10 regole d'oro per scegliere il vestito da sposa

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

È l'abito più sognato, l'abito più ambito, l'abito più desiderato, l'abito da sposa è l'abito degli abiti. Nulla a che vedere con qualsiasi cosa o persona desiderata dalla donna; disegnato, immaginato e anelato dall'infanzia o dall'adolescenza, persino più dello sposo stesso; un candido ed etereo vestito capace di tramutare una semplice donna in sposa. Ma come sceglierlo? Come individuare il modello giusto? Come orientarsi tra tulle, organza e merletti? Ecco una guida rapida per non perdersi o inciampare nello strascico: 10 regole d'oro per scegliere il vestito da sposa.

211

L'idea di base

Ispirazioni, preferenze, spunti: si parte con un'idea di base. Da qualche parte bisogna pur partire. Basta un abito adocchiato su una rivista, un tessuto particolarmente intrigante o un colore a noi caro, l'importante è avviarsi con un'idea e cominciare ad abbozzare qualche particolare che non dovrebbe mancare nella fatidica scelta.

311

Definizione del fisico e dell'età

Un dettaglio per nulla trascurabile durante la ricerca del vestito da sposa è la consapevolezza del proprio fisico affinché il modello calzi bene e fa sentir bene e a proprio agio chi lo indossa.
A pera, a clessidra, a mela, a triangolo rovesciato e a rettangolo, sono le tipologie di fisico più comuni e ogni modello può valorizzare delle parti del corpo e celarne altre per far risaltare la figura. Porteremo qui di seguito degli esempi. Fisico a pera: meglio mettere in risalto la parte alta del corpo, perciò si consiglia un abito ampio con un corpetto lavorato, intarsiato, ingioiellato, pur di spiccare ed equilibrare la figura. Fisico a clessidra: spalle e fianchi larghi, e la vita stretta, diciamo un fisico perfetto che potrebbe indossare ogni tipo d'abito, ma quello che la valorizzerebbe del tutto è un modello a sirena. Fisico a mela: trattandosi di un fisico tondeggiante, si consiglia un abito stile impero, che mette in risalto il seno, stringe in vita e nasconde le curve. Oppure, per le più audaci, un abito corto con la gonna a ruota, stile anni '50. Fisico a triangolo rovesciato: con spalle ampie e fianchi stretti il modello ideale è un abito a sirena o stile impero, ma dalle linee pulite. Fisico a rettangolo: per valorizzare anche un tipo di fisico che non ha particolari forme si consiglia un abito stretto, svasato o a tubino.
Un altro fattore da non tralasciare è l'età anagrafica. Una donna matura sarebbe alquanto ridicola con un abito principesco e una ragazzina non vestirebbe mai un rigoroso tubino, perciò meglio non cadere in questo errore per non risultare volgari o grottesche.

Continua la lettura
411

Definizione dei colori della carnagione e dei capelli

La tonalità dell'abito deve combinarsi al meglio con la carnagione della sposa: per la pelle chiara e pallida si consigliano il bianco e l'avorio; per la pelle scura o ambrata si possono scegliere dei colori pastello; per la pelle olivastra si consigliano il cipria, lo champagne e l'oro.
Lo stesso discorso vale per il colore dei capelli: per chi ha i capelli biondi si consigliano colori chiari ed eterei come il bianco, lo champagne e l'avorio; per chi ha i capelli castani o scuri si consigliano gli stessi colori, ma per chi vuole osare potrebbe preferire anche il rosso o il blu;
per chi ha i capelli rossi è preferibile restare su colori candidi come il bianco o il cipria.

511

Associazione alla location

Continuando il discorso sugli abbinamenti, è preferibile non trascurare l'elemento location. Al mare, in montagna, in campagna, in città, chiesa o comune, è opportuno coniugare il proprio abito al tipo di cerimonia che si sta organizzando, per non essere fuori luogo o fuori contesto. Per una cerimonia in chiesa è preferibile un abito tradizionale, non molto scollato e senza eccessi. Per una cerimonia in villa è indicato un abito romantico, con le braccia o le spalle scoperte, e tanto pizzo. Per una cerimonia in agriturismo o in spiaggia, si consiglia lo stile bohémien e capelli sciolti. Per una cerimonia in un castello si può sfoggiare l'agognato abito principesco e un maestoso velo cattedrale. Per una cerimonia in municipio si può optare per un abito corto e un cappello.

611

Adattamento alla stagione

Il fattore clima è decisamente importante: non appesantirsi nei mesi caldi e non scoprirsi nei mesi freddi. Consapevoli della data prefissata per il giorno delle nozze, la sposa non può di certo essere meno impreparata di un invitato, per cui l'abito deve attenersi alla stagione e all'ora della cerimonia. Certo, perché un matinèe è diverso da un soiree. Primavera: si consiglia abito a manica corta, scollatura ad illusione e dettagli floreali. Estate: si prediligono gli abiti scollati o senza spalline, tessuti leggeri e freschi e dettagli preziosi. Autunno: è preferibile una manica a 3/4, pizzo e un coprispalle. Inverno: si consigliano abiti dai tessuti pesanti, la manica lunga e, perché no, una pelliccia.

711

La texture

I tessuti sono particolarmente importanti per l'abito da sposa soprattutto per la loro vestibilità.Tulle: rende un abito una nuvola, generalmente viene usato per il velo e per le trasparenze. Chiffon: lucido e brillante, perfetto per la sera, leggero ed elegante per gli abiti e gli stili più raffinati. Taffétà: ottimo per modellare la figura del corpo, veste abiti strutturati grazie sua leggera rigidità. Raso: morbido e leggero, perfetto gli abiti con complementi preziosi.Organza: leggero e delicato, ideale per uno stile romantico.

811

I modelli di abito

La scelta Abito principesco: il sogno da bambine, caratterizzato dalla gonna ampia e la vita strettissima. Abito stile impero: risalta il petto e le spalle poiché la gonna parte da sotto il seno, e presenta una linea morbida e sobria. Abito stile sirena: segue le forme del corpo, la vita stretta e la gonna si allarga in fondo, ricordando vagamente la coda di una sirena. Abito a tubino: modello attillato, corto, dalle linee pulite. Abito a sottoveste: stile sexy con tessuti leggeri adatto alle cerimonie serali. Abito a balze: la gonna ampia presenta vari strati voluminosi.

911

Adattamento al gusto e carattere personale

Per la scelta definitiva di questo abito sarà sicuramente opportuno affidarsi al proprio istinto, al proprio gusto, per essere a proprio agio nel fatidico giorno, senza farsi influenzare da suocere e madri pretenziose o amiche invidiose, l'ideale è restare sempre se stesse, senza rivoluzionare il proprio stile o sacrificare l'ideale creatosi nella propria mente.

1011

Accessori per un perfetto outfit

Da non trascurare, ovviamente, gli accessori: l'intimo, il velo, il bouquet, le scarpe ecc. L'intimo della sposa dev'essere funzionale e confortevole, adeguato al modello del vestito, preferendo un color carne per l'effetto nudo. Il velo da sposa, solitamente abbinato al vestito, al tipo di scollo e strascico, viene scelto anche in base all'acconciatura della sposa. Ne esistono diversi stili e caratterizzazioni: a veletta, corto, che ricade sul viso, perfetto per uno stile sofisticato, per i capelli corti o raccolti; il modello corto, che arriva alle spalle, che lascia in evidenza la schiena e lo scollo; i veli più lunghi, fino al gomito o fino alle mani sono i più gettonati, adatti a modelli di abito senza strascico; il velo cattedrale è il classico velo lungo e importante, adatto ai modelli con un ampio strascico e non deve essere più lungo di tre metri. A volte l'accessorio risalta ancor più l'abito nuziale. Le scarpe della sposa devono essere scelte dopo l'abito, devo essere chiuse, scollate, preferibilmente dello stesso tessuto del vestito, o comunque dello stesso colore, non devono avere lunghe punte e tacco troppo alto (per non superare lo sposo). Infine il bouquet, accessorio indispensabile per una sposa che va all'altare, dovrà attenersi allo stile degli addobbi floreali scelti per l'evento. L'ideale è scegliere la forma adatta alla linea del proprio abito, per un discorso generalizzato all'equilibrio della figura. Si può scegliere tra la forma tonda e compatta, a mazzo, a cascata, appoggiato su braccio o a borsetta, l'importante è avere un'impugnatura maneggevole, colori che non stingono e macchiano e non dev'essere troppo pesante. L'intero outfit può essere arricchito da altri accessori come guanti, cappelli, borsa e gioielli, abbinati, chiaramente, all'abito.

1111

Tributi scaramantici e tradizioni

Tradizione o scaramanzia? Alla fine della nostra ricerca ci ritroviamo un paradosso che non ha un inizio né una fine. La trazione vuole che si indossi qualcosa di nuovo, di vecchio, qualcosa di prestato, regalato e qualcosa di blu. Ad ogni oggetto corrisponde un significato, che a volte viene ignorato. Il nuovo: simbolo della nuova vita che sta per iniziare e della novità che ne porterà. Il vecchio: simboleggia la vita prima del matrimonio e quindi il passato. Il prestato: simboleggia le persone che restano vicine alla sposa nel passaggio dal vecchio al nuovo. Il regalato: simboleggia l'affetto delle persone che si amano. Il blu: simboleggia purezza e sincerità.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come scegliere l'abito da sposa adatto alla propria corporatura

Il giorno del matrimonio rappresenta, ancora oggi e probabilmente lo sarà per sempre, uno dei giorni più importanti della vita di una donna. Per quanto sia dedicato alla coppia, è sempre la donna oggetto delle attenzioni e della curiosità di tutti....
Moda

Abito da cerimonia: guida alla scelta

Siete invitate ad un matrimonio e non sapete cosa indossare?? Ecco qualche consiglio che potrebbe fare a caso vostro. Quando dobbiamo scegliere un abito da cerimonia, il timore è sempre quello di sbagliare soprattutto per quanto riguarda il colore ed...
Moda

5 abiti da cocktail autunnali

Il cocktail dress è un vero e proprio passe-partout che non dovrebbe mai mancare nel guardaroba di una donna. Elegante ma non troppo formale, si adatta a tutte quelle occasioni che si svolgono prima di sera e che richiedono un abbigliamento raffinato...
Moda

Come scegliere un abito da sposa in pizzo

Il giorno del matrimonio è, per una donna, il giorno più bello della vita. Per questo motivo l'organizzazione del matrimonio, in ogni suo minimo dettaglio, deve essere programmata con largo anticipo e molta attenzione. Per una futura sposa la scelta...
Moda

Come riciclare il vestito da sposa

L'abito da sposa è l'eccellenza tra tutti i capi che una donna possa indossare. Tutte desiderano essere uniche e meravigliose nel giorno più importante della loro vita. L'investimento quindi assumerà un aspetto secondario, ossia la spesa effettuata...
Moda

Look da sera per donna: consigli

Ogni donna che segue la moda sa che le convenzioni sociali e i dettami dell'etichetta prevedono che la sera si debba indossare un abbigliamento diverso da quello che generalmente viene indossato durante il giorno. Tuttavia, queste peculiarità oggi non...
Moda

10 elementi per un matrimonio in stile medievale

Negli ultimi anni è nata la moda dei matrimoni in stile vintage, in cui tutto, dal vestito da sposa al ricevimento si ispira ad un determinato periodo storico. Per questo motivo queste cerimonie particolari sono anche dette ''matrimoni storici''. C'è...
Moda

Come abbinare una camicia azzurra

In tutti i guardaroba, sia maschili che femminili, non può mancare una camicia azzurra. È infatti un capo di abbigliamento classico e tradizionale, adatto a molteplici occasioni. La si può indossare per una cerimonia, per il lavoro o per uscire in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.