Come rinvigorire le unghie dopo la ricostruzione

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le unghie sono una parte del proprio corpo che viene messa in evidenza. Esse sono come una carta d'identità per cui è consigliabile prendersene cura. Attualmente un procedimento abbastanza utilizzato è quello della ricostruzione in gel. È un metodo utile, ma che può arrecare danni maggiori rispetto a quelli che si vogliono risolvere. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile rinvigorire le unghie dopo la ricostruzione. Questa è un'operazione semplice da eseguire ed allo stesso tempo fondamentale per la salute delle proprie mani.

24

È consigliabile non portare la ricostruzione per un periodo di tempo eccessivamente lungo per evitare eventuali problemi. A volte possono risultare sufficienti anche solo due settimane. Infatti, il gel aderisce perfettamente all'unghia e le impedisce di respirare; questa situazione provoca il suo indebolimento. Logicamente questo punto dipende dalle esigenze e dalle caratteristiche specifiche del singolo caso.

34

Dopo aver tolto la ricostruzione bisogna assicurare un nutrimento alle unghie; così facendo si restituisce loro quel vigore e quella forza che nel frattempo hanno perso. Per dare il nutrimento bisogna riempire un piccolo recipiente con olio extravergine di oliva ed aggiungere qualche goccia di succo di limone. Le proprietà di quest'ultimo sono utili per ridare lucentezza all'unghia, se ve ne fosse bisogno. Bisogna mischiare con cura gli ingredienti ed immergere le mani nel liquido per qualche minuto. L'operazione si può ripetere ogni sera, prima di andare a dormire. È opportuno mantenere una certa continuità; in questo modo si possono valutare, giorno per giorno, i progressi fatti.

44

Però per un certo periodo è indispensabile porre un freno alla propria vanità. È consigliabile mantenere corte le unghie per evitare che si spezzano oppure che si indeboliscono ulteriormente. Bisogna limarle periodicamente con una lima in cartone; essa è più morbida rispetto a quella in ferro. È opportuno evitare l'utilizzo dello smalto; se proprio se ne ha bisogno occorre utilizzarlo per il minor tempo possibile. Inoltre, si devono ripulire le unghie con del solvente, evitando l'acetone che, come il gel, impedisce all'unghia di respirare e di fortificarsi. Non bisogna però preoccuparsi; questa situazione non dura per sempre: con la costanza ed un po' di pazienza si possono ottenere buoni risultati.

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti