Errori da evitare se fai il cowash

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il cowash è l'alternativo metodo, molto di moda ai giorni d'oggi, per lavare i capelli senza l'utilizzo del normale shampoo. Questo tipo di lavaggio, infatti, si effettua con il solo balsamo, unito ad altre sostanze, come lo zucchero. Ma la tecnica del cowash deve sempre seguire delle regole e un metodo ben preciso, senza alcuna approssimazione. La salute dei propri capelli è infatti un argomento molto importante. Ecco dunque alcuni banali errori da evitare se fai il cowash.

26

Scegliere il balsamo sbagliato

Come detto, il cowash consiste nel lavaggio dei capelli con il balsamo, unito ad una certa quantità di zucchero. Uno degli errori che di sovente si commette è però quello di utilizzare il balsamo sbagliato. Va praticato un massaggio esfoliante solo con un balsamo che contenga sostanze nutritive e completamente naturali. Quindi, al momento dell'acquisto del balsamo, leggete sempre l'etichetta e valutate la composizione del prodotto.

36

Usare quando si è affetti da dermatiti

Non tutti possono utilizzare il cowash per la detersione del proprio cuoio capelluto. Chi è affetto da dermatiti, allergie o patologie della pelle, spesso commette l'errore di utilizzare il balsamo. Nulla di più sbagliato, perché questo sistema di lavaggio potrebbe irritare ancor di più la pelle. In questi casi il consiglio è sempre quello di consultare un medico o un dermatologo che vi guiderà sull'opportunità o meno di utilizzare il cowash.

Continua la lettura
46

Non sciacquare bene

Un altro errore piuttosto frequente che si commette è quello di ritenere che, dal momento che il cowash non è un vero e proprio lavaggio ma un semplice massaggio esfoliante, non sia indispensabile sciacquare il capello in modo accurato. Nulla di più errato, visto che, anzi, un corretto risciacquo dei capelli è condizione essenziale per un cowash ben riuscito.

56

Usare su capelli asciutti

Una leggerezza che di sovente si commette è anche quella di applicare il balsamo quando i capelli sono perfettamente asciutti. Un errore molto grave, perché il balsamo per il cowash va sempre applicato su capelli bagnati o comunque molto umidi. L'apporto dell'acqua con la quale si bagnano i capelli è infatti decisivo: solo così il balsamo e lo zucchero potranno essere diluiti nella giusta maniera, agendo fino alla profondità del cuoio capelluto.

66

Non aggiungere bicarbonato

Un altro errore spesso commesso soprattutto da chi ha capelli particolarmente grassi, è quello di utilizzare il cowash senza l'aggiunta di una modica quantità di bicarbonato di sodio (circa un cucchiaio). Il bicarbonato, invece, associato al balsamo e allo zucchero, rappresenta la soluzione ideale per chi ha capelli grassi, fini e sfibrati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come lavare i capelli con il cowash

Tempo fa leggevo un blog sulle tecniche alternative per lavare i capelli senza utilizzare shampoo dall'inci poco pulito o magari addirittura dannoso. Ho scoperto come lavare i capelli col cowash, ed ho voluto testarla su di me. Risultato? Ora è parte...
Capelli

Consigli per un perfetto cowash

Oggigiorno possiamo utilizzare mille tecniche per prenderci cura di noi stessi, del nostro corpo e dei nostri capelli. In particolar modo, i capelli hanno bisogno di tantissime cure. Possiamo utilizzare mille prodotti per renderli più forti e resistenti....
Capelli

Come avere capelli soffici e setosi

Possedere dei capelli brillanti, soffici e setosi rappresenta un obiettivo molto ambito specialmente dalle donne. Prenderci cura di loro, svolge ruolo fondamentale al fine di apparire sempre in perfettoordine in ogni situazione. Nasce quindi la necessità...
Capelli

Come realizzare un balsamo spray naturale

Spesso i prodotti naturali casalinghi permettono di ottenere risultati migliori rispetto ai detergenti chimici di marca. In questa guida vedremo come realizzare un balsamo naturale in grado di donare lucentezza e morbidezza ai nostri capelli evitando...
Capelli

Dreadlocks: scelta del balsamo per districarli

I capelli di una donna sono molto importanti per il suo look: avere sempre i capelli puliti, lucidi, morbidi e setosi è fondamentale per sentirsi affascinanti e femminili. Lo stile di una donna, però, può essere molto diverso in base alla personalità,...
Capelli

Come avere un cuoio capelluto sano con l'olio di mandorle

L'olio di mandorla è conosciuto sin dai tempi antichi da sempre per i suoi effetti salutari e era usato dai Romani che lo fecero conoscere a tutti i popoli conquistati. Oggi, è aggiunto a preparati emollienti, ristrutturanti e lubrificanti per la preparazione...
Capelli

Come fare un balsamo naturale per capelli sfibrati

Spesso, quando ci si pettina, ci si ci si può rendere conto che i propri capelli risultano spenti e sfibrati. Purtroppo, a causa dei numerosi impegni quotidiani e dei ritmi di vita senza sosta, è difficile dedicare del tempo alla cura e al benessere...
Capelli

Come usare correttamente il balsamo

Avere dei capelli fluenti e morbidi è sicuramente il sogno di tutte voi. Ma che fare per mantenerli in salute? Sicuramente una buona abitudine è quella di proteggerli con prodotti e trattamenti adatti mentre li laviamo: usate un phon non molto caldo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.