Come riciclare i vestiti che non usiamo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

In una società di tipo usa e getta come quella odierna, la vita degli oggetti sembra avere un corso molto breve. Negli ultimi tempi, tuttavia, complice anche la lunga crisi economica che ci ha coinvolto direttamente, insieme ad una maggiore consapevolezza ambientalista, ha preso sempre più piede il mondo del riciclo. In questa semplice ed esauriente guida vi vogliamo proporre come poter riciclare i vestiti che non vengono più utilizzati.

24

Molto spesso succede di considerare vecchi ed inutili, dei capi di abbigliamento che non si indossano e che rimangono tutto quanto l'anno al chiuso nell'armadio. Tuttavia, esistono svariate opportunità di riciclo per conferire una nuova vita a questi capi, utilizzandoli per nuovi scopi e, se si è fortunati, si riesce anche a guadagnare qualcosa. In varie città sono presenti i cosiddetti mercatini dell'usato. Praticamente, i vestiti che vengono considerati in disuso, magari un po' fuori moda oppure che presentano delle taglie che non stanno più alla perfezione, possono essere portati in questi mercatini. Qua, solitamente, è presente infatti una sezione riservata al mondo delle taglie. Ovviamente, questi vestiti devono trovarsi ancora in buone condizioni. Per questo motivo, come dicevamo in precedenza, alcuni capi di abbigliamento possono consentire di guadagnare qualche soldino. Il criterio fondamentale perché possano essere accettati è l'assenza di buchi oppure di macchie. I mercatini dell'usato funzionano proprio attraverso la compravendita di articoli usati. È necessario sottoscrivere una semplice tessera grazie alla quale il mercatino si impegnerà a vendere direttamente i capi per voi stessi, mettendoli in esposizione nei loro locali. Nel caso in cui gli abiti dovessero essere venduti, al proprietario originario spetterà una parte del ricavato che, solitamente, consiste nella metà del guadagno del prodotto.

34

Per riciclare i vestiti non più indossati si può provare a modificarli oppure ad adattarli per occasioni speciali, quali il Carnevale o la festa di Halloween. Inoltre, possono essere arrangiati anche per altre feste in maschera oppure a tema, organizzate nel corso dell'anno. Tutto questo consentirà di esibire un look creativo e del tutto personalizzato a costo zero. In sostanza, con una buona dose di estro e fantasia è possibile ottenere dei vestiti originali, a partire da capi di abbigliamento che andrebbero buttati via.

Continua la lettura
44

Un'altra possibilità, grazie alla quale è possibile dare ai propri vestiti, consiste nel donarli ad altre persone. A questo proposito, è possibile organizzare un cosiddetto 'swap party', ossia una vera e propria festa del baratto, in cui tra amici o conoscenti si possono scambiare i capi di abbigliamento per rinnovare il guardaroba a costo zero. In alternativa, gli abiti inutilizzati possono essere regalati a chi ne ha più bisogno. Esistono, infatti, diverse associazioni operanti nel settore del sociale, il cui compito è quello di accogliere i capi in buone condizioni, che serviranno a vestire famiglie o individui indigenti. In ogni paese, tra l'altro, sono presenti anche gli appositi cassonetti dove si possono depositare gli abiti usati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come rinnovare il proprio guardaroba

Con il cambio di stagione arriva automaticamente anche il cambio d' armadio e molto spesso ci accorgiamo che l'abbigliamento va rinnovato perché può capitare ...
Moda

Come vestirsi in stile anni '50

Lo stile di moda anni '50 è molto apprezzato sia dalle donne che dagli uomini, ma anche dai più piccoli che spesso inconsapevolmente adottano degli ...
Moda

Consigli per vestirsi bene con un piccolo budget

Vestirsi bene e con un piccolo budget a disposizione, può sembrare impossibile ma in realtà non è così; infatti, ci sono diversi modi per risparmiare ...
Moda

Come essere glamour con pochi soldi

Il fatto di essere alla moda, non vuol dire portare capi, vestiti, o accessori firmati, ma saper portare un determinato look con disinvoltura, facendo in ...
Moda

Come vestirsi alla moda a 50 anni

Raggiunto il cinquantesimo anno di età, sia le donne che gli uomini, vanno in crisi perché si sentono troppo "vecchi” e hanno paura di non ...
Moda

Come vestirsi bene e low cost

È risaputo ormai che in Italia, in questo attuale periodo, si ricorre ai risparmi per avere meno preoccupazioni e coprire delle spese impreviste, le quali ...
Moda

Come vestirsi bene, spendendo poco

In questo articolo sarà illustrato in che modo è possibile vestirsi bene ed anche alla moda, ma riuscendo allo stesso momento, a spendere davvero poco ...
Moda

Come nascondere le spalle larghe

In questo articolo vogliamo cercare di dare una mano concreta a tutti i nostri cari ed appassionati lettori e lettrici, a capire come nascondere le ...
Moda

Come riconoscere vestiti contraffatti

Davvero, è una domanda che tormenta tutti quelli che non hanno un grande budget a disposizione ma sperano sempre di fare un affare. Il pericolo ...
Moda

Come vestirsi in modo adeguato

Uno dei più grandi dilemmi degli ultimi 50 anni prima un problema solo per le donne ora diventata anche una necessità maschile. Stiamo parlando del ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.