Come riconoscere la turchese vera

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Al mondo esistono moltissime pietre, alcune preziose che vengono spesso usate per arricchire i gioielli che le donne indossano quotidianamente. Riconoscerle ci farà apprezzare ancora di più il loro valore. La turchese è una pietra preziosa molto apprezzata e richiesta. Per questo motivo, al giorno d'oggi la turchese viene imitata con ogni sorta di surrogati quali la ceramica, il marmo, la plastica e materiali ricavati dalla compressione di diverse polveri. Il suo colore varia da un azzurro intenso fino all'azzurro cielo chiaro, fino ad arrivare al verde (in questo caso è molto più rara). La turchese più ricercata e più quotata sul mercato è quella di un colore intenso, ma anche l'altra ha prezzi elevati. In questa pratica guida, vedremo come riconoscere la turchese vera, dando semplici consigli che vi aiuteranno ad evitare eventuali fregature. Mettiamoci all'opera.

25

Occorrente

  • Acido cloridrico.
  • Filo di ferro.
35

Prima di tutto, occorre sottolineare che il primo segnale per riconoscere una pietra vera da una falsa è il prezzo. Le gemme naturali costano di più poiché sono prodotte dalla natura, e quindi più rare.
Tuttavia, a volte questo non è un indicatore sicuro perché nel caso si tratti di una truffa, il prezzo subisce una lievitazione senza che il compratore se ne possa accorgere.
Dunque, esistono due metodi a cui far ricorso per capire se la turchese che avete in casa sia vera o falsa. Purtroppo non esistono dei metodi non distruttivi per capire se la turchese sia autentica oppure se sia un'imitazione.

45

Il primo metodo è il seguente ed è molto semplice da realizzare: mettete una goccia di acido cloridrico sulla gemma ed aspettate alcuni secondi (dieci secondi al massimo).
Se notate che la pietra ha un'effervescenza più o meno vivace oppure subisce un cambiamento di colore, o ancora se presenta delle lesioni sulla superficie, allora significa che avete acquistato una pietra falsa. Nel caso si tratti di una turchese vera, la gemma non subirà alcun cambiamento o lesione.

Continua la lettura
55

Il secondo metodo è il seguente: arroventate un sottile filo di ferro e mettetelo a contatto con la pietra. Se inizia a bruciare con il conseguente odore di plastica, avete una gemma falsa.
È falsa anche se sentite che la pietra è calda e leggera come la plastica.
In ogni caso, la turchese naturale spesso presenta delle inclusioni tipiche della natura e con il trascorrere del tempo tende ad ingiallirsi. Al contrario, la pasta di turchese (che contiene circa il 40% di polvere di turchese) rimane inalterata per sempre ed ha un costo nettamente inferiore. Sta a voi decidere se preferite acquistare una gemma autentica, ma che cambia colore col trascorrere del tempo; oppure comprare un'imitazione che rimarrà inalterata per sempre.
Per comprare gioielli che contengano pietre preziose reali e non fasulle, è bene sapere come fare per riconoscerle, eviteremo così molti fastidi e altrettante fregature che potrebbero farci pentire dell'acquisto effettuato. Grazie ai consigli di questa guida avrete modo di riconoscere una vera turchese da un'imitazione, attraverso pochi consigli ma molto pratici.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Make Up

Come truccarsi da fata turchina

Il Carnevale ci ha ormai lasciato da un po' e in questo periodo abbiamo visto tantissimi travestimenti, più o meno originali, con relativo make-up. Tra i tanti costumi, sicuramente avremo ammirato quello da fata. Ebbene, prendiamo spunto per il prossimo...
Accessori

Come realizzare un Spilla in fimo

La pasta fimo è una particolare sostanza sintetica che può essere modellata a proprio piacimento per ottenere piccoli manufatti di oggettistica. Questa pasta si presenta come un piccolo panetto dalla consistenza morbida, dai colori variegati, che dopo...
Make Up

Come fare una nail art multicolor

In questa guida vi spiegherò come fare a decorare le vostre unghie in modo semplice e vivace ricreando l'effetto dato dall'aerografo, usando semplicemente dei comuni smalti per unghie. Per ottenere un nail art multicolor sfumato a dovere è quasi sempre...
Make Up

5 abbbinamenti con il rossetto pesca

Con l'arrivo della bella stagione, una tendenza beauty davvero irrinunciabile è senza dubbio il rossetto pesca. Si tratta, infatti, di un cosmetico sempre più usato dalle modelle sulle passerelle, in grado di esaltare la tintarella e la bellezza della...
Accessori

Come realizzare un cordino per occhiali con perline

Il cordino è un accessorio molto importante per l'utilizzo degli occhiali, sia da vista che da sole. Non solo, con un po' di ingegno e fantasia, può diventare un ornamento decisamente fashion, che dona personalità ad un paio di occhiali magari diventati...
Moda

Come accessoriare un abito nero con una cintura

Sapersi vestire eleganti e con gusto non è da tutti, per apparire al meglio e non fare la figura degli straccioni è importante operare scelte oculate per quanto riguarda l'abbinamento dei vestiti e degli accessori. Scegliere il look adatto per ogni...
Accessori

Come scegliere una cavigliera

La cavigliera è un capo indossabile tutto l’anno, ma ad assumere rilevanza e appariscenza sul piede femminile, è chiaramente nel periodo estivo. E’ possibile, infatti, in tale periodo, mettere in evidenza la caviglia, per chi desidera attirarvi...
Moda

Come abbinare i pantaloni verdi

Quando si tratta di moda e abbigliamento è indispensabile tenere in considerazioni gli abbinamenti dei colori. Esistono, infatti, alcune tonalità difficili da abbinare. Anche perché dobbiamo considerare tanti fattori. Alcuni colori più accesi potrebbero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.