15

Come realizzare una treccia laterale

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

La treccia è una delle acconciature preferite dalla donne, per la sua versatilità e facilità di realizzazione.
In base alla lunghezza dei capelli si possono realizzare diversi tipi di trecce, una delle più sofisticate e semplici da fare è la treccia laterale. Esistono molte varianti di trecce laterali: treccia laterale classica, treccia laterale bassa e la treccia laterale a spina di pesce, la più amata dalle celebrities.
Per una migliore tenuta della treccia è preferibile non farla subito dopo lo shampoo, ma almeno il giorno dopo. Per realizzare una treccia laterale perfetta procuratevi qualche elastico, della lacca e delle forcine e seguite i consigli di questa breve guida.

25

Occorrente

  • elastici
  • spazzola e pettine
  • forcine e lacca
35

Per realizzare la treccia laterale a spina di pesce, pettinate uniformemente i capelli e metteteli tutti da una parte; con un elastico sottile e dello stesso colore dei vostri capelli racchiudeteli in una coda.
A questo punto dividete la vostra coda in due ciocche di eguale dimensione, che chiameremo "grandi". Prendete una piccola ciocca di capelli all'esterno di una delle ciocche "grandi" e portatela verso l'interno dell'altra ciocca "grande. Ripetete l'operazione dall'altro lato. Continuate alternando la stessa operazione per tutta la lunghezza dei vostri capelli; chiudete la treccia con un elastico e spruzzate della lacca per fissarla.

45

La seconda treccia che realizzeremo è la classica treccia laterale. Pettinate i capelli e metteteli tutti da una parte, divideteli in tre sezioni; indicativamente il punto di partenza per la vostra treccia è l'area dietro l'orecchio. Afferrate una delle ciocche esterne e fatela passare sopra quella centrale, poi prendete l'altra sezione esterna e tiratela verso il centro. Ripetete l'operazione fino in fondo e chiudete con un elastico; fissate con la lacca. Per rendere l'acconciatura più glamour appuntate un fiocchetto laterale o usate un elastico con degli strass.

Continua la lettura
55

L'ultimo tipo di treccia laterale è la treccia francese. A differenza delle altre acconciature partiremo modellando i capelli dietro al collo. Dividete la chioma in due sezioni, prendete la prima ciocca e dividetela a sua volta in tre sezioni, intrecciate le ciocche per realizzare una classica treccia. Arrivate a metà della treccia iniziate ad incorporare l'altra ciocca che avete diviso precedentemente. Una volta arrivate al lato opposto della testa, la treccia iniziale avrà incorporato l'intera chioma. Lo scopo di questo tipo di treccia è di avvolgere la treccia dietro e poi sulla spalla.

18

Come fare uno chignon coronato con treccia

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Per fare uno chignon coronato con treccia è necessario naturalmente avere i capelli di una certa lunghezza, che arrivino almeno a metà spalla per avere libertà nel modellarli. La treccia infatti contribuisce ad accorciare le lunghezze ma richiede comunque una certa disponibilità di capelli sia anche in termini di quantità, in particolare se sono lisci. Si tratta di una pettinatura che può adattarsi per essere sia elegante che sportiva, in base allo stile che preferite. Seguite quindi questi suggerimenti per sapere come fare lo chignon coronato con la treccia.

28

Occorrente

  • Una spazzola, ciambella per chignon, elastici grandi e piccoli, forcine, mollette, olio di semi di lino, lacca.
38

La pettinatura con lo chignon coronato a treccia ha un sapore antico che però è tornato prepotentemente di moda, sia per la comodità della pettinatura sia perché è molto versatile.
Non avrete bisogno che qualcuno vi aiuti perché è facilmente realizzabile anche da sole, usando qualche forcina, alcuni elastici e una ciambella appunto per chignon.
Ci sono diversi modi per realizzare lo chignon coronato con la treccia, e qui potrete apprendere come si fa in 2 modi, uno in stile casual e uno elegante.
Per quanto riguarda lo chignon coronato con treccia casual cominciate pettinando i capelli per liberarli da eventuali nodi e applicando qualche goccia di olio di semi di lino, per renderli lucenti e pettinabili.

48

Dividete quindi la chioma in 2 parti uguali e cominciate prendendo una ciocca alla base della nuca e, a sua volta, dividetela in due. Questo metodo per fare lo chignon coronato con la treccia è quello a inclusione quindi, proseguendo con la pettinatura, dovrete includere una ciocca ad ogni passaggio. La ciocca inclusa andrà a ingrandire quella principale. Continuate così fino a quando arriverete all'altra metà della capigliatura e dovrete dare il verso alla treccia.
La treccia che formerà una corona intorno alla testa si ridurrà in un'unica ciocca, appunto intrecciata che dovrà essere prima chiusa con un elastico per non sciogliersi e poi fissata con delle forcine.
Non temete di realizzare una treccia perfetta o che non abbia ciocche che sporgono qui e la, perché lo stile casual richiede proprio "l'imperfezione".

Continua la lettura
58

Dividete quindi la chioma in 2 parti uguali e cominciate prendendo una ciocca alla base della nuca e, a sua volta, dividetela in due. Questo metodo per fare lo chignon coronato con la treccia è quello a inclusione quindi, proseguendo con la pettinatura, dovrete includere una ciocca ad ogni passaggio. La ciocca inclusa andrà a ingrandire quella principale. Continuate così fino a quando arriverete all'altra metà della capigliatura e dovrete dare il verso alla treccia.
La treccia che formerà una corona intorno alla testa si ridurrà in un'unica ciocca, appunto intrecciata che dovrà essere prima chiusa con un elastico per non sciogliersi e poi fissata con delle forcine.
Non temete di realizzare una treccia perfetta o che non abbia ciocche che sporgono qui e la, perché lo stile casual richiede proprio "l'imperfezione".

68

Lo chignon coronato con treccia dallo stile elegante richiede anche l'impiego di una ciambella per capelli, che dovrete inserire alla base di una coda di cavallo molto alta. Distribuite uniformemente i capelli in modo che la coprano perché il volume sembri naturale e fermateli con un elastico. I capelli che rimarranno liberi potrete intrecciarli dividendoli in due gruppi e sovrapponendoli con le forcine.
Otterrete uno chignon che fa molto "anni '60", con la treccia che funge da corona e rinforzo e che potrebbe anche prestarsi come base per una pettinatura da sposa o comunque per una serata di gala, come la notte di Capodanno.
Fissate l'acconciatura con una spruzzata di lacca extra forte.

78

Guarda il video

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:
18

Come realizzare una treccia a cerchietto

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Per chi ha i capelli lunghi, non c'è miglior acconciatura di una treccia. Essa conferisce un tocco elegante e contribuisce a mantenere in ordine i capelli. È adatta in particolar modo alle stagioni calde, per la freschezza che dà, ma non è escluso che si possa fare anche d'inverno. Si possono creare trecce diverse, a seconda della lunghezza dei capelli, del vostro gusto o del tempo che avete a disposizione. In effetti, quest'ultimo fattore è importante da considerare, dato che quelle sportive sono più semplici e quindi più immediate, mentre quelle da cerimonia, essendo più raffinate e complesse, necessitano più tempo e almeno un'altra persona che si cimenti nella composizione. La treccia a cerchietto, però, è facilmente realizzabile da sè e richiede poco meno di una decina di minuti. Vediamo quindi in questa guida come realizzare una treccia a cerchietto.

28

Occorrente

  • Spazzola
  • Pettine
  • Fissante
  • Lacca
  • Elastico
38

Lavate bene i capelli

Per prima cosa lavate bene i capelli; se avete molti ricci o capelli crespi, è bene utilizzare un balsamo districante in modo da agevolare la creazione della treccia. Ammorbidite in particolare le punte, quindi sciacquateli e asciugateli con un asciugamano. Passate poi al phon (o asciugateli all'aria) e quando saranno secchi spazzolateli bene per eliminare tutti i nodi. Spruzzate un po' di fissante per fare in modo che la treccia non si disfi, poi, munitevi di un pettine ed un elastico.

48

Create una treccia

A questo punto potrete iniziare a creare la treccia, formandola su un lato della testa (destro o sinistro). Cominciate dividendo i capelli in tre ciocche, uguali ed uniformi, come per fare una normale treccia. Una delle due parti esterne dovrà sovrapporsi a quella centrale, poi, l'altra parte esterna andrà ad intersecarsi su quella centrale, tra questa e l'altra ciocca esterna. Procedete in questo senso fino a quando arriverete a qualche centimetro dalla fine della ciocca, tirando mano a mano le parti per fissare l'acconciatura.

Continua la lettura
58

Prendete la ciocca giusta

Dovrete prendere una ciocca di capelli procedendo dal lato che vi viene più comodo, generalmente il sinistro per l'acconciatrice che, di solito, si pone al lato destro del soggetto. La ciocca in questione dovrà raccogliere i capelli dalla parte davanti fino a dietro l'orecchio, per tutta l'altezza della chioma (considerate una riga in mezzo), e per una larghezza che dovrà essere approssimativamente di dieci centimetri. Una volta individuata la parte, pettinatela bene e giratela verso il lato opposto della testa, nella direzione della persona che sta creando l'acconciatura. Questa è una fase delicata, in quanto dovrete stendere bene i capelli per evitare che si formino dislivelli.

68

Ultimate la treccia

Quando avrete realizzato la treccia a cerchietto, dovrete ora fissarla. Prendete una ciocca di capelli dal lato destro, possibilmente sotto la chioma, e mettete sopra di essa la parte finale della treccia. Annodate il tutto con un elastico per bloccare le ciocche. Per completare, fate scendere sopra alla giunzione una ciocca di capelli che avrete precedentemente rialzato e fissato in alto con un beccuccio. La vostra treccia a cerchietto è pronta, spruzzate un po' di lacca e la vostra acconciatura si manterrà in perfetta posa.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Spruzzate sempre un po' di lacca una volta terminata l'acconciatura, per fissarla bene.
  • Prima di iniziare l'acconciatura, spazzolate bene i capelli e togliete tutti i nodi.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
17

Come creare una treccia a spina di pesce

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

La treccia è un'acconciatura che ha origini antichissime, si dice che risalga addirittura al periodo egizio, ed è formata dall'intreccio di 2 o 3 ciocche di capelli. Esistono due tipi principali di treccia: quella classica (fatta con 3 ciocche di capelli) e quella così detta a spina di pesce. Quest'ultimo tipo di intreccio richiede un procedimento particolare e non così semplice da eseguire. Basterà procedere per piccoli passi e esercitarsi un po' per affinare la vostra tecnica e creare così una stupenda treccia a spina di pesce! Nei passi successivi, pertanto, ci occuperemo di capire come bisogna procedere.

27

Occorrente

  • pettine
  • molletta per capelli
  • 2 elastici per capelli
37

Bisogna iniziare con il pettinare per bene i nostri capelli, tenendo conto del fatto che, ovviamente, è richiesta una lunghezza minima che garantisca l'intreccio, quindi i vostri capelli dovranno arrivare almeno fino alle spalle per ottenere un buon risultato. Create ora una coda e portatela da un lato della testa, quindi applicate molletta sul punto in cui inizia la coda, in modo tale da avere dei capelli ben tirati e ben legati. A questo punto portatevi la coda sulla spalla, lateralmente in modo tale da poterci lavorare con più facilità. Una volta che avrete acquisito una maggiore dimestichezza con questo tipo di treccia riuscirete a eseguirla anche con la coda di cavallo fatta dietro la testa.

47

A questo punto prendiamo la nostra coda e dividiamola in due ciocche delle stesse dimensioni, quindi spostiamo la prima da parte. Dalla seconda ciocca, invece, andremo a togliere un'altra ciocca un po' più piccola che andremo ad avvolgere attorno alla ciocca da dove l'abbiamo staccata, dopo di che l'andremo ad avvolgere anche alla prima ciocca che abbiamo spostato su un lato. Un altro modo di eseguire questa pettinatura, invece, prevede di disporre la piccola ciocca staccata subito sull'altra parte di capelli divisi, ma in questo caso la treccia risulterà essere meno resistente e più soggetta allo scioglimento. Si consiglia quindi di impegnarsi un po', ma di affinare il primo procedimento indicato, in maniera tale da creare una treccia bella stabile!

Continua la lettura
57

Cercate di capire bene questo passaggio perché è fondamentale. Una volta che abbiamo fatto fare il giro alla ciocca, stringiamo per bene in modo tale che non si sciolga e, a questo punto, si deve ripetere l'operazione fino a quando l'intera coda si trova a limite. Ricordatevi di imparate bene il secondo passaggio che abbiamo visto, fino a quando non otterrete delle trecce perfette! Dovrete eseguire più volte delle prove perché non è semplice riuscire immediatamente a eseguire correttamente questo tipo di treccia, ma una volta che avrete imparato il risultato che otterrete sarà ottimo e vedrete che non riuscirete più a fare a meno di realizzare questa elegante e semplice acconciatura, adatta davvero a tutte le occasioni, da quelle più quotidiane a quelle più eleganti!

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.