Come utilizzare l'amido di mais per il corpo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La polvere per il corpo fornisce sollievo lenitivo per la pelle che è stata irritata dal calore e dall'umidità ed applicarne un leggero strato impedisce inoltre ulteriori sfregamenti e conseguenti abrasioni. La polvere costituisce una sorta di rivestimento anti-attrito che permette alla pelle di sfregare contro altra pelle, gli indumenti o le scarpe, senza lasciare irritazioni. Molte persone preferiscono evitare il talco (a base di minerali) perché respirarlo non è proprio salutare. Per fortuna, l'amido di mais o di riso sono suoi buoni sostituti. Sono entrambi di origine naturale ed l'amido mais è prodotto lasciando essiccare i grani per poi ridurli in polvere. È possibile creare una polvere per il corpo profumata a partire da questi ingredienti direttamente a casa vostra, e vi verrà a costare molto meno dei classici prodotti da supermercato. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come utilizzare l'amido di mais per creare una polvere per il corpo.

25

Occorrente

  • 2 tazze di amido di mais
  • 1 tazza di amido di riso
  • contenitori sterili
  • un setaccio
  • poche gocce di olio essenziale
  • contenitori puliti
  • guanti in gomma o in vinile
35

Tutto quello che vi servirà saranno solo poche cose, ma assicuratevi di avere tutto a portata di mano. Procuratevi quindi due tazze di amido di mais, una tazza di amido di riso, dei contenitori sterili, un setaccio, poche gocce dell'olio essenziale che preferite, dei contenitori puliti ed un paio di guanti in gomma o in vinile. Iniziate prendendo una ciotola pulita. È possibile utilizzare una miscela dei due amidi, oppure utilizzarne solamente un tipo. Se scegliete la prima opzione, Infilatevi i guanti e mescolate insieme le due polveri nella ciotola.

45

Utilizzando la fragranza che preferite, aggiungete l'olio essenziale una goccia per volta alla polvere, mescolando con cura. Usate le mani per sollevare lentamente la polvere, con attenzione, fino a quando il profumo comincia a mescolarsi all'amido di mais. Comincerete a vedere piccoli ciuffetti, nel punto in cui la polvere si è bagnata. Utilizzando un setaccio da farina o un colino a maglia fine, setacciate la polvere numerose volte, fino a quando non ci saranno più grumi. Terminata l'operazione, non vi resta che trasferire la polvere nei contenitori ed utilizzarne una piccola quantità per volta.

Continua la lettura
55

Sperimentate con gli oli: l'olio baby tradizionale farà odorare di "bagnetto di neonato" la vostra polvere. Anche l'olio di lavanda è molto utilizzato, così come lo sono gli oli di vaniglia e di menta. Abbiate cura di non esagerare con le dosi del profumo, tenendo conto che una piccola parte sfumerà con il tempo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come fare il deodorante con bicarbonato e amido

Oggi vogliamo tentare da sole e con dei metodi veramente semplici e veloci, come poter fare il deodorante con del bicarbonato ed anche l'amido.Realizzare un deodorante del tutto naturale, è molto e del tutto semplice e veloce.Con il classico metodo del...
Make Up

Come opacizzare il viso con l'amido di mais

A volte la pelle del viso, pur non essendo particolarmente grassa, può apparire lucida soprattutto nella così detta zona T. Questo inconveniente fa si che il trucco non tenga, e ci si trovi in disordine già dopo un'ora dall'essersi perfettamente truccate....
Prodotti di Bellezza

Come fare una cipria naturale opacizzante e profumata

Ogni donna utilizza i cosmetici per esaltare i propri lineamenti o per camuffare eventuali imperfezioni della pelle; poche, però, sono a conoscenza del fatto che è possibile ottenere i medesimi risultati con delle soluzioni realizzate in casa con ingredienti...
Make Up

Come realizzare una cipria fatta in casa

Truccarsi per le donne è davvero molto importante e trovano sempre trucchi nuovi per poter apparire al meglio in ogni occasione. Anche se in commercio esistono molti prodotti di cosmetica, il più delle volte potrebbero causare qualche allergia e fastidio...
Capelli

Consigli per un lavaggio a secco dei capelli

La cura della propria chioma è uno step importante nella routine quotidiana delle donne, in quanto nei capelli risiede parte del loro fascino e personalità; ragion per cui capita di non sentirsi a proprio agio nel momento in cui i capelli sono fuori...
Make Up

Cipria fai da te

La "polvere di Cipro", comunemente nota come cipria, è uno dei cosmetici più usati dalle donne. Gradevolmente profumata, può essere in polvere libera o compatta, neutra o trasparente. La sua funzione principale, una volta steso il fondotinta ed il...
Prodotti di Bellezza

Come preparare la cipria fatta in casa

La cipria non può certo mancare nel trucco giornaliero di ogni donna. Generalmente viene stesa in maniera uniforme su tutto il viso e il collo, come base, prima di iniziare a truccarsi, per rendere la pelle morbida e liscia. C'è da dire che, sovente...
Make Up

Come creare un fard o una terra indiana fatte in casa

Più andiamo avanti e più sentiamo parte sempre più frequentemente di make up naturale e trucco minerale. Questo perché sempre di più le donne che acquisiscono la consapevolezza che i cosmetici convenzionali non portano ad alcun vantaggio: è stato...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.