Come trasformare i palloncini in bracciali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Grazie a questa semplice ed esauriente guida imparerete a realizzare, precisamente, degli oggetti abbastanza utili, tra cui dei braccialetti. Oppure vedremo come si possono annodare i propri capelli agevolmente. Molti di voi avranno certamente pensato che i palloncini colorati scoppiati, oppure sgonfi, possono essere riciclati per realizzare dei simpatici e resistentissimi bracciali. Leggendo questa guida riuscirete a scoprire come fare tutto ciò. Tra l'altro possiamo affermare che realizzare questi meravigliosi oggetti autonomamente, vi darà la possibilità di imparare delle tecniche estremamente utili e piuttosto innovative, oltre a permettervi di risparmiare notevoli somme di denaro, in quanto non si dovrà acquistare alcun prodotto in un apposito negozio. La tecnica del fai da te, infatti, risulta essere diventata sempre più utilizzata, soprattutto a causa della grave e della diffusa crisi economica che colpisce ancora oggi moltissime persone in Italia ed in Europa. Continuate, pertanto, a leggere questa utile guida per scoprire in modo semplice e veloce come trasformare i palloncini in bracciali.

25

Occorrente

  • palloncini
  • colla a presa rapida
  • filo di cotone
35

La prima operazione che dovrà essere effettuata risulta essere quella di recuperare quanti più frammenti possibili di palloncini. È necessario mettere da parte quei frammenti più larghi e grandi, per poi procedere nel modo che in seguito staremo ad indicarvi. Innanzitutto occorre mettere in ammollo in acqua (non eccessivamente calda) e sapone, in modo tale da pulire perfettamente i palloncini dall'eventuale sporco, dalla polvere presenti sulla superficie. È fondamentale ricordarsi che se sono stati raccolti da terra e dovranno essere utilizzati come bracciali, è buona regola pulirli accuratamente, per prevenire infezioni.

45

Una volta puliti, è necessario procedere con l'asciugarli perfettamente. Successivamente sarà possibile cominciare con il realizzare i "nastrini". In definitiva, dalla parte più lunga dei frammenti di palloncini che sono stati raccolti, è necessario ritagliare delle fascette lunghe dai sette ai dieci centimetri e larghe circa un centimetro. Le fascette ricavate da ciascun frammento dovranno essere tutte quante della medesima lunghezza, o comunque più simili possibile.

Continua la lettura
55

A questo punto, si devono prendere tre fascette di colore diverso (oppure dello stesso colore a seconda dei propri gusti personali), ed annodatele assieme dalle tre estremità. Per fare tutto questo è possibile servirsi di un filo di cotone. Il prossimo passaggio consiste nell'andare a realizzare una treccia con le tre fascette. Una volta terminato di intrecciare, mediante un altro filo di cotone occorre bloccare la parte terminale della treccia. A seguire, si devono prendere le due estremità, per poi incollarle insieme mediante l'ausilio della colla a presa rapida. Per ottenere un lavoro più pulito, è anche possibile ricoprire il punto incollato mediante una fascetta di stoffa. Pertanto, finalmente, il proprio elastico da riciclo è stato realizzato, e può essere sfoggiato con tanto orgoglio. Con una buona dimestichezza nell'arte del fai da te, sarà possibile ottenere dei prodotti molto utili ed esteticamente apprezzabili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come decorare dei Bracciali in stile giapponese

L'arte del decoupage ci permette di decorare diversi oggetti, realizzando così delle composizioni molto originali. Ecco che potremmo utilizzare questa deliziosa tecnica per riuscire a realizzare dei meravigliosi bracciali di legno, decorati con un particolare...
Accessori

Come realizzare Dei Bracciali Originali

Un braccialetto o bracciale è un articolo di gioielleria che viene indossato intorno al polso. I braccialetti possono essere realizzati in pelle, stoffa, plastica, oro o metallo, ed a volte possono essere impreziositi da pietre preziose o altri elementi....
Accessori

Come realizzare dei bracciali in lycra

La lycra è un tipo di fettuccia, reperibile in un negozio di tessuti o merceria, ed è un materiale molto versatile che possiamo utilizzare in diversi modi, come ad esempio per realizzare dei simpatici e coloratissimi bracciali. Aggiungendo infatti...
Accessori

Come Creare I Bracciali Bangles

I bangles sono dei grandi bracciali rigidi, vistosi e molto chic, rivestiti in svariati modi (perline, stoffa di svariati colori e tessuti, raso). Si tratta di accessori di facile realizzazione percio' sara' semplice per voi, una volta illustrata la...
Accessori

5 modi per creare bracciali artigianali

Sapete che è possibile realizzare tantissimi bracciali eleganti, fantasiosi, simpatici o raffinati semplicemente utilizzando materiali di scarto che avete in casa? Sarà un'esperienza divertente ed allo stesso tempo avrete un bijoux unico, pronto da...
Accessori

Come realizzare dei bracciali con filo d'acciaio

Creare e crearsi dei gioielli artigianali può essere facile e divertente. Invece di spendere inutili soldi per avere pezzi realizzati in serie e che avranno negli stessi colori e materiali altre centinai e centinaia di persone, perché non mettersi alla...
Accessori

Come realizzare dei bracciali con una bottiglia in plastica

Le bottiglie di plastica, contrariamente rispetto a quello che si tende a pensare, rappresentano degli oggetti che si prestano maggiormente all'attività del riciclo per una serie infinita di motivi. Innanzitutto, le bottiglie sono estremamente semplici...
Accessori

Come pulire un bracciale con ciondoli

Ogni giorno i nostri tintinnanti e inseparabili bracciali, ci accompagnano ovunque, rendendo i nostri polsi meravigliosamente femminili. Eppure, la loro brillantezza è messa a repentaglio da una serie di fattori. Quali? La nostra pelle è spesso la prima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.