Come Realizzare Un Cappellino Da Laureato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quando si consegue la laurea generalmente allo studente viene regalato il classico cappellino da laureato. Quest'ultimo viene venduto in moltissimi negozi al giorno d'oggi e risulta essere dunque di facile reperibilità. Tuttavia non tutti sono a conoscenza del fatto che questo cappellino può anche essere fatto con le proprie mani. Il procedimento può sembrare complesso ma in realtà non lo è affatto: bastano infatti solamente alcuni piccoli accorgimenti. In questa guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come realizzare un cappellino da laureato.

27

Occorrente

  • cartoncino nero
  • carta crespa, nastrino o cordone
  • forbici, colla o spillatrice
37

Per prima cosa prendete le misure della circonferenza della testa del festeggiato. A questo punto procuratevi del cartoncino nero e ritagliate una striscia di cartoncino lunga quanto la circonferenza della testa più tre centimetri circa e larga nove centimetri. Sul lato lungo, ripiegate un bordo di circa due centimetri e fate dei taglietti ogni tre centimetri circa, in modo tale da creare delle "alette". Successivamente incollate oppure spillate gli estremi del vostro rettangolo di cartoncino. In questo modo avrete ottenuto la base del cappello.

47

Fatto ciò da un altro pezzo di cartoncino ritagliate un quadrato, che sia un po' più grande del cerchio che avete creato nei passaggi precedenti. Piegate verso l'interno le alette create nella base e poggiatela sul quadrato. Centrate la base sul quadrato e se siete soddisfatti del risultato incollate le alette sul quadrato. Esercitate una leggera pressione in modo tale che la colla aderisca per bene e, una volta asciutta, capovolgete il cappello.

Continua la lettura
57

Lo stesso procedimento può essere effettuato con della stoffa che andrà a ricoprire la struttura in cartoncino. In alternativa si può modellare la struttura con della gommapiuma per ottenere un effetto più saldo e strutturato. Dopo aver creato il cappellino bisogna decorarlo con la coccarda. Questa può essere creata con della semplice carta crespa, dei nastri oppure dei cordoncini, che si possono facilmente reperire in merceria.

67

Per poter decorare il vostro cappellino dunque dovete forare il centro del cartoncino utilizzando un paio di forbici. Successivamente potete infilare il vostro cordoncino e realizzare un semplice nodo all'interno del cappello in modo tale che sia ben bloccato. Se volete potete rendere il vostro cappellino più vivace ed originale aggiungendo dei piccoli decori colorati: l'importante è però non esagerare troppo.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Cinque pettinature per la spiaggia

D'estate sulla spiaggia, i nostri capelli possiamo pettinarli diversi dal solito sia per un look specifico che per proteggerli dalla salsedine e dalla sabbia, e renderli quindi facilmente districabili, in occasione del lavaggio serale. In questa guida,...
Accessori

5 consigli per indossare il cappello con stile

Il cappello è un accessorio ormai di uso comune nella nostra società, ma questo di certo non significa che tutti lo indossino con stile. Molti infatti lo usano per pura comodità o convenienza, senza pensare che fa parte del nostro abbigliamento e come...
Accessori

Come realizzare un cappello da ragno

In occasione di una festa di Halloween o di Carnevale, oppure nel caso delle recite, bisogna necessariamente procurarsi un costume. Un contesto di questo tipo ci offre sempre un buono spunto per dare libero sfogo alla nostra creatività. Se siamo in cerca...
Moda

Come indossare il cappello di lana

Il cappello è un accessorio molto in voga e lo è sempre stato. Che sia di lana, di cotone, il cappello rappresenta un "must have" per uomini e donne. La donna in particolare, è sempre amante di accessori alla moda, che si tratti di collane, bracciali,...
Moda

Come indossare un cappello di paglia con stile

Se state pensando che un cappello di paglia possa essere adatto solo per la spiaggia, siete sicuramente in errore: scegliendo nel giusto modello e abbinandolo con gusto ad un genere di abbigliamento adatto, si può infatti indossare con un certo stile...
Accessori

Come realizzare un cappello da Fatina

Che sia per una festa o per semplice divertimento, è bello creare qualcosa da sè, o perché no, insegnare ai nostri bambini a creali da soli divertendoci con loro. Ogni anno vengono proposti nuovi costumi, nuove maschere, ma ce ne sono alcuni che superano...
Accessori

Come fare due portaorecchini molto originali

L'arte del riciclo creativo offre sempre tante buone opportunità per creare degli oggetti davvero utili. Oggetti come dei portaorecchini. A tutte sarà capitato di perdere gli orecchini nel portagioie, di andare di fretta e non riuscirne a trovare uno...
Capelli

10 consigli per proteggere i tuoi capelli in estate

Molte persone preferiscono i capelli lunghi ad un taglio corto, per come incorniciano il viso, per avere la possibilità di provare le pettinature più disparate, o semplicemente perché per la forma del loro viso i capelli corti non sono sempre l'ideale...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.