Come Utilizzare Lo Shikakai Per Lavare I Capelli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

La polvere di shikakai serve per lavare i capelli e quindi per preparare uno shampoo. Si tratta infatti di una sostanza ottenuta dall'acacia concinna, originaria dell'India e viene usata per il lavaggio della cute poiché ha un elevato contenuto di saponine con dei tensioattivi naturali e non ionici, quindi in grado di asportare lo sporco con l'aiuto di una buona frizione manuale e con dell'acqua. A tale proposito ecco una guida su come utilizzare correttamente la polvere di Shikakai per lavare i vostri capelli.

24

Lo shikakai è molto utilizzata dalle donne indiane, per lavare i capelli. Potete infatti utilizzare solo lo shikakai, oppure realizzare uno shampoo un po' più specifico. Se volete realizzare uno shampoo, vi serviranno alcuni ingredienti aggiuntivi che troverete sopra indicati. Questi componenti saranno facilmente reperibili in qualsiasi erboristeria ben fornita.

34

Vi occorrerà anche un bilancino che riesca a misurare i grammi con precisione, infatti, come potete notare dall'elenco le quantità degli ingredienti sono tutte di pochi grammi. Innanzitutto vi serviranno circa 60 grammi di polvere di shikakai, 80 grammi di infuso di ortica, 7 grammi di olio di camelia, 5 grammi di mousse de babassu (un tensioattivo che aiuterà i tensioattivi naturali contenuti dello shikakai). Se poi sopo averlo preparato volete conservare lo shampoo per almeno per un mese, sarà necessario aggiungere un conservante, come ad esempio il cosgard. A questo punto pesate circa 25 grammi di polvere di shikakai, che come già accennato in precedenza potete facilmente trovate in erboristeria o acquistarlo sul web dopodiché miscelatelo con attenzione, fino ad ottenere una pasta omogenea e per fare ciò cercate di evitare l'uso di contenitori o utensili di metallo, preferendo invece quelli di ceramica o di terracotta.

Continua la lettura
44

A questo punto versate la pasta ottenuta sui vostri capelli e con le mani frizionate delicatamente quanto basta (almeno una decina di minuti), in modo da poter ricoprire l'intero cuoio capelluto. Adesso lasciatelo in posa per un altro quarto d'ora, giusto il tempo per farlo agire correttamente, e poi alla fine lavate i capelli con dell'abbondante acqua corrente tiepida e successivamente provvedete all'asciugatura utilizzando prima un panno di cotone bianco e pulito e poi il phon con un diffusore o meglio ancora, se il lavaggio avviene in estate, sfruttando i caldi raggi del sole, evitando cosi il rischio di far bruciare eccessivamente le ciocche, cosa molto comune quando si usa questo elettrodomestico in modo inappropriato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come lavare i capelli con metodi naturali

Con la crisi che ormai ha scalfito per bene i nostri risparmi e ci rende difficile arrivare alla fine del mese, spendere molti soldi in prodotti per la cura dei nostri capelli è diventato davvero impossibile. In questa guida cercheremo di illustrare...
Prodotti di Bellezza

Come riconoscere i composti chimici da evitare nei cosmetici

Nelle donne, il trucco nel tempo ha riscosso sempre più importanza. Ma quest'ultimo non provoca solo begli effetti, cioè non le mostra senza imperfezioni, ma può avere ben altri effetti a lungo termine. Infatti molti degli ingredienti utilizzati nei...
Make Up

Come realizzare il fondotinta fluido

Il fondotinta è un cosmetico che ha la funzione di uniformare l'incarnato. Quindi, deve risultare adatto ad ogni tipo di pelle. Infatti, così si potrà ottenere un risultato perfettamente naturale in qualsiasi tipo di luce: artificiale, naturale o...
Capelli

Come realizzare uno shampoo antiforfora

La forfora è una vera e propria patologia. Si tratta di un problema della cute, di cui soffrono molte persone. Porta alla desquamazione del cuoio capelluto, provocando la formazione di piccole scaglie bianche e secche. Uno delle conseguenze più fastidiose...
Capelli

Dradlock: consigli per mantenerli puliti

I Dradlock, chiamati brevemente dreads, sono dei nodi formati con i capelli a mo' di treccine. Per realizzarli basta andare dal vostro parrucchiere di fiducia, ma anche da un amico che conosca questo metodo d'intreccio tipico delle popolazioni indiane...
Capelli

Come preparare uno shampoo neutro per bambini

Per il vostro bambino, la cura dei capelli è fondamentale per farli crescere sani e forti. Per questo motivo è opportuno utilizzare per il lavaggio sin dai primi mesi, uno shampoo delicato senza alcali e di ottima biodegradabilità. In commercio esistono...
Capelli

Come curare i capelli colorati

I capelli colorati con le tinture permanenti hanno bisogno di cure costanti per mantenersi sempre sani, forti e dal colore luminoso. I prodotti che vengono adoperati per eseguire le tinture, infatti, contengono molte sostanze aggressive e con il tempo...
Moda

Come lavare i tessuti tecnici

Tutti quanti nell'armadio possediamo dei capi sportivi di ultima generazione. Realizzati in tessuto tecnico, con filati particolari, sono molto in voga per la praticità di utilizzo, per l'alta traspirabilità e per la leggerezza. Anche se danno l'idea...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.