Come rimuovere la pittura dai capelli

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il "fai da te", è da sempre un validissimo alleato per il risparmio economico, sopratutto quando si tratta di riverniciare un appartamento. Molto spesso, anche i meno esperti, decidono di cimentarsi in questo tipo di lavoro, ma proprio a causa della loro scarsa manualità, rischiano di rovinare vestiti e capelli, oltre che svolgere un lavoro non proprio impeccabile. Per questo, prima di svolgere questo lavoro casalingo, è sempre bene che vi copriate i capelli, indossando abiti che non utilizzate più. In questa guida, è illustrato come rimuovere a fondo la pittura dai capelli.

25

Leggere le componenti della pittura

Prima di optare per qualsiasi rimedio casalingo, leggete attentamente i componenti della pittura che avete utilizzato, per vedere se essa è composta da una base acrilica, oppure semplicmente da olio. Nel primo caso, la risoluzione è molto semplice. Senza aspettare che la vernice si asciughi, fate subito uno shampoo, massaggiando omogeneamente ed attentamente la zona interessata. Utilizzate lo shampoo in maniera pura, senza allungarlo con acqua. Se, invece, la pittura si è già solidificata, dopo aver fatto lo shampoo e lasciato in posa i capelli per circa 10 minuti, usate un pettine con denti molto stretti e fitti, pettinando i capelli avanti ed indietro, in modo da rimuovere i residui di vernice.

35

Pittura ad olio

Nel secondo caso, la situazione è un po' più complicata, in quanto, da sempre, le pitture ad olio sono quelle più diffili da rimuovere. Un buon rimedio, per risolvere il problema, è quello di utilizzare l'olio d'oliva. Esso, in questo caso, si comporta come una miscela idratante, che, oltre a sfolgere la funzione di disincorstazione della pittura, protegge anche le fibre capillari. Applicate, quindi, l'olio d'oliva, e massaggiate delicatamente, fino a quando senitrete la pittura che si sfalda sotto le vostre dita. Quando quest'ultima comincia a venire via, utilizzate un pettine a denti stretti, per rimuovere completamente il tutto. Aspettate, dunque, 10 o 15 minuti, prima di pettinere un'ulteriore volta. L'olio d'oliva, può essere utilizzato anche come una vera e propria maschera per capelli. Cosaprgete il cuoio con questa sostanza, ed indossate una cuffietta per imprigionare la fraganza, che rimuoverà in maniera impeccabile tutti i tipi di resuidui presenti.

Continua la lettura
45

Shampoo neutro e balsamo

Trascorso il tempo necessario, fate una doccia, utilizzando uno shampoo neutro non aggressivo, in modo da ricreare il giusto livello di PH precedententemente danneggiato. Infine, usate un balsamo a base di ingredienti naturali, tenendolo in posa per circa 5 minuti. Dopo qualche ora, ma in alcuni casi anche immediatamente, vedrete i vostri capelli tornare al naturale splendore di sempre.

55

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come fare lo chignon

Lo chignon è una pettinatura molto facile da fare e ottima per varie occasioni da quelle più eleganti, perché si sposa bene con abiti lunghi, a quelle più sportive perché consente di raccogliere tutti i capelli ed evitare che finiscano sul viso mentre...
Capelli

Come piastrarsi correttamente i capelli

La guida che scriveremo a breve andrà a occuparsi di cura personale e, nello specifico di capelli. La cura personale passa anche attraverso la sistemazione dei capelli, per avere un aspetto sempre ordinato. Andremo a spiegarvi in pochi e semplici passi...
Capelli

Come togliere i nodi dai capelli dietro la nuca

I capelli sono una parte del corpo molto importante, che non va trascurato. Infatti sono sinonimo di bellezza in quanto conferiscono un aspetto gradevole alla persona. Per questo e per tanti altri motivi bisogna tenerli bene, con impegno e premura, senza...
Capelli

Matrimonio: acconciature per l'uomo

Chi ha detto che solo la sposa debba acconciarsi i capelli? Certo che sarebbe curioso un uomo con la cofana, ma anche lo sposo deve scegliere l'acconciatura che più gli si addice. Un'acconciatura da uomo dovrebbe far sentire quest'ultimo comodo e sicuro...
Capelli

Come realizzare i dreadlock con l'uncinetto

Quando si pensa ai Dreadlock, la prima cosa che ci viene in mente è qualcosa di sporco e poco ordinato. In realtà niente di tutto questo corrisponde a realtà in quanto questa pettinatura rappresenta una sorta di forma d'arte realizzata con il corpo,...
Capelli

Come realizzare una pettinatura anni 70

Gli anni '70 sono stati davvero importanti per la storia della moda, ed ancora oggi, a distanza di molti decenni, rappresentano un simbolo potente, per quanto riguarda l'abbigliamento, il make up e la bellezza. Nella seguente guida forniremo dei suggerimenti...
Capelli

Come fare un'acconciatura da diva di Hollywood

Forse ancora non lo sapete, ma è possibile ottenere un'acconciatura da tappeto rosso simile a quelle di Julia Roberts, Angelina Jolie o Shakira, creando delle grandi onde morbide su capelli di media lunghezza o molto lunghi. Le onde in stile hollywoodiano...
Capelli

Consigli per una perfetta stiratura della frangia

Quale donna non ha mai desiderato, almeno una volta nella vita, di sfoggiare un'invidiabile frangia? Questo particolare taglio di capelli, visto spesso anche sui volti delle star a partire dai ruggenti anni '60, è un vero e proprio simbolo di eleganza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.