Come realizzare il talco profumato alla lavanda

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

I profumati fiori della lavanda, rinomati per la loro fresca ed intensa fragranza, sono noti per caratterizzare le piantagioni della Provenza, antica provincia del sud-est della Francia in cui è facile ammirare intere distese di prati tinti di viola. La loro coltivazione si è in realtà espansa anche in altre regioni, data la notevole richiesta da parte del mercato, così che anche nel nostro paese è piuttosto facile reperire queste piante che, oltre ad avere ottime doti ornamentali, offrono abbondanti fioriture che possono essere facilmente utilizzate per la profumazione di ambienti, detergenti e tessuti.
I metodi per farne uso si sono moltiplicati nel tempo, passando dai classici sacchettini pieni di petali essiccati da riporre nei cassetti o negli armadi, ai più moderni prodotti per la cura del nostro corpo.
Invariata nel tempo è però rimasta l'idea di associare spontaneamente la fragranza di lavanda al pulito, alla freschezza e alla purezza.
Con la presente guida vedremo come utilizzare questo ingrediente senza tempo per realizzare il talco profumato alla lavanda, ottenendo in modo molto semplice un prodotto del tutto naturale ed economico.

26

Occorrente

  • amido di mais
  • olio essenziale di lavanda
  • un contenitore con chiusura ermetica
36

Mischiate l'amido all'olio essenziale


In un contenitore che vi risulti comodo da utilizzare, come ad esempio una semplice terrina da cucina, versate l'amido di mais e mescolatelo fino a sciogliere eventuali grumi.
Aggiungete a questo punto cinque gocce di olio essenziale di lavanda, tenendo presente che la quantità di olio va regolata a vostro piacimento: più ne versate più la fragranza risulterà persistente. A questo proposito è consigliabile non esagerare, in quanto anche i profumi più piacevoli possono infastidire quando diventano troppo intensi.

46

Mescolate con cura

Miscelate delicatamente l'amido di mais per arieggiarlo e renderlo omogeneo, fino a quando le gocce di olio essenziale si saranno asciugate completamente. Versate quindi la polvere in un contenitore con chiusura ermetica. Ideali a questo proposito risultano i contenitori vuoti delle creme di bellezza o simili, purché siano perfettamente puliti e asciutti. Il primo nemico del talco, infatti, è proprio l'umidità.

Continua la lettura
56

Lasciate a riposo in frigorifero


Dopo aver chiuso bene il contenitore, riponete il tutto in frigorifero e lasciatelo riposare per un'intera notte. Questo accorgimento è fondamentale per far amalgamare al meglio gli elementi.
Il giorno successivo il talco profumato alla lavanda sarà già pronto per essere utilizzato, come un comune borotalco, nella maniera che preferite!

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Prodotti di Bellezza

Come realizzare il talco profumato alla vaniglia

Sul mercato, i prodotti per la cosmesi si distinguono in chimici o naturali. Sicuramente quelli naturali, proprio per la qualità degli ingredienti, sono i migliori da utilizzare. Oltre al pregio di non contenere sostanze nocive per il corpo, sono creati...
Prodotti di Bellezza

Come realizzare un talco alla vaniglia

La cura del proprio corpo è fondamentale per ogni donna, ogni giorno infatti sono alla ricerca di prodotti per mantenere sana e liscia la propria pelle, profumata, giovane. In commercio esistono moltissimi prodotti, ma essendo pieni di sostanze chimiche...
Prodotti di Bellezza

Come preparare uno spray profumato per il corpo

Chi non ama i profumi eccessivamente forti e predilige invece fragranze più delicate e dolci, può senza dubbio optare per un ottimo spara profumato per il corpo. Si tratta di una profumazione estremamente gradevole che riesce a dare un buon odore al...
Cura del Corpo

Come utilizzare l'amido di mais per il corpo

La polvere per il corpo fornisce sollievo lenitivo per la pelle che è stata irritata dal calore e dall'umidità ed applicarne un leggero strato impedisce inoltre ulteriori sfregamenti e conseguenti abrasioni. La polvere costituisce una sorta di rivestimento...
Prodotti di Bellezza

Come Preparare Essenze E Profumi

Le essenze di erbe oppure di fiori profumati, si preparano e si imbottigliano semplicemente e con poca spesa, avvalendosi dell'utilizzo dell'aceto bianco come agente d'infusione. La lavanda, ad esempio, è sempre stata la preferita per il suo fresco profumo...
Prodotti di Bellezza

Come Curare I Disturbi Dei Piedi Con Gli Olii Essenziali

I piedi sono una parte del corpo veramente importante perché è su di essi che poggiamo il nostro corpo per tutto il giorno. In questo modo i piedi si affaticano, si possono gonfiare, possono insorgere callosità, funghi, bruciore e tanti altri fastidiosi...
Make Up

Come creare uno smalto profumato per unghie

Lo smalto è ormai un vero e proprio must per le donne di qualsiasi età. Fino a qualche anni fa esisteva soltanto quello di colore rosso, oggi invece è possibile trovarli in commercio nelle tonalità più disparate. L'unico problema comune a tutti i...
Prodotti di Bellezza

Come fare i sali da bagno alla lavanda

Quando si torna a casa dopo una lunga e stressante giornata, non c'è niente di meglio che rilassarsi facendo un bel bagno caldo. Per rendere questo momento ancora più piacevole è possibile utilizzare dei sali da bagno. Particolarmente indicati sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.