Come pulire pietre e coralli

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se sei un appassionato collezionista di pietre, come il quarzo rosa o bianco, la serpentina e altre di questo tipo e di coralli, pulirli dopo un po' diventa necessario per la polvere che si accumula, soprattutto se le pietre sono sfaccettate, non sono lisce o sono tipi di pietra tendenti alla porosità. Pulirli è semplice, ma bisogna fare attenzione a non rovinarli, specie quelli più delicati. Ecco come procedere in questa breve guida e la tua collezione risplenderà, facendo credere a chiunque che le tue pietre siano nuove.
.

25

Occorrente

  • Pietre e coralli
  • Panni di cotone
  • Spazzolino
  • Bacinella
  • Acqua
  • Phon
  • Sacchettino di tela trasparente
  • Contagocce
35

Iniziamo con le pietre che sono porose o tagliate in maniera diversa, come quelle "scavate" all'interno. Qui la pulizia è un po' più difficile perché la polvere si accumula di più in tutti gli spazi vuoti. Dopo averle immerse nella bacinella, passa delicatamente all'interno o sulla superficie porosa con il panno di cotone, poi prendi un vecchio spazzolino da denti. Bagnalo e con molta cautela, per evitare che si rompano dei pezzi di pietra, spazzola via lo sporco. Risciacqua le pietre sotto l'acqua corrente e asciugale.

45

I coralli, sono particolarmente delicati. In ogni caso, anche il corallo meglio conservato con il passare degli anni perde la sua luminosità e tende ad opacizzarsi. Come rimediare? Un metodo semplice è veloce consiste nel mettere a bagno il corallo, in una bacinella d’acqua tiepida, con due manciate di sale grosso. Lascia in ammollo per 10 minuti e poi asciugaper bene, con un panno morbido, tutte le parti. L'ideale sarebbe poi riporli in un sacchettino di tela, trasparente, con due funzioni. La prima è preservarli dalla polvere, la seconda è che anche in questo modo potranno essere visibili. Prendi un panno di cotone (non di lana, potrebbe lasciare dei pelucchi) e stendici sopra le pietre e i coralli. Inizia dalle pietre lisce e da quelle rotonde. Immergi le pietre in una piccola bacinella con dell'acqua tiepida e lasciale immerse cinque minuti, quindi toglile e asciugale con un panno, sempre di cotone. Questo procedimento è sufficiente a lavare le pietre di questo tipo, solitamente sporche solo di un piccolo strato di polvere.

Continua la lettura
55

Per tutti, pietre e coralli, ripeti l'operazione ogni due-tre mesi, a meno che non sia necessario procedere più frequentemente per la polvere accumulata. Se hai anche delle boccettine contenenti frammenti di rame o argento nell'acqua, quando evapora aggiungine di nuova con un contagocce e togli la polvere esterna dalla boccetta con il panno di cotone. Spero di esserti stato utile.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Accessori

Come Realizzare Una Collana Con L'effetto Corallo

Può essere costoso comprare gioielli che si abbinano con ogni capo di abbigliamento che si possiede. Negli ultimi anni il corallo è diventato sempre più popolare perché si abbina su tutto. Il corallo è ben noto per il suo colore rosso fuoco ed è...
Accessori

Come creare collane di carta

Qualsiasi donna ama indossare un bel collier sopra qualche abitino grazioso o sopra un classico tailleur. Che sia d'oro, d'argento o di bigiotteria, esso dona sempre un tocco di classe a chiunque lo porti con disinvoltura e charme. Se amate essere alla...
Accessori

Idee per realizzare delle collane

La collana è un accessorio che non deve mancare nell'abbigliamento di una donna. Dà un tocco di personalità anche ai capi più semplici. Può rendere eleganti o briose, sportive o di gran classe. La varietà è infinita. Possono essere di varie grandezze...
Accessori

Come realizzare un girocollo di cotone e rame

La collana è stata molto usata nel corso della storia. Persino nell'epoca primitiva si utilizzavano file di conchiglie o pietre. Oggi, invece, le tecniche di oreficeria permettono di ottenere risultati molto raffinati ed eleganti. Ma non sono disdegnate...
Make Up

Come abbinare lo smalto bordeaux

L'abbinamento del trucco e dello smalto è una scelta davvero importante che spesso può creare nelle donne incertezze ed ansia. Se fatta bene, i risultati saranno evidenti ed impeccabili per qualsiasi occasione speciale. Nei negozi esistono tonalità...
Accessori

Come Creare Una Collana Di Catene

Siete delle donne che adorano realizzare degli oggetti in maniera del tutto personale ed originale? Dovrete allora consultare questo breve articolo sul bricolage. Nei passaggi successivi, infatti, cercherò di fornirvi qualche valido consiglio su come...
Accessori

Come creare un bracciale cavigliera con pendenti

Con l'arrivo della stagione calda, un'idea decisamente glamour per riaccendere il look e valorizzare delle colorate calzature estive è quella di vestire la caviglia con un incantevole bracciale con pendenti, rigorosamente hand-made. Le appassionate di...
Accessori

Come Realizzare Una Collana Con Perline, Fili Di Camoscio E Cerati

Per realizzare un bella e colorata collana, fatta con perline colorate, fili di camoscio e fili cerati, da indossare quando preferite, occorre semplicemente leggere le istruzioni riportate nella seguente guida. Si tratta di creare in modo semplice e pratico,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.