Come ricavare una borsa da un ombrello

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

In questa guida verrà indicato un metodo che vi permetterà di ricavare una borsa in modo diretto da un ombrello. Abbastanza spesso, durante l'inverno, sarete usciti sotto la pioggia riparandovi con questo comune oggetto. Ma a causa del forte vento, può succedere che esso non riesca a reggere le folate forti dell'aria e come conseguenza si ha la rottura. Non dovete amareggiarvi, di fatti è possibile riciclare e riutilizzare i pezzi dell'ombrello in modo del tutto creativo. Grazie ai seguenti consigli potrete trasformare ciò che è diventato rotto ed inutile in una borsa.

26

Occorrente

  • Ombrello rotto classico
  • Ago e filo
  • Forbici
  • Ferro da stiro
36

Come prima cosa, munitevi dell'ombrello rotto. È da precisare che l'oggetto in questione è quello classico e non quello piccolo da infilare dentro le borsette. Dovrete sfilare il fermo, esso costituisce la punta. In una fase successiva, socchiudendo l'ombrello, staccate i vari gommini neri, posti al termine di ogni nervatura del telaio. Una volta fatto ciò, con delle forbici rimuovete i fili che legano la tela alle varie nervature. Dovrete assicurarvi di aver eseguito queste operazioni su tutti i fili, in modo tale da svincolare del tutto questi ultimi dalla tela dell'oggetto.

46

Dopo aver elaborato questa prima fase, lavate la tela con acqua e stiratela per bene con il ferro da stiro, facendo particolare attenzione a lavorare con basse temperature. A questo punto, piegatela a metà e ritagliatela in modo tale da ottenere un quadrato allungato su un lato (corpo della borsa e bretella). Abbiate cura di ritagliare nello stesso identico momento i due lati della tela che avete sovrapposto in modo da ottenere misure uguali per entrambi i lati.
Al termine del ritaglio, se avete eseguito un bel lavoro, vi ritroverete due parti del tutto simmetriche e complementari.

Continua la lettura
56

Una volta fatto ciò, potete cucire i due lembi del corpo della borsa. In questo passaggio, come alternativa, potete cucire anche le due estremità della bretella. Per terminare, è importante girare di nuovo la borsa ottenuta, in modo tale che le cuciture non siano visibili dall'esterno. Avrete così ottenuto una comoda borsa e sopratutto impermeabile. Nel caso non foste ancora contenti e volete migliorare l'estetica dell'oggetto ottenuto, potete arricchire la borsetta applicando al suo interno gancetti, chiusure a pressione fissabili con la cucitura o con mastro biadesivo.
Grazie a questi consigli è possibile affermare che un oggetto rotto può essere riutilizzato grazie alla propria creatività.

Ecco un link che potrebbe risultare abbastanza utile --》http://www.greenme.it/consumare/riciclo-e-riuso/6601-riciclare-ombrelli (IDEE PER RICICLARE CREATIVAMENTE IL VECCHIO OMBRELLO ROTTO).

Ecco un ulteriore link utile --》https://www.google.it/url?sa=t&source=web&rct=j&url=http://www.creativitaorganizzata.it/2014/04/30/riciclare-i-vecchi-ombrelli-come-fare-una-shopping-bag-tutorial/&ved=0ahUKEwiW1cP5gLPOAhWDUhQKHYZwBkcQFggsMAU&usg=AFQjCNETFGPLbM6C28r2gIXz3ir6WI6lFQ (Riciclare i vecchi ombrelli: come fare una shopping bag).

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

10 consigli per abbinare cappotti colorati

Con l'inizio della fredda stagione l'armadio si riempie di vestiti pesanti, pioggia, freddo, vento, sono delle minacce dalle quali salvaguardarsi. Per questo motivo non può mancare nel guardaroba di ognuno di noi il cappotto. Indumento molto amato sia...
Moda

5 outfit per una festa di Carnevale

Il carnevale è una festa che si celebra nei Paesi cattolici. Carnevale significa letteralmente "eliminare la carne", dal latino carnem levare", che indicava il banchetto che si teneva il Martedì grasso, ovvero l'ultimo giorno di Carnevale, a cui poi...
Moda

Come vestirsi per affrontare la mezza stagione

Quando arrivano le stagioni di mezzo come primavera e autusenno, non si sa mai come vestirsi. Questi periodi sono causati infatti da improvvisi cambi climatici, piogge che si alternano a giornate di sole splendente. Quindi capita molto spesso che durante...
Make Up

I siti internet per imparare a truccarsi

Il trucco rappresenta una cosa di cui le donne non riescono a farne a meno. Vogliono vedere come sfumare l'ombrello, creare dei chiaroscuri, saper applicare la matita o l'eyeliner, e molto altro. Esistono veramente tante cose che appartengono a questo...
Moda

Moda: come vestirsi in stile giapponese

A differenza di altri paesi nel mondo, in Giappone è possibile imbattersi in giovani ragazze vestite nei modi più assurdi, ma senza per questo essere giudicate o derise. Lo stile giapponese però non è solo estroso e ricercato, ma anche elegante e...
Moda

Come vestirsi nei giorni di pioggia

L' acqua, il vento, la pioggia e l' umidità influenzano la scelta dell'abbigliamento, del trucco e dell'acconciatura facendoli essere dei tasselli critici d'affrontare. Stando a contatto con questi elementi atmosferici, si cerca di preservare primariamente...
Moda

10 must have della stagione autunnale

L'autunno è una stagione meravigliosa: i suoi colori così caldi tra il rosso, il marrone e l'arancio, le foglie che cadono dolci dagli alberi, le temperature miti e il ritorno di cibi caldi e nutrienti come vellutate, zuppe e minestre che hanno un sapore...
Make Up

Come far durare di più l'ombretto sugli occhi

L'ombretto valorizza i tuoi occhi, i colori illuminano il volto e con le giuste sfumature ci rende più belle, ma a volte è difficile farlo durare e farlo risaltare al meglio durante la giornata, specie per le ragazze che hanno una pelle grassa o mista,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.