Come trattare la lana ingiallita

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I capi di lana indubbiamente, presentano un certo pregio anche estetico. Considerando il fatto che oggi sono, per una buona parte, misti ad acrilico e altri materiali vari, ognuno di noi cerca di mantenere sempre in perfette condizioni quei capi in lana per poterli sfruttare per molto tempo. Tuttavia, è facile che maglioni, sciarpe e in generale gli indumenti di lana, col tempo tendano ad ingiallire, soprattutto se chiari, perdendo la loro bellezza. Se avete il desiderio di riprendere dal cassetto un vecchio ma bellissimo maglione di lana, per donargli vigore e lucentezza, seguite con attenzione i pochi consigli di questa guida. Di seguito infatti, vi indicherò come trattare in generale la lana ingiallita.

27

Occorrente

  • latte
  • candeggina
37

Occorre sapere, innanzi tutto, che in commercio esistono una molteplicità di prodotti in grado di sbiancare la lana agevolmente. Questi prodotti sicuramente, sono molto efficienti ma altrettanto poco "amici" dell'ambiente, perché contengono dei componenti che possono essere molto nocivi. Possiamo perciò optare per dei prodotti in commercio adottando i metodi classici, ovvero gli antichi "metodi della nonna". Tra questi vi è quello di tenere in ammollo in acqua e candeggina il capo di lana ingiallito per quasi trenta minuti.

47

Se non desideriamo usare prodotti chimici sul nostro capo, è meglio scegliere una valida e naturale alternativa: l'uso del limone. Prendiamo 2 limoni, tagliamoli a metà e spremiamoli. Successivamente, versiamo il succo in un recipiente pieno di acqua, immergiamo il capo ingiallito e lasciamo agire per mezz'ora. Se notiamo che il risultato è stato soddisfacente potremo evitare di sottoporre la lana ad altri trattamenti, in caso contrario, vi consigliamo di ripetere la stessa operazione una seconda volta. Il limone, essendo molto acido, elimina l'ingiallimento dal capo mantenendolo nuovo. Ovviamente, se il nostro indumento è troppo ingiallito dovremo avere un po' di pazienza e ripetere almeno 3-4 volte l'operazione.

Continua la lettura
57

A questo punto effettuiamo il normale lavaggio evitando di adoperare detersivi troppo aggressivi. Un altro metodo molto adoperato, sempre facente parte dell'archivio "della nonna", è quello di immergere prima l'indumento in latte freddo per circa mezz'ora, per poi procedere con il normale lavaggio. Ricordiamo che per ottenere un risultato soddisfacente, è sempre consigliabile evitare la centrifuga e soprattutto facciamo asciugare a tamburo in un luogo ventilato ma mai diretto ai raggi del sole.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per il lavaggio dei capi in lana non usiamo mai acqua troppo calda.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Rossetto waterproof: 5 errori da evitare

La linea waterproof offre sul mercato una vasta gamma di prodotti per il make up: dal mascara al blush, dal rossetto al kajal. Questo tipo di cosmetici assicura una lunga tenuta, grazie alla straordinaria resistenza all'acqua ed è per questo che risulta...
Make Up

Come riparare unghie fragili e rovinate

La particolare fragilità delle unghie, è un inestetismo estremamente diffuso e purtroppo è anche molto frequente tra le donne. L'unghia appare ingiallita e molto rovinata. Inoltre, si può anche spezzare improvvisamente se è abbastanza lunga. Un'altra...
Prodotti di Bellezza

Come stendere su viso e corpo la crema autoabbronzante

Vi siete accorti che la stagione estiva è terminata a il colore dorato della vostra pelle se n'è andato da un pezzo? Qualora non vi piacesse truccarvi, esiste un rimedio e non è la lampada, ma la crema autoabbronzante: quest'ultima non ha il medesimo...
Moda

come usare le bustine da the per colorare e profumare

Chiunque segue la casa con amore e magari cerca di dare il massimo per la sua famiglia dovrebbe imparare dai consigli delle nostre nonne, che con metodi naturali, erano in grado di riaggiustare tutto e risolvere molti problemi relativi ai tessuti ed agli...
Make Up

Come far sembrare i denti più bianchi col rossetto

Spesso la scelta di un rossetto, può compromettere il reale colore dei vostri denti. In base al colore che si sceglie, il rossetto, può far sembrare i denti più o meno gialli, spegnendo la luce del vostro sorriso e rendendovi poco lucenti. Per evitare...
Accessori

Come lavare uno scialle ai ferri

Lo scialle lavorato ai ferri è un indumento fatto a mano da donne di mezza età per i propri figli o nipoti. Quando si parla di scialle ai ferri, ci viene subito in mente la figura della nonna seduta sulla sedia, pronta a fare qualcosa per la famiglia....
Prodotti di Bellezza

Come purificare la pelle con i metodi della nonna

I prodotti per la detersione e la cosmesi, reperibili nei supermercati o nelle profumerie, sono purtroppo ricchi di parabeni e sostanze chimiche. Dall'ottimo profumo e dalla schiuma avvolgente non sono totalmente naturali, come si crede. Seccano l'epidermide...
Moda

Come sbloccare una zip

Ci sarà sicuramente capitato, almeno una volta di indossare un capo di abbigliamento con una zip e che a via di usare quest'ultima, alla fine incominci a bloccarsi. In questi casi la maggior parte delle volte tendiamo ad insistere effettuando molto forza,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.