18

Come pulire e curare il viso

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Amare il proprio corpo è un passaggio fondamentale verso la volontà di mantenersi sempre attraenti e piacevoli nei confronti di chi ci vede e ci vive ogni giorno. Nella mente di molti tutto ciò equivale ad enormi sacrifici sia in termini economici nell'andare ad acquistare creme e lozioni, che in termini di tempo, come se prendersi cura di noi stessi ci facesse sprecare tempo prezioso. Oggi abbiamo avuto l'idea di parlare di questo tema senza disdegnare l'idea di convincervi del fatto che chi pensa quanto appena detto si sbaglia. Vi presentiamo infatti una dettagliata seppur rapida guida su come pulire e curare il proprio viso, ottenendo un esemplare rapporto fra risultato e tempo impiegato. Buona lettura!

28

Occorrente

  • Dischetti di cotone, lozione struccante, tonico, crema idratante, maschere viso specifiche, veline, salvietta morbida
38

La pulizia

Come abbiamo appena specificato all'interno del passo d'introduzione di questa guida, ora andremo a occuparci di come pulire e curare il viso. Non perdiamo assolutamente del tempo prezioso e cominciamo immediatamente le nostre argomentazioni a sostegno di questa specifica tematica.
Il primo passo è la pulizia. Per rimuovere i residui del trucco è necessario utilizzare un dischetto di cotone apposito per il make up e una lozione struccante. Dopo avere rimosso il trucco, si potrà procedere alla detersione vera e propria del viso utilizzando un detergente delicato e massaggiando con i polpastrelli le guance, la fronte, il naso e la zona del mento, con movimenti circolari dal basso verso l'alto. Dopo avere risciacquato il viso con acqua tiepida, tamponare dolcemente la pelle con una velina o con una salvietta morbida.

48

Il dischetto

Per tonificare il viso, dopo averlo ben pulito, è necessario utilizzare nuovamente un dischetto di cotone, leggermente imbevuto di tonico. Si tratta di un prodotto ad azione rinfrescante e protettiva contro batteri e altri agenti patogeni. Per quanto riguarda il tonico, esso dovrà essere posto uniformemente su tutta la cute e su tutto il collo, per poi poterlo asciugare totalmente.

Continua la lettura
58

L'idratazione della cute

Passano al terzo passo di questa guida su come pulire e curare il viso, dal punto di vista quotidiano è fondamentale avere una buona idratazione della cute. Scegliere una crema piuttosto di un'altra può fare una differenza molto importante. La crema è strettamente correlata alla tipologia e alle condizioni della pelle. Esistono formulazioni specifiche per le pelli secche, grasse oppure miste. Massaggiare leggermente dal basso verso l'alto, picchiettando delicatamente sulle palpebre fino agli angoli esterni degli occhi e sotto le ciglia inferiori, fino al naso. Prima di stendere eventualmente il trucco sarà bene aspettare 10-15 minuti per dare tempo alla pelle di assorbire completamente la crema idratante.

68

La tipologia di pelle

A seconda del tipo di pelle, che può modificarsi anche durante i diversi periodi dell'anno e della nostra vita, potrebbe essere necessario applicare alcune maschere specifiche. Le maschere più utilizzate sono le cosiddette scrub, che vanno a eliminare tutte quelle cellule completamente morte, per poi ridonare una lucentezza particolare alla cute. Oppure quelle ad azione purificante, astringente e sebo-equilibrante che vengono usate nei casi di eccessiva produzione sebacea.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Valutare le caratteristiche della propria pelle è importante per poter scegliere i prodotti giusti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Come mantenere pulito il viso

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Mantenere il viso pulito è un modo per prendersi cura di se stessi e avere un aspetto della pelle fresco e perfetto, uniforme nell'incarnato e soprattutto sana. Proprio sul viso infatti si possono creare impurità che danneggiano lo strato epidermico e sono anche antiestetici. Si tratta infatti di acne, brufoli, punti neri. In base alla tipologia di pelle occorre distinguere il sistema di pulizia. Se si ha infatti una pelle secca si dovranno utilizzare creme idratanti altrimenti, in caso di pelle grassa, sarebbe più opportuno evitare prodotti oleosi. In questa guida verrà indicato come mantenere pulito il viso in pochi semplici passi.

26

Occorrente

  • Gel esfoliante pori
  • Tonico astringente
  • Crema per il contorno occhi
  • Crema idratante
  • maschera d'argilla
  • siero concentrato
36

Ogni giorno lavate il viso con l'acqua fredda o tiepida, anche in inverno. L'acqua calda, non fa bene alla pelle, perché la secca. Al contrario l'acqua fredda ha un effetto tonificante ed elasticizzante per la cute, inoltre rallenta la formazione delle rughe. Utilizzare un detergente adatto al vostro tipo di pelle. Due volte la settimane eseguite uno scrub. In commercio si trovano gel o creme esfolianti diverse scegliete quelle che contengono elementi naturali. Mettete un po' di gel esfoliante sulle mani. Strofinatele sul viso, poi risciacquate con abbondante acqua fredda ed asciugate tamponando. La pelle del viso risulterà più pulita e morbida. In alternativa si può utilizzare una maschera d'argilla o delle strisce apposite per la rimozione dei punti neri. Lo scrub è sconsigliato a chi ha problemi di pelle sensibile, couperose e dermatiti. Infine massaggiate dolcemente viso e collo con una salviettina imbevuta di tonico astringente o acqua di rose.

46

completare la pulizia del viso con una buona crema idratante. In circolazione, ce ne sono si vario tipo l'importante è scegliere quella che meglio si adatta alle vostre specifiche esigenze. Stendete la crema su guance, fronte e mento, massaggiandola con movimenti circolari che vanno dall'interno verso l'esterno e spalmandoli così su tutto il viso e il collo, EVITANDO SEMPRE il contorno occhi. Per quest'ultimo potete utilizzare una crema specifica per questa zona oppure una crema antiocchiaie. Picchiettando delicatamente una piccolissima quantità di crema sulla palpebra e nella parte inferiore dell'occhio per qualche secondo e poi lasciare asciugare. Ricordate che questo tipo di crema dà un effetto un po' bagnato e, per asciugarsi bene, ha bisogno dell'aria.

Continua la lettura
56

Come ultimo passo, per ottenere una pelle pulita e sana occorre utilizzare un detergente per il viso sia prima che dopo il trucco. Prima di applicare il fondotinta è meglio usare una crema idratante di base. Cercare sempre di puntare sulla qualità quando si punta sul make-up e rimuovere il trucco quando si va a dormire o quando si va in palestra. Per mantenere una pelle pulita occorre curare anche l'alimentazione, prediligendo frutta e verdura.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • ATTENZIONE: se il vostro problema sono acne e brufoli, dovete stare attenti anche alla vostra alimentazione: pochi grassi, evitate insaccati, alcool e cioccolata!
17

Come pulire i pori della pelle

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Come pulire la pelle, purificandone i PORI, grazie ad un sistema antico con acqua calda ed erbe aromatiche in preparazione di un peeling eccezionale ed economico. La maschera che sto per proporti ti darà la possibilità di: pulire i PORI della pelle, ELIMINARE la pellicine morte e i punti neri, risparmiando una noiosa e lunga seduta dall'estetista!

27

Occorrente

  • 1 litro d'acqua, un recipiente, una manciata di erbe aromatiche: rosmarino, basilico, timo, menta, acqua, un asciugamano, una cuffia per doccia, argilla.
37

Il modo più efficace per far si che i PORI della pelle si dilatino, consiste nel far bollire 1 litro d'acqua, in una pentola. Una volta raggiunta la temperatura, occorre riversare l'acqua in un recipiente, una bacinella o un secchio. Per ottenere l' effetto desiderato, bisogna aggiungere all'acqua calda, le erbe aromatiche le quali sono: rosmarino, basilico, timo, menta, buccia di limone. Per proteggerti dall'eccessivo calore, è necessario cuffia da bagno, e un asciugamano da sistemare sopra la testa e sopra il recipiente, tenendo il viso a 30 cm dall'acqua, in modo da non rischiare eventuali scottature.

47

Dopo essersi sistemati con l'asciugamano chiudendo gli occhi, il viso va adagiato sul vapore per almeno una quindicina di minuti. Completato il medesimo passo, è necessario risciacquarsi con acqua fredda, in modo che i PORIaperti si richiudano nuovamente.
Il TRATTAMENTO va ripetuto una volta a settimana, in modo tale da non privare la pelle di eccessivi oli naturali. Oltretutto se vuoi liberare la PELLE del tuo VISO dall'eccessivo ISPESSIMENTO, puoi ricorrere ad un peeling NATURALE, estremamente semplice.

Continua la lettura
57

Uno dei metodi STRAORDINARI che garantisce un risultato impeccabile ed economico è il PEELING, il quale consiste nell'impastare avena ed acqua. Per fare ciò basta versare in una ciotola, un bicchiere d'acqua e un bicchiere di avena, in modo da ottenere una maschera dalla consistenza pastosa e corposa. Una volta mescolato il tutto, il prodotto va applicato sulla pelle massaggiando quest'ultima con movimenti rotatori dei polpastrelli.
Una volta che il prodotto verrà applicato e tenuto in posa per 10 minuti circa, la pelle tirerà. L'ultimo passo, consiste, nel risciacquare il volto abbondantemente, senza far rimanere alcun residuo del prodotto appena applicato.
La maschera a base di avena e acqua, eseguita regolarmente una volta alla settimana, concede la possibilità di purificare i PORI, rifinire la pelle, ed eliminare gli insopportabili punti neri, ridonando cosi una nuova luce al viso.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per ottenere il risultato desiderato occorre non ripetere il trattamento più volte alla settimana
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Come scegliere le spugnette per la pulizia del viso

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Per prendersi cura della propria pelle, si deve prestare attenzione ad ogni passaggio della nostra routine quotidiana. Una buona crema, e trucco di qualità sono importanti ma non bisogna sottovalutare la pulizia. Una pelle pulita e libera dallo sporco e trucco che si accumula in un'intera giornata, è una pelle più sana e luminosa. Ma come scegliere la spugnetta più adatta a quest'operazione? Scoprendo materiali e forme, potrete sicuramente scegliere le spugnette per il viso più adatte a voi ed alle vostre esigenze.

26

Occorrente

  • Spugnette per la pulizia del viso
  • Struccante
36

Esistono diverse tipologie di spugnette per il viso. Le più utilizzate sono quelle classiche in spugna artificiale, rotonde e di piccole dimensioni. Esse sono l'ideale per la pulizia quotidiana, ed andrebbero cambiate con una certa frequenza. Dopo aver deterso la pelle, passate la spugnetta delicatamente sul viso, compiendo movimenti circolari, quindi sciacquate con abbondante acqua tiepida e tamponate.

46

La seconda tipologia di spugnetta è quella realizzata in silicone. Questa è sicuramente molto duratura. Può inoltre essere utilizzata per il démaquillage quotidiano. Versate semplicemente il latte detergente prescelto sopra di essa e passatela con movimenti delicati sul volto. Risciacquate con acqua tiepida e applicate la crema quotidiana. Scegliete il lattice se la vostra pelle è secca, in quanto non la rovina e non ha un'azione aggressiva. Ogni settimana, lavatela con del sapone neutro e fatela asciugare all'aria aperta.

Continua la lettura
56

Abbiamo ovviamente anche spugnette realizzate in materiali naturali e biodegradabili. Queste spugnette sono molto delicate ed inoltre vi permettono di salvaguardare l'ambiente quando le getterete una volta che avranno esaurito il loro lavoro.

66

Infine, vi sono le spugnette leggermente abrasive. Queste spugnette facilitano l'operazione dello scrub, che vi permette di eliminare gli strati di cellule morte dal vostro viso. Ovviamente l'accorgimento qui, ancor più che per gli altri tipi di spugnette, è di essere delicati nell'utilizzo per non graffiare la vostra pelle. Non vanno utilizzate tutti i giorni, ma solo ogni due settimane, meglio se come preparazione ad una maschera specifica per il vostro tipo di pelle. Per utilizzare una spugna di questo tipo, inumidite il viso con acqua tiepida, poi applicate su fronte, guance e mento la crema per il gommage. Bagnate la spugnetta e strofinatela sul viso, con movimenti lenti e leggeri, che partano dal naso e si spostino verso l'esterno. Insistete sulle zone grasse e con più oleosità, la classica zona T composta da fronte, naso e mento. Ripetete il trattamento una volta ogni 15 giorni.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.