Come ravvivare uno smalto secco

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le boccette che fanno capolino dagli scaffali delle profumerie, ci attirano irresistibilmente con tutti i loro colori. Infatti finiamo spesso per riempire il nostro beauty di smalti che rimangono inutilizzati per diverso tempo. Quando finalmente vorremmo riusarli, la brutta sorpresa è la loro consistenza diventata dura. Inoltre non si stendono più facilmente. Prima di correre in negozio a comprarne uno nuovo, possiamo provare a ravvivare lo smalto secco. In questa guida, attraverso passaggi facili e veloci, vedremo come ravvivare uno smalto secco.

26

Occorrente

  • alcool etilico
  • cotton fioc
  • alternativa 1: acqua bollente
  • alternativa 2: diluente specifico
36

L'aiuto dell'alcool denaturato

Come regola generale, cerchiamo di conservare al meglio i nostri prodotti. Cercate di chiuderli bene e rimuovete di tanto in tanto i residui di vernice secca sulla chiusura della boccetta. In modo che il tappo si avviti fino in fondo, così da evitare un eventuale passaggio di aria. Se nonostante tutto lo smalto è diventato secco, tentiamo di rigenerarlo con questo semplice trucco. Per cui ci occorrono dell'alcool denaturato e un cotton fioc. Questo ultimo servirà da contagocce. Prelevate per iniziare un paio di gocce di alcool, e le versiamo nella bottiglietta di smalto. Successivamente chiudete e agitate energicamente. La consistenza dovrebbe già migliorare, ma se il risultato non ci soddisfa possiamo mettere altre due gocce e ripetere la procedura. Un consiglio che potete prendere in considerazione, è quello di non esagerare con l'alcool. Questo perché rischiamo di rovinare lo smalto. Di solito 2-4 gocce sono sufficienti ad ottenere il risultato desiderato.

46

L'acqua bollente

Un altro metodo adottato è quello di immergere la bottiglietta ben chiusa in un pentolino con dell'acqua bollente. Il calore farà fluidificare lo smalto e lo renderà utilizzabile. Ogni volta che si adopera quella determinata confezione, il trattamento si deve ripetere. Esistono poi in commercio dei diluenti appositamente creati per questo scopo.

Continua la lettura
56

L'acetone

Anche l'acetone viene largamente adottato come rimedio per fluidificare lo smalto. Quando utilizziamo questi espedienti ravviva-smalto, dobbiamo ricordare la seguente cosa. Questi prodotti hanno perso in ogni caso le sue caratteristiche qualitative originarie. Per cui è probabile che avremo una buona stesura ma un'asciugatura lenta. L'applicazione di qualche goccia asciuga smalto o di un buon top coat lucidante e protettivo, ci aiuterà ad ovviare a questo inconveniente e manterrà l'effetto dello smalto ancora a lungo. In questa guida abbiamo visto come ravvivare uno smalto secco.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Un consiglio che potete prendere in considerazione, è quello di non esagerare con l'alcool.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Capelli

Come ravvivare i capelli rossi

Prenderci cura dei nostri capelli, è un qualcosa di molto importante se vogliamo essere sempre belli e soprattutto, se vogliamo essere sempre seducenti. I capelli infatti sono una parte fondamentale della nostra persona e ci permettono anche di mostrare...
Capelli

Come ravvivare i capelli mossi

I capelli mossi sono un particolare tipo di capelli che necessitano molte più attenzioni rispetto a quelli lisci, in quanto essi tendono al crespo e risultano più difficili da domare. Inoltre risentono molto l'umidità climatica. È importante fare...
Capelli

Come creare un effetto scalato fai da te

La crisi che imperversa sulla nostra economia limita le spese extra ed i piccoli capricci. Per risparmiare qualche euro, da anni, ci si dedica con maggiore impegno ed interesse alle soluzioni fai da te, dalla cosmetica alle acconciature. I capelli per...
Accessori

5 consigli per indossare accessori metallizzati

Gli accessori metallizzati, croce e delizie delle amanti dello shopping. Non scompaiono mai del tutto dalla scena, rispuntano ciclicamente sulle passerelle per rimbalzare su borse e magliette. Non sono sempre facili da indossare ed abbinare, se usati...
Accessori

Come abbinare gli orecchini a cerchi

Chi di voi, ragazze, non possiede almeno un paio di bellissimi orecchini a cerchi? Sappiate che anche gli accessori e i gioielli vi doneranno maggiormente se verranno abbinati al vostro fisico e, in questo particolare caso, soprattutto al vostro viso....
Capelli

Come dare luminosità i capelli castani

Per tutte le donne avere dei capelli sani e forti è davvero importantissimo, tanto che quali tutte si preoccupano di curarli con la massima attenzione. Oggi, grazie ai numerosi prodotti per creare sfumature che sono disponibili sul mercato, ci troviamo...
Capelli

Come far splendere i capelli

Questa guida è rivolta a tutti coloro che desiderano far splendere i propri capelli. Al giorno d'oggi il capello è sottoposto a moltissime fonti di stress, come inquinamento, vento, pioggia, umidità che tendono a danneggiarlo. Anche il nostro sudore...
Capelli

Come farsi lo shampoo colorante

Se hai bisogno di qualche dritta per effettuare correttamente una colorazione fai da te, ecco una guida che può aiutarti con semplici consigli. Imparare a farsi uno shampoo colorante per ravvivare velocemente il colore naturale, mimetizzare qualche...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.