10 erbe tintorie per colorare i capelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Le tinte a disposizione per tingerei capelli sono varie. Ma non tutte rispettano i capelli come vorremmo. Per questo motivo è meglio orientarsi sulle erbe tintorie.
Il pigmento delle erbe tintorie viene infatti estratto dalle foglie o dalle radici. Sono biodegradabili e non inquinano l'ambiente. Inoltre non essendo dei prodotti chimici non aggrediscono la cute.
Le erbe tintorie conferiscono lucentezza e morbidezza. Tuttavia la gamma di colori è ridotta e bisogna conoscerle al meglio.
Lungo i passi di questa guida vi consiglieremo 10 erbe tintorie. Siamo certi che imparerete ad apprezzare le caratteristiche di ognuna di esse. Si consiglia però l'aiuto di un esperto nel processo di preparazione e per colorare i capelli.

211

Lawsonia inermis

Da questa pianta si può ricavare l'hennè. Il suo colore è rosso rame e viene ottenuto sotto forma di polvere tramite un processo di frantumazione. Quest'erba dà origine ad una tinta più duratura. Si può sicuramente raccomandare per contrastare la comparsa dei capelli bianchi. Infatti il pigmento dell'hennè si stratifica in modo permanente sui capelli rendendoli chiari.

311

Buxus dioica

Da questa pianta si ricava il Katam. Anche in questo caso si è davanti ad un prodotto dal'effetto duraturo. Si può così ottenere un castano di diverse varietà. Tuttavia sui capelli bianchi non è particolarmente indicato perché si otterrebbe un verde o un viola.

Continua la lettura
411

Indigofera tincoria

Chiamato comunemente col nome di hennè nero. Viene ricavato dalle foglie dell'Indigofera Tinctoria e dà origine ad un colore freddo. Si tratta di una tinta quasi nera, ma con riflessi blu. Può essere utilizzata sui capelli decolorati, ma si avrebbero dei riflessi verdi o addirittura azzurri.
In quest'ultimo caso è opportuno pre-trattare il capello con un'applicazione di hennè. Solo dopo si può passare all'Indigo. Lo stesso trattamento è da raccomandare anche con il Katam.

511

Rubia cordifolia

Da questa pianta si può ricavare la Robbia. Essa conferisce una colorazione rossa, dai toni caldi e dai riflessi rame. A seconda dell'acidità durante la preparazione si possono ottenere anche dei riflessi color ciliegia. Si può macerare in acqua calda, oppure con sostanze acide. In quest'ultimo caso il colore risulta sicuramente più caldo, quasi mattone. Se viene preparata con una miscela di bicarbonato e acqua, i riflessi che si ottengono sono più freddi, sul prugna e ciliegia. Se si unisce all'hennè, si ha maggiore probabilità di coprire i capelli bianchi.

611

Hibiscus sabdariffa

I riflessi che si possono ottenere con quest'erba donano ai capelli toni dal rosa al prugna. Dipende infatti dalla colorazione di partenza. La potenza del colore non è elevata come per le erbe dei punti precedenti ed è meno invasiva. Si può però utilizzare insieme alla Lawsonia, che raffredda il rosso dell'hennè. L'Ibidisco stimola inoltre la crescita dei capelli e li rende più forti.

711

Cassia

Viene spesso chiamata hennè neutro. Una polvere estratta dalla Cassia Italica che conferisce un riflesso oro. In questo caso è però necessaria un'ossidazione di mezza giornata. Si può però combinare con curcuma o rabarbaro. Il loro colore giallognolo ha infatti un effetto schiarente.
La Cassia può essere macerata in acqua calda per un effetto che rigenera e ristruttura i capelli.

811

Curcuma longa

Il suo impiego è noto in cucina. Si tratta della Curcuma, che ha un forte potere colorante. Dona infatti una tinta dai toni oro. Ma risulta un po' più freddo di quest'ultimo ed ha un'azione schiarente sui capelli.
La Curcuma è consigliata in quantità modiche e si può diluire con la cassia o altre erbe compatibili.

911

Rheum

Comunemente nota col nome di Rabarbaro e proveniente dalla Cina. Dalle sue foglie si può ricavare una polvere che dona un colore giallo ai capelli. Si tratta però di un giallo piuttosto intenso, spesso utilizzato per ravvivare il biondo.
Se la polvere viene estratta dal rizoma del Rabarbaro, si ottiene una cromaticità più scura, vicina al rame. Sui capelli chiari si può così ottenere un rosso vivo.

1011

Nagar motha

Questa pianta viene utilizzata principalmente per coprire i capelli chiari.
Ha un colore assimilabile al castano. Inoltre limita la produzione del sebo nel cuoio capelluto e la stimola quando necessario. Il suo uso è consigliato su una base già castana per via delle sue tonalità nocciola.

1111

Mallo

Viene ottenuto frammentando la buccia interna della noce. Il suo potere tintorio è lieve e si consiglia soprattutto per scurire. Sui capelli chiari dà origine ad un castano ambrato, con possibilità di giungere sino al bruno. Sui capelli già castani ravviva invece il colore.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come fare la tintura per capelli con le erbe

Se vogliamo cambiare colore passando a tinte differenti oppure coprire i primi capelli bianchi, non sempre è necessario rivolgersi al parrucchiere. Esistono dei rimedi, che possono essere realizzati tranquillamente a casa nostra, oltre che donare un...
Capelli

Come colorare i capelli in maniera reversibile

Se desiderate cambiare il vostro look senza intaccare i capelli, un'idea brillante potrebbe essere quella del colore reversibile, un'alternativa da non sottovalutare, visto che basteranno poche ore o giorni per tornare al vostro vecchio colore, se non...
Capelli

10 consigli da seguire prima di colorare i capelli

Cambiare colore di capelli, oramai, è semplicissimo. Basta procurarsi una tinta fai da te e armarsi di un po' di pazienza. Tuttavia, chi ha sempre fatto affidamento sul parrucchiere, potrebbe riscontrare qualche problema. Niente di serio, per fortuna....
Capelli

Come colorare i capelli bianchi con l'indigo

Esistono svariati prodotti che vengono utilizzati per colorare i capelli bianchi. Tuttavia la maggior parte di essi contengono degli elementi chimici. Per questo motivo, se vengono utilizzati con una buona frequenza, molto spesso possono risultare dannosi...
Capelli

5 erbe per i capelli secchi

Spesso i capelli possono diventare spenti, secchi, aridi e opachi. Molti sono i prodotti oggi presenti in commercio che cercano di aiutare a riequilibrare la naturalezza del capello, a nutrirlo e a guarirlo. Spesso pero' molti prodotti chimici distruggono...
Capelli

5 erbe naturali con cui dare lucentezza ai capelli

Sempre più donne ricorrono all'uso di prodotti naturali per la cura della propria bellezza. Fortunatamente la natura ci mette a disposizione tanti rimedi utili per curarci e per apparire sempre al meglio. Anche per i capelli esistono diversi rimedi naturali...
Capelli

Come colorare ciocche di capelli con gli ombretti

Se avete ricevuto l'invito per una festa particolare e desiderate presentarvi con un look assolutamente moderno e di grandissimo effetto, potete sicuramente sbizzarrirvi sfruttando una delle tecniche oggi adottate anche da alcune notissime star. Si tratta...
Capelli

Come disegnare e colorare i capelli

Saper disegnare non è una cosa facile per tutti. Ci sono persone che fin dalla tenera età dimostrano una predisposizione, un dono innato. Per queste persone gli studi artistici aiutano solo a perfezionare le tecniche. È impossibile imparare a disegnare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.