intende l'odore sgradevole che si emette tramite la bocca durante la respirazione ed è un disturbo che affligge sempre più persone di varie età e sesso.
Le cause possono essere molteplici, dalla scarsa igiene orale, alla ridotta idratazione della mucosa stessa.
Vediamo insieme 5 modi per combattere questo problema e dire addio al conseguente imbarazzo.

26

Regolando l'alimentazione

Gli alleati principali dell'alitosi sono i cibi elaborati, ricchi di additivi e molto speziati, poiché potenziano l'azione dei batteri.
Per scongiurare la minaccia occorre invece alimentarsi con cibi freschi come frutta e verdura, facilmente digeribili, e assumere molta acqua durante la giornata (almeno un litro e mezzo).

36

Curando l'igiene orale

Una corretta igiene orale, senza sfociare nell'eccesso è un ottima base per prevenire l'emissione di cattivo odore.
Lavarsi i denti 2 volte durante la giornata, assicurandosi di spazzolare bene lungo il bordo della gengiva sino a tutta la superficie del dente rappresenta un buon mezzo di prevenzione. Meglio se con un dentifricio al Fluoro, al quale si può accostare anche l'utilizzo di un collutorio da diluire e da utilizzare per gli sciacqui una volta al giorno mantenendo così la zona il più disinfettato possibile.

Continua la lettura
46

Bevendo tè

Secondo un recente studio sembra che alcune sostanze presenti nel tè siano in grado di prevenire la formazione dei batteri.
Il tè inoltre svolge un'azione distensiva e digestiva, agevolando il fisiologico funzionamento del nostro organismo, oltre a deliziare i nostri sensi grazie alle sue numerose varietà.

56

Bevendo decotti

Uno dei rimedi così detti della Nonna, perché viene tramandato da diversi anni sono i decotti. In particolare quello di menta.
Basta mettere sul fuoco 1 cucchiaio di menta piperita ogni 250 ml d'acqua, scaldare il tutto e far bollire per 10 minuti.
Questo docotto può essere assunto dopo i pasti, sia per le sue ottime proprietà digestive e leggermente lassative, sia perché rinfresca e allontana i cattivi odori col suo forte aroma.

66

Rilassandosi

Quando la causa dell'alitosi non è da ricercarsi nè nell'alimentazione nè nella mancata igiene orale possiamo ritrovarla facilmente nell'eccessivo stress. È dimostrato che rilassarsi è un ottimo modo per prevenire qualsiasi tipo di malattia psicosomatica, concedersi per cui un momento meditativo o semplicemente svolgere un'attività che ci piace e dedicare un po' di tempo solo a noi stesse può rivelarsi una strategia vincente non solo per la nostra salute psichica.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cura del Corpo

Sudorazione dei piedi e cattivo odore: come risolvere il problema

Il cattivo odore dei piedi è dovuto all'esalazione di ammine ed agli acidi grassi che vanno a corta catena. Tutto questo può essere causato anche dallo stress, ansia, tensione e perciò si verifica l'eccessiva sudorazione dei piedi. Possono incidere...
Cura del Corpo

5 rimedi per combattere la cellulite

Con l'arrivo dell'estate si presenta il panico da cellulite , inestetismo che affligge quasi tutte le donne. A questo proposito si sperimentano diete straccia calorie suggerite e rimedi lampo. Pensando di risolvere in breve tempo il problema. Invece non...
Cura del Corpo

Come combattere la forfora

La forfora è un problema che affligge numerose persone e sembra anche piuttosto difficile da eliminare. Esistono varie tipologie di forfora, secca o grassa, pruriginosa o meno, si tratta di una problematica che proviene dall'eccessiva desquamazione del...
Cura del Corpo

Rimedi naturali per combattere le rughe sul collo

Le mani ed il collo non mentono mai sull'età di una donna. Con gli anni e l'approssimarsi della menopausa, la pelle inevitabilmente si avvizzisce e si rilassa. Inoltre, una postura scorretta ed un'abituale esposizione ai raggi solari senza un'adeguata...
Cura del Corpo

Come combattere il freddo in modo naturale

Spesso ci sono inverni davvero molto rigidi, per questo nelle case ci si riscalda alla grande con i metodi più semplici e classici da utilizzare. Ossia con i vari termosifoni, e stufe. In seguito in questa guida vi verrà spiegato nel modo più semplice...
Cura del Corpo

Come combattere la cellulite con la ginnastica

La cellulite è la nemica numero uno delle donne ed è una vera e propria patologia legata anche a problemi di circolazione che, con il tempo, può diventare alquanto antiestetica ed, in modo particolare, dura da eliminare. In alcuni casi, si tratta di...
Cura del Corpo

Combattere l'acne: prevenzione e trattamento

L’acne è una fastidiosa e imbarazzante malattia della pelle che purtroppo colpisce sia giovani che adulti. Una malattia da combattere con la giusta prevenzione e trattamento. Quante volte ci capita di guardarci allo specchio e vedere la nostra pelle...
Cura del Corpo

Come combattere la cellulite con il thè verde

La cellulite estetica rappresenta il tormento di tantissime donne ed è una condizione alterata del tessuto sottocutaneo provocata da numerosi fattori, alcuni dei quali sono di derivazione costituzionale e comunque tipici del genere femminile (come l'azione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.