Come realizzare orecchini a chiacchierino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per chi non lo conoscesse, il chiacchierino è un tipo di pizzo caratterizzato da nodi lavorati a gruppi su un filo che li congiunge a formare anelli o archi. Questa originale lavorazione si presume sia nata in Francia, dove è conosciuta con il termine di "frivolité". Oggi, con la nuova tendenza, viene utilizzato soprattutto per realizzare gioielli, specialmente orecchini e collane. Il chiacchierino viene anche usato per confezionare corredini per neonati, per centrini o anche lenzuola e tovaglie. Attraverso i passi i questa guida scopriremo come realizzare orecchini a chiacchierino.

26

Occorrente

  • cotone ritorto
  • navetta
  • un paio di forbicine
36

Innanzitutto è nostro dovere ricordare che per la lavorazione del chiacchierino è richiesto uno strumento ben preciso: la navetta. Essa ha forma ovale e le due estremità si toccano leggermente per impedire la fuoriuscita del filo dalla sua posizione. In commercio si possono trovare navette che ad una estremità presentano un aculeo che viene utilizzato durante la lavorazione per il passaggio del filo. Inoltre, per la lavorazione del chiacchierino è necessario utilizzare un cotone di tipo ritorto molto sottile ma resistente.

46

Il punto d'inizio del lavoro a chiacchierino è il nodo semplice. Per realizzarlo, quindi, bisogna tenere il filo tra il pollice e l'indice della mano sinistra, avvolgerlo intorno alle altre dita e passarlo di nuovo tra pollice e indice, ottenendo così una specie di cerchio. In seguito, bisogna passare il filo sul mignolo della mano destra e dopo, far passare la navetta attraverso l'anello; a questo punto, proseguite lasciando scivolare il filo dal mignolo e facendo scorrere la navetta tra il filo ad essa attaccato e quello iniziale. Adesso bisogna piegare il medio della mano sinistra per allentare un po' il filo dell'anello e tirare la navetta, in modo da ottenere una specie di mezzo nodo dal filo iniziale. Questo mezzo nodo, poi, dovete tenerlo fermo tra pollice e indice. Lavoriamo invertendo la successione per formare l'altra metà del modo. In ultimo, per realizzare il pippiolino bisognerà lasciare un po' di spazio tra un nodo e l'altro, mentre contemporaneamente, tenendo fermo fra le dita l'ultimo nodo fatto, bisogna tirare il filo della navetta. In questo modo i nodi si avvicineranno e il filo in più formerà il pippiolino.

Continua la lettura
56

Ora che abbiamo appreso bene come fare il nodo semplice e il pippiolino, possiamo dire di essere ad un buon punto di conoscenza della realizzazione del chiacchierino. Ovviamente per non sbagliare è consigliabile seguire diversi schemi, tutti comunque accomunati da un insieme di archi e cerchi, entrambe le figure costituite dagli elementi base: i nodi e i pippiolini. Nell'esecuzione tra i cerchi e gli archi la sola differenza sta nel fatto che, i cerchi si eseguono con una sola navetta principale, mentre gli archi con due navette, una principale e l'altra di supporto. Queste tecniche naturalmente valgono sia per la realizzazione di orecchini che per qualsiasi tipo di decorazione eseguita a chiacchierino.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come creare un braccialetto in stile vittoriano

In questa vedremo come possiamo creare con il chiacchierino un bellissimo braccialetto in stile vittoriano. Lo stile vittoriano presenta un uso di colori decisi, tra i quali troviamo il rosso e l'oro, ma anche giallo, viola blu e, infine il classico bianco....
Accessori

Come Realizzare Una Collana E Orecchini Di Pietre E Perline Color Bronzo

Se tra i nostri hobby abbiamo la passione di creare dei gioielli, è importante sapere che tra le varie tecniche e materiali di assemblaggio di alcuni oggetti come collane ed orecchini, è possibile usare delle perline di svariati colori e soprattutto...
Accessori

Come creare braccialetto e orecchini con cristalli argentati

Creare qualcosa con le proprie mani è appagante. Non si tratta solo di risparmiare su materie prime, quanto piuttosto di poter affermare con grande soddisfazione, qualora venisse chiesto, che il monile in questione è frutto del proprio lavoro e della...
Accessori

Come Realizzare Gli Orecchini A Stelle Con Le Perline Indiane

Creare con le proprie mani oggetti artistici oltre ad essere molto rilassante e anche molto gratificante, sopratutto se ciò che si realizza è frutto di una sviscerata passione. Oggi sono molti gli artigiani che si dilettano a sfornare meravigliosi...
Accessori

Come fare due portaorecchini molto originali

L'arte del riciclo creativo offre sempre tante buone opportunità per creare degli oggetti davvero utili. Oggetti come dei portaorecchini. A tutte sarà capitato di perdere gli orecchini nel portagioie, di andare di fretta e non riuscirne a trovare uno...
Accessori

Come realizzare una parure di lapislazzuli

Il lapislazzuli è una pietra che si trova in giacimenti sopratutto in Afghanistan, è presente anche in alcuni effusioni vulcaniche in Lazio e in Campania. È una pietra di un colore azzurro intenso che da l'idea di un cielo stellato e per questo motivo...
Accessori

10 idee per orecchini da sposa

Oltre a pensare all'abito da sposa, ogni donna deve pensare a tutti gli accessori da indossare il giorno del proprio matrimonio. Per una sposa è infatti indispensabile ricercare tutti gli accessori da abbinare al proprio abito da sposa. Oltre alle scarpe...
Accessori

5 consigli per indossare gli orecchini chandelier

Gli orecchini sono uno degli accessori preferiti dalle donne di ogni età. Tutte le bambine infatti desiderano farsi i buchi alle orecchie per poterli indossare, come fanno le proprie mamme. Come ogni tipo di accessorio, esistono degli orecchini per ogni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.