Consigli per un lavaggio a secco dei capelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La cura della propria chioma è uno step importante nella routine quotidiana delle donne, in quanto nei capelli risiede parte del loro fascino e personalità; ragion per cui capita di non sentirsi a proprio agio nel momento in cui i capelli sono fuori posto o non proprio puliti. Purtroppo non sempre gli impegni consentono di poter lavare i capelli con uno shampoo che richieda anche un'adeguata asciugatura, con relativa messa in piega; per temporeggiare di un paio di giorni al massimo, si può optare per la scelta di utilizzare uno shampoo secco. Il lavaggio a secco, è sì pratico, ma se eseguito nella maniera scorretta può risultare inefficace e far apparire ancora più sporchi i capelli, ragion per cui leggendo questa guida, si troveranno i consigli per un corretto lavaggio a secco dei capelli.

26

Scegliere il borotalco

La polvere di borotalco è uno dei rimedi più antichi per lavare i capelli a secco. Il borotalco ha la capacità di assorbire l'unto e per tanto, applicato sui capelli, ha il potere di assorbire l'eccesso di sebo e farli apparire apparentemente puliti.

36

Procedere a piccole dosi

Prima di applicare la polvere di borotalco è necessario districare bene i capelli, con una spazzola in legno, per non elettrizzarli; solo dopo aver sciolto i nodi si potrà iniziare a distribuire la polvere sulle radici. È consigliato procedere a piccole dosi e solo se necessario aggiungere altro talco sui capelli.

Continua la lettura
46

Lasciare in posa prima di spazzolare via

Dopo aver distribuito correttamente il talco sulle zone che risultano unte (evitare le punte perché potrebbe seccarle eccessivamente), bisogna lasciare in posa qualche minuto per far sì che il potere assorbente faccia il suo corso. Solo in seguito si può procedere a spazzolare energicamente per rimuovere tutto il talco; dopo aver rimosso l'eccesso, ci si può aiutare con il phon per eliminare i residui e fare la piega. I capelli risulteranno subito puliti e profumati.

56

Metodo con l'amido di mais

Chi volesse può decidere di sostituire il borotalco con l'amido di mail e procedere al lavaggio a secco, come descritto sopra; ma, un ulteriore metodo prevede l'utilizzo di entrambi le polveri.
Chi volesse utilizzare l'amido unito al borotalco, dovrà fare attenzione alle percentuali e ricordarsi che la proporzione è 5 parti di amido per 1 di borotalco, ovvero 100 grammi di amido di mais e 20 grammi di borotalco.

66

Shampoo a secco per le more

Le more, avranno di sicuro storto il naso tutto il tempo leggendo la guida, perché ben sanno che il borotalco e l'amido sono adatti alle bionde, perché sono polveri troppo chiare, ma non sanno che per rendere la polvere più scura gli basterà aggiungere della polvere di cacao ed ottenere lo stesso risultato ma senza l'effetto "impolverato".

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come realizzare lo shampoo secco

Avere i capelli sempre freschi e puliti è fondamentale per la propria igiene personale. Una cattiva pulizia dei capelli non dà una buona impressione di se stessi. A volte può succedere che a causa di un appuntamento improvviso o di un'indisposizione...
Prodotti di Bellezza

Come realizzare il talco profumato alla lavanda

I profumati fiori della lavanda, rinomati per la loro fresca ed intensa fragranza, sono noti per caratterizzare le piantagioni della Provenza, antica provincia del sud-est della Francia in cui è facile ammirare intere distese di prati tinti di viola....
Prodotti di Bellezza

Come fare in casa una crema-borotalco

Mia nonna impazziva letteralmente per la crema-borotalco! Certo, la cura del proprio corpo è un argomento davvero importante. Non è difficile notare quanti siano i cosmetici in vendita. Essi consentono di prendervi cura di voi stessi al meglio. Prodotti...
Cura del Corpo

Come depilarsi con ceretta fatta in casa

La depilazione è una pratica ora mai diffusa, non solo nel mondo femminile ma anche in quello maschile. Fa parte della nostra vita. In commercio vi sono tantissimi prodotti da utilizzare per eseguire una ceretta. C’è chi preferisce prendere un appuntamento...
Prodotti di Bellezza

Come fare il lattice liquido per le unghie

Il lattice liquido sta rivoluzionando la manicure, ma molti ancora non sanno cosa sia. Il lattice, serve per coprire la pelle che c'è intorno all'unghia. Il lattice forma una protezione attorno all'unghia e vi consente di mettere tranquillamente lo...
Make Up

Come creare la polvere di riso cipria

La polvere di riso ha una consistenza molto simile al borotalco e sostituisce egregiamente la cipria. Va applicata dopo il fondotinta, per una perfetta tenuta. Non appesantisce il trucco ed il risultato è molto naturale. Per tale motivo, non copre né...
Capelli

Come eliminare l'odore di fumo dai capelli

Capelli impregnati dal fumo delle sigarette? Non entrate nel panico, esistono vari rimedi, su come eliminare il cattivo odore di fumo dai capelli. Se siete delle donne fumatrici, sappiate, che avere i capelli che puzzano di fumo, non è qualcosa di gradevole...
Capelli

Come realizzare una treccia particolare

La moda nelle acconciature è sempre in evoluzione e offre effetti e tagli di capelli ogni volta differenti e molto attuali. In effetti, il modo di tenere i capelli è assai importante come anche l'attenzione dovuta verso gli stessi e il cuoio capelluto....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.