Come tenere in ordine i capelli a caschetto

di Olimpia Calì difficoltà: facile

Come tenere in ordine i capelli a caschetto   o2o.it Il taglio "a caschetto" è un evergreen intramontabile e sicuramente uno dei fattori del suo costante successo è la semplicità di lavaggio e asciugatura. Inoltre si tratta di un taglio corto ma non quadrato, adattabile ad ogni gusto e adatto a tutti, in particolare a ragazze giovani e over 50, con capelli lisci o fini. In questa guida scopriremo come tenere in ordine i capelli con la cosiddetta pettinatura "a caschetto". Si tratta di poche e semplici indicazioni, che però è necessario seguire per avere capelli sempre in ordine e dall'aspetto ben curato.

1 Per decidere il tipo di caschetto più adatto al nostro viso è necessario innanzitutto considerare il tipo di capello che andrà trattato. Se i nostri capelli sono molto sottili, il caschetto scalato è più adatto, in quanto servirà a dare volume, mentre un taglio smussato è l'ideale per chi volesse distogliere l'attenzione dello sguardo altrui da dettagli del viso non proprio perfetti, come ad esempio un naso un po' troppo grande. Occorre inoltre abbinare la giusta frangetta: in caso di capelli lisci una frangetta mossa darà un effetto scoordinato.

2 Capelli a caschetto lisci: per chi ha dei capelli lisci, il caschetto si può tenere in ordine adoperando phone e spazzola per la piega, quella rotonda con le setole. In questo caso se si asciugano i capelli dopo la doccia insistendo sulle punte, a seconda di quanto si rotea la spazzola verso l'interno, si otterrà un effetto "viso incorniciato", come andava di moda un tempo. Con gli stessi strumenti invece, se ci insiste verso l'esterno, l'effetto sarà quello di un caschetto stile anni '70, con le punte che si alzano verso l'alto.

Continua la lettura

3 Capelli a caschetto mossi: un caschetto non per forza deve essere liscio, anzi: negli anni '20 il caschetto con effetto mosso o riccio era molto di moda e anche ora ha il suo fascino.  Per chi ha i capelli naturalmente ricci, basterà usare una spuma adatta per questo tipo di capelli per enfatizzare e definire il mosso, mentre per chi li ha appena mossi si può usare il ferro o una piastra con la funzionalità curvy, sempre applicando una base di spuma.. 

4 Si parla di capelli a caschetto scalati quando il taglio non fa in modo che le ciocche abbiano la stessa lunghezza, ma che siano invece distribuiti su diversi livelli. Questa cosa può essere applicata anche al caschetto, ad esempio lasciando i capelli più lunghi sul davanti e sfumandoli di dietro. In questo caso useremo la piastra per tenere i capelli in ordine, mentre spazzola e phon ci daranno un aspetto più disordinato e spettinato, ma ugualmente di classe.

Non dimenticare mai: Attenzione alla piastra: il suo uso ripetuto nel tempo può rendere i capelli fragili e danneggiarli, per questo si consiglia l'uso di creme che riparino dai danni del calore.

Come realizzare un taglio corto originale Come scegliere un taglio di capelli adatto al proprio viso Come pettinare i capelli corti 10 modi di fare i capelli mossi con la piastra

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili