Come vestirsi per andare al lavoro

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Nella società moderna curare il proprio look è molto importante e sapersi vestire adeguatamente ad ogni occasione è altrettanto fondamentale, un modo per trasmettere agli altri un'immagine positiva di noi stessi. Questo concetto deve essere espresso in modo più marcato specialmente nel lavoro, dove, nostro malgrado si viene continuamente valutati. Molti sono gli abbinamenti a nostra disposizione da utilizzare in questo frangente, di seguito andiamo quindi a vedere insieme qualche consiglio su come vestirsi per andare al lavoro.

26

Occorrente

  • decidere lo stile
  • seguire una linea guida personalizzata
36

Settore lavorativo

L'abbigliamento giusto da indossare al lavoro è quello che rispecchia maggiormente l'atmosfera all'interno dell'azienda. Se si tratta del primo giorno di lavoro ad esempio, è molto importante fin da subito capire quale sia lo stile utilizzato dai nostri colleghi e proprio su questa informazione cercare di trovare i giusti abbinamenti per noi. Ad esempio se lavoriamo all'interno di un settore giovane e dinamico, il capo di abbigliamento da utilizzare sono i jeans abbinati con magliette o camicie tra gli uomini, mentre invece per le donne la scelta ricade nella stragrande maggioranza su abiti dal taglio semplice e pratico. Se invece il nostro settore aziendale riguarda il mondo della finanza, in questo caso non ci sono dubbi l'abbigliamento giusto da utilizzare è il classico tailleur per le donne mentre invece per gli uomini giacca e cravatta.

46

Scelta dello stile

Una volta che abbiamo individuato quale sia la tendenza di stile all'interno del nostro posto di lavoro, proprio su queste preziose informazioni dobbiamo lavorare in maniera tale da creare una sorta di linea di stile personalizzata. A questo punto però dobbiamo comunque fare molta attenzione a scegliere una linea di abbigliamento che rispecchi prima di tutto i nostri gusti, che ci permetta di muoverci in tutta libertà facendoci sentire a nostro agio per tutta la giornata.

Continua la lettura
56

Gli abbinamenti

In sostanza possiamo dire che nell'epoca in cui viviamo non esiste più un solo modo di vestire per recarsi al lavoro, oggi infatti possiamo scegliere quali capi di abbigliamento indossare e gli accessori da abbinare. Ma in mezzo a tanta libertà non dobbiamo però dimenticare che esistono delle linee guida dalle quali è consigliato non allontanarsi troppo onde commettere scivoloni di stile. La prima cosa da non fare è indossare abiti trasparenti o troppo scollati. Mai indossare una comune Tshirt da sola ma abbinarla ad esempio con una giacca o con un cardigan. È inoltre opportuno scegliere abiti dal taglio sobrio lasciando, per quanto riguarda le ore lavorative, da parte gli abiti eccentrici e dai colori sgargianti,.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Una volta individuato lo stile all'interno della nostra azienda dobbiamo cercare di creare qualcosa di unico e personalizzato che ci faccia però sentire a nostro agio per tutta la giornata lavorativa

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come vestirsi per il primo giorno di lavoro

Non esiste una tipologia di abbigliamento che potremmo definire come "standardizzato" per l'ambito lavorativo, a meno che non si sia in settori dove la divisa abbia una funzione di promozione del marchio e di un modo di rapportare la propria immagine...
Moda

Come vestirsi in stile dandy

Ognuno di noi ha un proprio stile nel vestire e sicuramente solo crescendo e sperimentando attraverso diversi stili raggiungeremo quello a noi più consono e adeguato. In questa guida vedremo come vestirsi da dandy. Questo stile nasce nel tardo settecento...
Cura del Corpo

Come vestirsi per coprire i fianchi

Solitamente le donne non sono mai totalmente soddisfatte della loro fisicità: uno dei "pallini" di molte donne è senza dubbio costituito dai fianchi. C'è chi li ha piuttosto larghi e sproporzionati rispetto al resto del corpo, oppure particolarmente...
Moda

5 idee per vestirsi in stile punk-chic

Libero, anticonformista, sexy e grintoso al tempo stesso, lo stile punk-chic riprende l'ispirazione ribelle e trasgressiva del punk degli anni '70 e '80 e la rende glamour, raffinata e profondamente femminile. È uno stile che si addice a una giovane...
Moda

Come vestirsi per un concerto rock

Ad un concerto rock, l'abito fa il monaco. In tali occasioni è infatti di rigore il black e il trucco pesante e anche l'espressione un po’ depressa non è un accessorio da sottovalutare. Qualche catena, lucchetto e spilla non guasta. Gli anfibi, poi,...
Moda

Come vestirsi in modo più femminile

Se siete spesso accusate di essere poco femminili e questo vi fa soffrire, è ora di prendere la situazione in mano e fare qualcosa. Naturalmente, è fondamentale curare l'abbigliamento: l'abito, purtroppo, "fa il monaco" e cura ed attenzione per ciò...
Moda

Come Vestirsi A Cipolla

A partire dalle mezze stagioni sino all'inverno, possono capitare delle giornate in cui non si capisce bene che tipo di clima c'è fuori. Questa problematica sorge sopratutto quando si viaggia e quindi si è costretti ad immaginare più o meno la situazione...
Moda

Come vestirsi per andare all'Opera

Come vestirsi per andare all'Opera? Questo sarà l'argomento di cui vi parleremo in tale tutorial. Sicuramente saranno mille i dubbi che vi assillerrano sul giusto abbigliamento. Non vi dovrete far prendere dal panico. Qui vi aiuteremo a risolvere tutti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.