Come stringere le gambe dei jeans

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

I jeans sono un capo molto versatile e comodo, facilmente adattabile in diverse occasioni. Essi sono fatti in denim, tessuto molto resistente e pertanto duraturo anche per più anni. La moda però ne propone sempre di modelli diversi, dai modelli a zampa di elefante degli anni 90 a quelli strettissimi alla caviglia. Tuttavia se non ci va di buttare via un vecchio paio di jeans possiamo facilmente adattarlo. Vediamo di seguito come stringere le gambe dei jeans.

27

Occorrente

  • ago
  • cotone
  • forbici da sarta
  • spilli o gessetto
  • macchina da cucire
37

Prima di cominciare, osservate bene il vostro jeans, che generalmente riporta una cucitura interna doppia e una esterna singola. Intervenire solo sulla cucitura singola è molto più semplice e quindi risulta consigliabile nel caso in cui non si sia particolarmente esperti. Se, oltre a stringere le gambe, vogliamo accorciare anche il cavallo, sarà necessario intervenire sulle cuciture interne doppie.

47

Per prima cosa occorre decidere di quanto vogliamo stringere le gambe dei nostri jeans. Per rendere il lavoro molto più semplificato, ma nel contempo preciso, indossate il pantalone e, facendovi aiutare da un' altra persona, fissate la larghezza desiderata con degli spilli oppure tracciate una linea sempre lungo tutta la lunghezza della gamba, con il gessetto. In tal modo sarete sicuri di ottenere la larghezza desiderata, senza correre il rischio di doverlo scucire.

Continua la lettura
57

Ora, procuratevi filo e ago e passate ad imbastire, con il jeans sempre al rovescio, la linea precedentemente tracciata. Dopo aver imbastito il pantalone, indossatelo nuovamente per assicurarvi che sia della misura desiderata.
A questo punto non resta che passare il jeans sotto la macchina da cucire, partendo dalla parte superiore del jeans, dove vi è ancora la cucitura originaria e proseguendo lungo l'imbastitura, avendo cura di utilizzare il colore del cotone quanto più simile possibile a quello impiegato nelle altre cuciture del vostro jeans. Terminata la cucitura, sarà possibile, se necessario, tagliare il tessuto che risulta in eccesso, lasciando un solo margine di cira 5 centimetri.

67

Nel caso in cui vogliate stringere solamente la parte inferiore del vostro jeans, il consiglio è quello di imbastire sempre prima, per avere la certezza della larghezza interessata, riprovatelo e poi effettuate la cucitura partendo sempre partendo dall'alto. Seguite e ricalcate dunque la cucitura già presente e cercate di rientrare gradualmente. Eviterete la formazione di quell' antiestetico " gobbetto" che altrimenti si verrebbe a creare.

77

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come stringere la fede nuziale

Le fedi nuziali sono presenti in commercio in tutte le misure, queste possono variare in base allo spessore, in cui vengono lavorate, ci sono da 3 grammi, da 5 grammi e anche da 10 grammi che sono quelle più grandi. Le fedi possono essere in oro, in...
Capelli

Come Realizzare Un'Acconciatura Anni Sessanta

Le donne sono sempre molto attente ad apparire belle e curate, e a seguire le nuove tendenze della moda, soprattutto per quanto riguarda le acconciature. Negli ultimi anni la moda più seguita è quella di imitare le acconciature degli anni sessanta,...
Accessori

Come fare il nodo su scarpa da tennis

È un gesto abituale ripetuto da moltissime persone ogni giorno e diventato quasi istintivo al momento di indossare le scarpe con i lacci, da tennis e non, ma quando si è piccoli è difficile da apprendere e ci vuole molta pazienza e costanza da parte...
Accessori

Come fare i sandali di cuio con le perline

I sandali sono un tipo di scarpe molto utilizzato nel periodo estivo. Nelle vetrine dei negozi si possono ammirare sandali di tutti i tipi. Dai modelli più semplici a quelli più eleganti. Sono semplici, comodi e i materiali utilizzati di solito non...
Moda

Come scegliere la lingerie adatta al proprio corpo

In questo articolo vogliamo dare una mano a tutte le donne a scegliere, nel modo perfetto ed adatto, la lingerie, che meglio si adatta al proprio corpo. Infatti, per noi donne, scegliere la giusta lingerie per il proprio corpo non è un passo o un momento...
Moda

Come fare il nodo windsor alla cravatta

Esistono tanti tipi di nodi per la cravatta, uno di questi è il nodo Windsor. Il nodo Windsor, detto anche nodo Scappino, Full Windsor o, impropriamente, Doppio Windsor, è il nodo delle grandi occasioni. Il suo nome deriva dal Duca Edoardo di Windsor,...
Moda

Come arricciare i capelli con un calzino

Se avete i capelli molto lisci o ondulati e volete sperimentare un look diverso senza ricorrere ad un cambiamento drastico, potete provare ad arricciare la vostra chioma. Tuttavia, è meglio evitare di fare una permanente, perché, oltre a danneggiare...
Accessori

I must have per una moda anni '90

Cosa è rimasto degli anni 90? Qualcosa ci ha lasciato, infatti oggi sta tornando di moda l'abbigliamento di quegli anni, a volte troppo trasandato, ricco di fiori ed eccessi in jeans. La donna inizia ad affermarsi nella società cosí come rompe le regole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.