Cosa fare se si rompe il tacco delle scarpe

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le scarpe col tacco sono belle, sexy ed eleganti, ma possono essere anche scomode e delicate. Infatti, soprattutto quando il tacco è troppo fine e si cammina su una superficie poco lineare, si corre il rischio che questo posta rompersi, provocando anche delle cadute o delle storte. In ogni caso, quando ciò accade, la maggior parte delle donne butta via l'intero paia di scarpe, oppure ricorre all'intervento di un calzolaio, senza sapere che in genere è possibile ripararlo con poche e semplici mosse. Vediamo allora attraversa i passi della seguente guida come fare se si rompe il tacco delle scarpe.

26

Occorrente

  • Nastro adesivo trasparente
  • Colla super forte
36

Si dice "Prevenire è meglio che curare", per cui è bene che qualsiasi donna porti un kit di salvataggio per i tacchi alti nella propria borsetta: infatti, la rottura di quest'ultimi è veramente più frequente di quanto si possa pensare e, sicuramente, non potrete restare al lavoro oppure a cena con una scarpa bassissima e l'altra altissima. Per questo motivo, vi consiglio di portarvi sempre dietro un tubetto di colla super forte (specifica per calzature), un rotolo di nastro adesivo trasparente ed un paio di scarpe alternative. Le situazioni di possibili rotture sono due, ovvero il tacco sta per cedere e staccarsi oppure si spezza in due improvvisamente.

46

Nel primo caso, il consiglio è quello di camminare in punta di piedi, in modo tale da spostare il peso sulla punta, fino al primo luogo isolato (come ad esempio una toilette). Se il tacco è fissato alla suola con i chiodi, dovrete rivestire quelli sporgenti con uno strato di collante e posizionarli nei buchi lasciati; tenete il tacco immobile, finché la colla non si asciuga. Se invece quest'ultimo è incollato, bisognerà raschiare via il collante secco, mediante un oggetto che avete a portata di mano (tra cui una penna oppure le chiavi), e poi rivestirlo con uno strato di colla fresca, attendendo che si attacchi e si asciughi.

Continua la lettura
56

Nella seconda situazione, invece, è più conveniente rivestire la sezione del punto di rottura con uno strato di colla, cercare di riattaccare l'altro pezzo e poi bloccare il tutto mediante del nastro adesivo trasparente, cercando di mantenere bene insieme le due parti. In entrambi i casi, le vostre scarpe dovrebbero reggere per un periodo abbastanza lungo, fino a quando non potrete cambiarle. In quest'ultimo caso è però consigliato vivamente di evitare di restare in piedi per molto tempo e di appoggiare eccessivamente il peso sul tacco provvisoriamente riparato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Il tempo di posa è importantissimo, per evitare che si ripeta la rottura del tacco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Sandali con il tacco: come abbinarli

Siete inesperte sulla moda? Volete cambiare il vostro look e renderlo accattivante e all'ultimo grido ma non sapete abbinare colori e modelli? No problem! Siete nella guida che fa al caso vostro! Soprattutto con l'arrivo delle belle giornate primaverili...
Accessori

Come abbassare il tacco di un paio di scarpe

Le scarpe sono sicuramente gli accessori più amati dalle donne: addirittura, c'è chi ne possiede così tante da creare una collezione intera. Tuttavia, spesso capita che, andando a fare shopping, siamo attratte da un modello che ci piace tantissimo,...
Moda

Come scegliere il tacco giusto

Tutte le donne sanno che i tacchi sono un tocco in più in ogni outfit, riescono a conferire un'aria di femminilità che sicuramente non si può ottenere con delle scarpe basse. Questo perché il tacco tende a far apparire la caviglia più snella e sottile....
Accessori

Scarpe con il tacco: come sceglierle

Vestirsi in maniera accurata è un qualcosa di fondamentale importanza se vogliamo essere sempre belle e seduttive. Ad esempio, dovremo scegliere un vestito che valorizzi a pieno la nostra persona, degli accessori sfavillanti e delle scarpe comode ed...
Moda

Come riparare il tacco usurato delle ciabatte

Le suole delle classiche e confortevoli ciabatte sono maggiormente soggette ad usura. Un uso frequente, come anche una cattiva postura possono influire sulla loro normale durata. In genere, vengono buttate via perché ormai rovinate. Ma quando il danno...
Moda

Come scegliere le scarpe con i tacchi

Scegliere un paio di scarpe con i tacchi può sembrare un compito facile, ma non è assolutamente così. Le giuste scarpe con il tacco, infatti, dovranno essere contemporaneamente comode, adatte al proprio stile ed al proprio outfit, valorizzare il corpo...
Prodotti di Bellezza

Consigli per abituare il piede al tacco 12

I tacchi alti sono la croce e la delizia di molte donne. Simbolo di femminilità e molto amati dal genere femminile, ma anche da quello maschile, i tacchi 12 ben si addicono ad ogni donna di classe e sexy. Tuttavia non sono facili da portare ed imparare...
Moda

Tacchi bassi: 5 motivi per cui sceglierli

Il tacco, si sa, è simbolo di femminilità ed eleganza. Spesso però noi donne rinunciamo ad indossare scarpe con tacco perché scomode, trascurando di prendere in considerazione la possibilità di indossare tacchi bassi che impreziosiscono ugualmente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.