Come realizzare un polsino gioiello

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il polsino è un accessorio che molto spesso viene usato in ambito sportivo, come nel tennis per evitare che il sudore arrivi alla mano e renda la racchetta scivolosa, o in qualsiasi altro per attutire i colpi o tenere protetto il polso nel caso abbia subito un qualsiasi danno. L'estrapolazione di tale accessorio da un ambito tanto specifico e la sua eventuale trasformazione, tramite l'applicazione di stoffe, fili, perline, bottoni, pietre fa sì che il polsino possa diventare un vero e proprio gioiello, indossabile sia da uomini che donne. D'altronde diversi popoli del passato usavano polsini in oro o argento, modellati a caldo, con i quali impreziosire i polsi. Vediamo, allora, alcune delle tecniche più semplici per realizzare un polsino gioiello, che sia bello da vedere e divertente da assemblare.

26

Occorrente

  • cotone o lana
  • stoffa maglie larghe
  • cuoio
  • perforatrice a stella
  • perline/pietre/bottoni
  • colla a caldo
36

Innanzitutto per chi non sappia usare l'uncinetto o i ferri, è possibile riciclare magari vecchi maglioni, usando dei lembi di stoffa della grandezza desiderata. Scegliamo maglioni con intreccio consistente, dalle maglie grosse, così che sembri fatto a mano. In quel caso, applichiamo un pezzo di cuoio lungo quanto tutto il bracciale, sotto alla stoffa, dopo averlo spennellato di colla. Il lembo di cuoio deve essere più lungo alle estremità, perché poi, dopo aver fatto i fori, dovremo ripiegarlo all'interno, sempre per bloccare i fili. Dunque: striscia di cuoio - colla - tessuto - chiusura estremità del cuoio all'interno. A questo punto terminiamo come prima. Applichiamo poi le perline o il bottone a piacimento e il gioco è fatto!

46

Per chi abbia manualità con l'uncinetto o con i ferri per lana, il gioco è più semplice e soprattutto il risultato sarà ancora più personalizzato. Basterà comporre una striscia di cotone o lana, con i colori e le combinazioni preferite. Lasciamo i fili alle estremità sciolti.

Continua la lettura
56

A questo punto, prendiamo dei pezzi di cuoio che siano della stessa altezza del bracciale (non lunghezza). Pieghiamoli a metà e pratichiamo tre o quattro fori nella piegatura, ovvero nella perfetta metà, con una perforatrice a stella. Riuniamo i fili del bracciale, rimasti sciolti alle estremità, e divisi in tanti gruppi quanto i fori nel cuoio, facciamoli passare attraverso i fori. Ora possiamo passare della colla per assicurarli e tagliare l'eccesso che uscirebbe dal cuoio. Passiamo la colla su tutti i bordi e pieghiamo il cuoio a sandwich, così da formare la chiusura. Eseguiamo lo stesso procedimento dall'altra parte del bracciale.

66

Per concludere, pratichiamo due fori ai lati estremi delle chiusure di cuoio, così che potremo farci passare un laccetto con cui chiudere il polsino. In alternativa, possiamo creare un'asola da una parte e mettere un bottone a nostro piacimento dall'altra. Sulla stoffa intrecciata, a seconda del motivo, possiamo applicarvi perline o pietre forate, utilizzando l'ago.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Moda

Come arrotolare le maniche della mimetica

In questa guida ci occuperemo di un argomento che interessa una categoria ristretta di persone, ossia solo per chi è arruolato in esercito e deve indossare la mimetica durante le ore di servizio. La mimetica è la divisa dei militari e si distinguono...
Accessori

Come Realizzare Dei Gemelli Di Gioielleria Per Camicia

I gemelli da camicia, tornati in auge nell'abbigliamento maschile dopo un lungo periodo di dimenticanza da parte della moda, conferiscono un tocco di classe a colui che decide di introdurli tra i propri accessori. Con un po' di pazienza e sfruttando la...
Moda

Come indossare una canotta a stampa mimetica

La moda, si sà, cambia ma torna sempre. In questi ultimi anni sta tornando di gran moda lo stile e il look classici degli anni '90. Questo look prevede maglie oversize, jeans, tessuti mimetici e moltissimi altri capi ancora. In questa guida vi insegnerò...
Accessori

Come realizzare una parure collana e bracciale con una vecchia cravatta

L'arte del riciclo creativo condensa la possibilità di recuperare oggetti in disuso per restituirgli una nuova vita; essa può essere applicare anche all'abbigliamento trasformando, ad esempio, un accessorio tipicamente maschile come una cravatta in...
Accessori

Come Scegliere Una Buona Imitazione Di Un Gioiello Importante

Toglietevi dalla testa che sia un male ricorrere all'imitazione di un gioiello importante. Seguendo il buon gusto infatti, non tutte le riproduzioni sono da scartare. Oltre ad essere naturalmente molto più economiche, potete portarle con disinvoltura...
Moda

Come abbinare gemelli e fermacravatta

I gemelli da polso, dopo essere stati messi da parte per qualche tempo, negli ultimi anni sono tornati di moda per conferire un tocco di classe a tutti i maschietti. Danno un valore in più a tutti gli abiti da cerimonia e donano buon gusto anche ai vestiti...
Moda

Come sceglire i guanti da moto

Partendo dal presupposto che è stato appurato che un abbigliamento protettivo in moto aumenta la sicurezza di un 20/30% rispetto ad un abbigliamento normale o non specifico, è facile intuirne l'importanza. Questo dato si riferisce non soltanto a coloro...
Make Up

Come realizzare un make-up ispirato alla bandiera italiana

Se vogliamo andare a vedere una partita della Nazionale Italiana di calcio assieme alle nostre amiche sarà di fondamentale importanza non solo l'indossare la maglietta dell'Italia, ma anche realizzare un vero e proprio make-up elegante e su misura. Questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.